Alla scoperta delle bellezze di Ischia

Dal fascino irresistibile ai panorami mozzafiato, dal buon cibo alla natura in una sola parola…Ischia. L'isola verde, situata nel golfo di Napoli, è una perla di rara bellezza, la più grande tra le isole del golfo, discreta ma potente, sprigiona il suo essere ai turisti e visitatori, affermandosi di fatto, soprattutto negli ultimi anni, meta preferita e tappa immancabile per i visitatori dell'area partenopea. L'isola è la meta ideale per i viaggiatori che amano la natura, il mare, i paesaggi, il buon cibo ma anche respirare cultura, storia e tradizione.

Come arrivarci

L'isola è facilmente raggiungibile via mare tramite una fitta rete di collegamenti marittimi per mezzo di traghetti o aliscafi che partono da diversi porti. Tuttavia al fine di organizzare al meglio il viaggio é opportuno prenotare il biglietto, acquistandolo in anticipo, al fine di effettuare la scelta sul possesso o meno del veicolo e/o il numero di passeggeri e optare per il biglietto andata e ritorno. Visitando il sito www.traghettinapoliischia.com, é possibile trovare le soluzioni di viaggio più congeniali verificare orari di partenza e di arrivo dei mezzi e approfittare delle periodiche offerte disponibili.

Le spiagge da non perdere

Una volta sull'isola ci si accorge subito che tutto merita di essere visto, provato e vissuto. Si verrá accolti da spiagge, monumenti e strade che avranno tutte qualcosa da offrire.

Tappa obbligata è la spiaggia di Chiaia a Forio la più grande e, quindi, la più accessibile; e, se si vuole scoprire il perché venga soprannominata l'isola verde, basterá immergersi nei numerosi stabilimenti termali quali ad esempio i Giaridni termali Poseidon, i Giardini di Afrodite, le Terme di Castiglione, Bagnitiello, Negomboe Cavascura o quelle di Nitrodi: qui, grazie alla composizione alcanica delle acque di sorgente, gli effetti benefici sono numerosi.

Continuando a parlare di acqua, quella limpida che contrasta con la sabbia color oro della Baia di San Montano é l'ideale per chi cerca un rifugio di tranquillità mentre quella della Baia di Sorgeto vale i 234 scalini per immergersi in acque, neanche a dirlo, termali, calde e fredde.

I monumenti e altri luoghi di interesse 

Anche se dell'isola verde sono note le sue spiagge, non delude alzando di poco più l'orizzonte visivo alla scoperta di costruzioni e monumenti storici e culturali. 

Il Castello Aragonese, ad esempio, costruito nel 474 a. C. dai Greci è un esempio di quella che era la propensione difensiva dell'isola e dei suoi abitanti che, però, sono strettamente legati, negli usi, nei costumi e nelle tradizioni ai popoli che li hanno dominati (greci, romani e regnanti Borbonici), l'edificio è collegato all'isola da un caratteristico ponte.
Tra gli edifici religiosi è da segnalare la Chiesa dell'Immacolata, la cui particolarità risiede nel rialzo che permette ai visitatori di approfittare della veduta panoramica, dall'alto, di uno scorcio dell'isola verde. La Chiesa del Soccorso di Forio si caratterizza per il colore bianco che brilla sotto il sole del sud e, tra le curiosità ad essa legate, citiamo la devozione dei marinai ischitani e delle loro mogli che qui presentano i loro ex-voto.

Per gli amanti della natura, i Giardini di Mortella sono un'immersione nella natura mediterranea e subtropicale, la maggiore attrattiva sono le piante rare, il giardino dell'aloe e la cascata del coccodrillo ma ogni centimetro è un sorso di aria pura e di benessere. 

Il tour può concludersi con Borgo Sant'Angelo, una vera e propria bomboniera: case colorate, vie pedonali, negozi di souvenir e bar che offrono sfiziosi aperitivi hanno il potere di trasportare il visitatore in un'altra dimensione.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi