Energia, le tariffe web convengono ma non a tutti

Sul mercato libero dell’energia vi sono molte tariffe luce economiche. Quelle più convenienti sono le “offerte web“, cioè quelle che si attivano e gestiscono esclusivamente su Internet. Sebbene molto economiche, non tutti gli utenti possono accederne facilmente: pensiamo agli anziani e le famiglie a basso reddito che non possono permettersi una connessione ADSL a casa. Ecco pregi e difetti delle tariffe web della luce e il gas.

Sicuramente le tariffe più economiche del mercato libero della luce e il gas sono le celebri “offerte web”, caratterizzata per prezzi più contenuti grazie a minori costi da sostenere da parte delle compagnie. In effetti, si può dire – in un certo senso – che queste tariffe offrono una minor quantità di servizi: non inviano le bollette, molte non accettano il pagamento tramite bollettino, etc.

Tuttavia, se si cerca di risparmiare e tagliare le bollette, non c’è ombra di dubbio: le offerte web della luce e il gas sono le più economiche.

Basta farsi un giro sul web e dare un’occhiata ai risultati che emergono dai principali portali di confronto tariffe. Le offerte web di Enel Energia (E-Light), Acea Energia (Rapida), Illumia (Amica Web Flat), GDF SUEZ Energie (energia 3.0) e Edison Energia (Edison Web) sono le più economiche.

Con alcune di queste tariffa una famiglia numerosa può risparmiare oltre 120 euro all’anno sulla spesa elettrica, e oltre 200 euro all’anno sul gas. Parliamo di risparmi complessivi che superano comodamente i 300 euro all’anno.

Tariffe energia web: gli svantaggi

Dal punto di vista economico le offerte web non presentano svantaggi: con quei prezzi, c’è tutto da guadagnare.

Tuttavia, alcuni consumatori possono trovare difficoltà nell’accesso a queste offerte. Ricordiamo che l’attivazione e la gestione della forniture con queste tariffe avvengono unicamente su Internet. Questo potrebbe rappresentare un notevole svantaggio per il 34% degli italiani, che secondo recenti dati Eurostat non si è mai collegato ad Internet. Anziani e pensionati al primo posto.

D’altronde, non è solo un problema di avere o no dimestichezza con il web: bisogna avere una connessione ADSL a casa. Perchè l’attivazione online è semplice, e la si può eseguire magari da un amico o parente; ma poi bisogna collegarsi spesso per leggere e pagare la bolletta, inviare l’autolettura, accedere all’area cliente per utilizzare servizi dedicati, leggere le comunicazioni inviate dall’azienda, etc.

Ovviamente, serve un collegamento Internet a casa se si desidera di approfittare del vantaggio economico delle offerte web. E questo potrebbe essere un problema per le famiglie a basso reddito che non hanno accesso ad Internet.

D’altronde, va ricordato che molti siti web – e soprattutto le aree cliente – delle compagnie energetiche sono “pesanti”, ovvero hanno bisogno di una connessione veloce per caricarsi (ad esempio Enel Energia). Per conoscere la velocità alla quale si naviga nella propria abitazione, consigliamo l’utilizzo di uno speed test.

In più, per il pagamento delle bollette, frequentemente serve un conto corrente o una carta di credito, dato che molte offerte web ammettono come metodo di pagamento soltanto l’addebito sul conto corrente (Enel Energia ed Edison Energia, ad esempio).

Infine, si può dire che le offerte web della luce e il gas sono le più economiche, ma anche di difficile accesso per le fasce sociali che solitamente hanno più bisogno di risparmiare sulle bollette.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi