Cosa deve (e può) mangiare un cane?

L’abitudine di dare da mangiare ai propri cani gli avanzi del pranzo e della cena è tanto diffusa quanto sbagliata. Il motivo è presto detto: molti degli alimenti che portiamo sulle nostre tavole non ci fanno per niente bene, ma siamo noi a decidere di consumarli. Per quale motivo, però, essi dovrebbero essere offerti anche ai nostri amici a 4 zampe? Basti pensare agli alimenti pieni di grassi, per esempio, oppure ai fritti. E non è tutto, perché ci sono anche altri alimenti che, pur essendo innocui e anzi salutari per l’uomo, si rivelano altamente tossici per Fido: è il caso della cioccolata, ma non solo. L’uvetta e l’uva, in particolare, qualora vengano consumate in quantità molto significative rischiano di essere fonte di problemi per i reni. Deve essere evitata anche la cipolla.

A quali alimenti si deve prestare attenzione

Anche nel caso della carne c’è bisogno della massima cautela: le ossa del tacchino e del pollo, per esempio, possono far soffocare l’animale. Questa è una ragione ulteriore per decidere di non dare al cane gli avanzi di quello che abbiamo mangiato noi. Il problema riguarda anche l’abitudine: se il cane si abitua a consumare il cibo degli umani, presto o tardi non vorrà che quello e rifiuterà i mangimi pensati apposta per lui.

I prodotti Lilly

Per l’acquisto mangimi per cani online si può navigare sul sito di Casapet e approfittare dei numerosi vantaggi offerti dalla linea Lilly. Preparata secondo standard artigianali e naturale al 100%, essa comprende prodotti privi di cereali, realizzati unicamente con ingredienti italiani. Ci sono non solo snack e alimenti per i cani, ma anche prodotti per i gatti, per le tartarughe di terra, per i conigli nani, per i rettili erbivori, per le tartarughe di acqua, per i pesci d’acqua dolce, per gli uccelli da hobbistica e per i piccoli roditori come i criceti e gli scoiattoli.

Perché non va bene dare gli avanzi ai cani

Un cane che si ciba solo degli avanzi dei pasti umani rischia di ritrovarsi senza alcuni dei nutrienti essenziali che gli servono per rimanere in salute. Chi segue un regime alimentare poco equilibrato deve essere consapevole del fatto che i condimenti più pesanti sono davvero deleteri per gli animali domestici.

La dieta a crudo

La dieta a crudo è una soluzione che vale la pena di prendere in considerazione per i numerosi benefici che garantisce agli animali che la seguono. Nota anche come dieta BARF, essa è consigliata tra l’altro ai cani in sovrappeso, dal momento che è in grado di accelerare il metabolismo. Ovviamente è indispensabile che il cibo crudo sia trattato in maniera appropriata, così che possa garantire gli standard di sicurezza più elevati. La dieta a crudo determina un cambiamento evidente nell’alito del cane e anche nei suoi escrementi. I primi tempi gli escrementi risultano più mucosi, per effetto della disintossicazione che si sta verificando nell’organismo dell’animale; dopodiché essi diventano più piccoli.

Le allergie

Anche i cani, così come gli esseri umani, possono soffrire di allergie che sono causate dagli alimenti che essi introducono nel proprio organismo. Ovviamente i sintomi delle allergie sono differenti rispetto ai nostri: i cani non hanno gli occhi che lacrimano né tossiscono, ma mostrano un peggioramento della qualità del pelo e si grattano in continuazione perché soffrono di problemi alla pelle. Le allergie alimentari possono causare anche infiammazioni alle orecchie e prurito anale. Quelle più diffuse sono l’allergia al maiale e l’allergia al manzo; non sono rare anche quella al mais, quella alla soia, quella al latte e quella al pollo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi