Tre dolcificanti naturali per sostituire lo zucchero dalla tua alimentazione

Vuoi abbandonare lo zucchero una volta per tutte? È una buona idea, dato che dal consumo di zucchero raffinato non puoi ottenere alcun beneficio.

Il consumo eccessivo di zuccheri raffinati è uno dei grandi problemi delle società sviluppate e ha condotto negli anni ad un aumento incredibile del tasso di obesità tra la popolazione, colpendo anche giovani e giovanissimi.

La buona notizia è che oggi hai a disposizione dolcificanti naturali alternativi come l’eritritolo e la stevia, che oltre ad abbattere il monte calorico che andresti ad assumere in aggiunta per avere un alimento o una bevanda dolce, non hanno neanche gli altri impatti negativi sulla salute tipici dello zucchero classico.

Vale la pena davvero di passare ai dolcificanti naturali alternativi? Oggi te ne presenteremo tre, tutti capaci di sostituire in tutto o in parte il tuo consumo di zucchero quotidiano.

Sì, l’alternativa esiste davvero e può davvero cambiare la tua vita. Scopriamo insieme quali sono i 3 migliori dolcificanti naturali per rimpiazzare lo zucchero da adesso.

Dolcificanti naturali

Eritritolo: il migliore dei dolcificanti naturali oggi a disposizione di tutti

L’eritritolo è, secondo la nostra redazione, il migliore dei dolcificanti naturali e alternativi che puoi impiegare all’interno della tua dieta in sostituzione dello zucchero naturale. Si tratta di un dolcificante che ti permette di dolcificare tanto le bevande quanto gli alimenti e che presenta diversi vantaggi rispetto allo zucchero bianco che magari hai ancora nella tua credenza:

  1. Ha pochissime calorie: praticamente zero, il che vuol dire che se stai seguendo una dieta dimagrante o comunque se vuoi ridurre il monte calorico assunto ogni giorno, potrai farlo – utilizzando l’eritritolo – al posto dello zucchero classico e anche al posto del miele;
  2. Ha impatto zero sulla glicemia: lo zucchero classico (così come tantissimi alimenti basati sui carboidrati e sulle farine raffinate) ha il potere di innalzare in modo molto rapido la presenza di zuccheri nel sangue, quella che a livello medico viene chiamata glicemia. L’eritritolo può essere utilizzato con grande tranquillità e sicurezza anche da parte di chi soffre di diabete – e dunque è particolarmente sensibile alla questione glicemia – perché non ha assolutamente impatto sulla quantità di zuccheri presenti nel tuo sangue, sia sul breve che sul lungo periodo.

L’eritritolo viene estratto con procedimenti naturali dalla frutta ed è oggi un dolcificante superiore praticamente a tutti i dolcificanti, tanto quelli naturali quanto quelli invece di sintesi chimica.

Questo prodotto inoltre, al contrario di molti dolcificanti alternativi naturali, non ha un retrogusto amaro e può essere dunque anche impiegato in prodotti da forno e in preparazioni dolci, cosa che purtroppo non possiamo invece fare con altri tipi di dolcificanti naturali alternativi allo zucchero.

L’eritritolo è dunque un sostituto ideale, ma sicuramente non l’unico. Vediamo insieme quali possono essere gli altri prodotti naturali e alternativi allo zucchero che potremmo iniziare ad utilizzare all’interno della nostra cucina.

Stevia: alternativa importante allo zucchero

La Stevia è un dolcificante naturale – anche questo di origine completamente vegetale – che viene prodotto per larga parte in Sud America, patria della Stevia Rebaudiana, la pianta appunto che ci regala questo dolcificante completamente naturale.

La stevia, al contrario di quello che si era vociferato, è un prodotto completamente sicuro per gli umani e che dunque può sostituire, anche questo, il nostro non più amatissimo zucchero classico.

In aggiunta ci sono anche dei benefici di salute ulteriori che sono collegati all’utilizzo della stevia. Si tratta infatti di un prodotto che secondo studi indipendenti è in grado anche di agire sulla pressione, abbassandola e che può di concerto abbassare anche i livelli di zucchero presenti nel sangue, la cosiddetta glicemia.

Stevia è oggi disponibile anche in Italia e può essere utilizzata senza alcun tipo di problema da tutti.

Oltre alla stevia abbiamo un altro dolcificante naturale e alternativo che possiamo impiegare a tavola, nelle bevande e nelle nostre preparazioni alimentari, per sostituire completamente il nostro zucchero classico.

Zucchero di cocco: lontano dall’ideale, ma comunque un’alternativa

Chiudiamo con un’alternativa che è sicuramente tra le peggiori che abbiamo presentato su queste pagine. Parliamo dello zucchero di cocco, che ha come vantaggio principale quello di avere un impatto glicemico molto basso.

Siamo comunque davanti ad un prodotto che è pero ricco di calorie e che dunque non può essere utilizzato da chi vuole seguire una dieta dimagrante o semplicemente vuole badare alla propria linea.

Lo zucchero di cocco è un prodotto molto popolare negli Stati Uniti e che da qualche tempo ormai è facile da reperire anche in Italia.

Vale la pena di sottolineare in questa circostanza che lo zucchero di cocco è un prodotto ricco di fruttosio, uno zucchero sicuramente non ideale per la salute.

Lo zucchero di cocco è molto simile a quello classico e dovrebbe essere utilizzato come alternativa soltanto da chi cerca un prodotto calorico, ma con un impatto ridotto sulla glicemia rispetto allo zucchero classico.

Oggi hai a disposizione comunque alternative sicuramente migliori rispetto allo zucchero di cocco. La nostra guida si è occupata proprio di questo. Ti consigliamo di seguire le indicazioni di cui sopra: eritritolo soprattutto, ma anche stevia.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi