Meteorismo – Cause e sintomi – Rimedi e cure

Il meteorismo è un disturbo derivante dalla presenza eccessiva di gas nel tubo digerente. Quali sono le cause? Quali rimedi adottare per contrastarlo efficacemente? Scopriamolo nei seguenti paragrafi.

Cos’è il meteorismo

Il meteorismo è uno dei sintomi gastrointestinali più diffusi ed è spesso accompagnato da flatulenza, eruttazioni, diarrea e stitichezza. Si stima che ne soffra almeno il 10% degli italiani.

Il meteorismo si configura come una sensazione di pancia gonfia a causa di un’eccessiva quantità di gas in sede gastrica e/o intestinale, accompagnata da spasmi e distensione addominale. La sensazione di gonfiore può presentarsi ad intervalli più o meno regolari durante la giornata e dipende dalla tipologia e dalla quantità di cibi assunti.

In caso di pancia gonfia, fastidio e dolore all’addome il problema potrebbe essere riconducibile ad una cattiva digestione. In altri casi l’origine del problema potrebbe risiedere in determinati fattori che comprendono lo stomaco o l’intestino.

Le cause possono essere di natura psicosomatica, collegate a stati emotivi o cattive abitudini igienico-alimentari come mangiare velocemente, parlare durante i pasti, masticare molte gomme e bere tante bevande gassate. Anche ansia, insonnia, stress e depressione contribuiscono alla comparsa di sintomi collegati al meteorismo.

Altre cause sono di natura patologica come: sindrome del colon irritabile, sindrome da contaminazione batterica dell’intestino tenue, infezioni, parassitosi ecc.

Anche le intolleranze alimentari, in particolare al lattosio ed al glutine, possono scatenare episodi di meteorismo. A tal proposito andrebbe evitato il consumo eccessivo di alimenti con panna montata o gelati (che contengono aria), fruttosio, fritture, carne grassa, uova, legumi ed in generale alimenti che rallentano la digestione.

Come curare il meteorismo

Le patologie associate al meteorismo sono diverse, quindi è necessario per prima cosa individuare la causa che l’ha provocato. In questo modo il medico può predisporre un protocollo terapeutico e prescrivere la terapia necessaria.

Se ad esempio il paziente è affetto da allergia il medico sceglierà una specifica terapia; se invece il paziente soffre di colite o sindrome di intestino irritabile, la terapia da seguire sarà completamente diversa.

Rimedi naturali

Tra i rimedi naturali contro il meteorismo più efficaci c’è il carbone, oppure le tisane con estratti di piante carminative che alleviano e riducono il gonfiore a livello addominale. Anice, cumino e finocchio sono ad esempio ottimi alleati contro il meteorismo.

Quando rivolgersi al medico

É opportuno rivolgersi al medico se sono già state diagnosticate precedentemente altre patologie pregresse. In casi sospetti di appendicite, peritonite oppure occlusione intestinale è consigliabile rivolgersi al pronto soccorso.

Sono particolarmente consigliate anche tisane a base di melissa, menta, mirto e camomilla. La melissa è in grado di diminuire i gas intestinali, inoltre è nota per le sue importanti proprietà antispasmodiche e calmanti che conciliano il sonno.

Il mirto è ricco di mirtolo, un olio essenziale dalle notevoli proprietà antinfiammatorie, digestive e carminative.

Da prendere in considerazione anche le tisane a base di camomilla, in grado di eliminare l’aria dallo stomaco e dall’intestino e ridurre i dolori addominali ed i crampi.

Come già anticipato precedentemente, è opportuno seguire una dieta equilibrata evitando quei cibi che possono generare un eccesso di aria nello stomaco.

Quali malattie può causare

Il meteorismo è associato a queste malattie:

  • appendicite;
  • cancro al colon;
  • celiachia;
  • colica renale;
  • colite;
  • fibrosi cistica;
  • gastroenterite virale;
  • intolleranza al lattosio;
  • intolleranze alimentari;
  • occlusione intestinale;
  • peritonite;
  • sindrome dell’intestino irritabile.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi