Farmaci per dolori articolari e muscolari: quali sono i più usati?

I dolori articolari (artralgie) e muscolari (mialgie) sono due forme di dolore muscoloscheletrico molto comuni, solitamente meno gravi dei dolori ossei o di altre tipologie di dolore. Purtuttavia, in certi casi possono risultare piuttosto intensi, fastidiosi e limitanti, tant’è che in alcune circostanze costringono a rinunciare temporaneamente alle attività lavorative o a quelle ludico-sportive.

Fatti salvi casi molto particolari, i dolori articolari e muscolari dovuti a problemi temporanei e di lieve entità sono spesso trattati ricorrendo a farmaci da banco ad azione antidolorifica e antinfiammatoria. Tra i medicinali più richiesti in questo senso si ricordano in particolare i FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei) disponibili sotto varie forme farmaceutiche.

FANS per il dolore articolare e muscolare: le forme farmaceutiche

I FANS utilizzati per trattare i dolori ai muscoli e/o alle articolazioni sono disponibili sotto diverse forme farmaceutiche, sia topiche (ovvero con applicazione locale) che sistemiche; sono per esempio molto comuni i gel per dolori articolari da applicare sulla zona interessata dal problema; lo stesso può dirsi delle pomate e dei cerotti antinfiammatori che vengono applicati nell’area infiammata e dolorante.

A seconda dei casi, il medico potrebbe invece suggerire il ricorso a forme farmaceutiche sistemiche quali compresse, capsule morbide, soluzioni orodispersibili, granulati ecc.

Per quanto concerne le modalità di assunzione, le dosi e la durata del trattamento è necessario sia leggere con attenzione le istruzioni per l’uso contenute nella confezione, sia seguire le indicazioni del farmacista o del proprio medico curante. È infatti fondamentale un uso responsabile dei farmaci, anche quelli da banco, perché qualsiasi medicinale può dar luogo a effetti collaterali più o meno importanti e potrebbe essere controindicato in alcune persone.

Quali sono i principi attivi più utilizzati per i dolori muscolari e articolari?

Tra i principi attivi più utilizzati per ridurre l’infiammazione e i dolori articolari si ricordano il diclofenac, il piroxicam, l’ibuprofene, il ketoprofene ecc. Queste indicazioni riguardano in particolare gli adulti.

Nel caso dei bambini, la figura di riferimento è il pediatra ed è solo lui che può decidere quale sia il principio attivo più idoneo da somministrare. Fra i più usati in età pediatrica si ricordano in particolare il paracetamolo e l’ibuprofene. Non viene invece usata l’aspirina perché controindicata negli under 12.

Quali sono le più comuni cause dei dolori muscolari e articolari?

Le più comuni cause di dolori muscolari e articolari di lieve e media entità sono da ricercarsi in problematiche di tipo traumatico (per esempio contratture, strappi muscolari, contusioni ecc.) e reumatico (artrosi, artrite, torcicollo ecc.), ma anche nel sovraccarico muscolare; infatti, quando si sottopone il corpo a sforzi eccessivi o comunque ai quali non si è ancora abituati, è piuttosto normale avvertire dolore lieve o moderato nei muscoli interessati dallo sforzo; un caso classico è per esempio quello di chi ha iniziato da poco a praticare un’attività sportiva come per esempio la corsa, il trekking, il ciclismo ecc.