Noce moscata: proprietà e benefici

La noce moscata è il seme con marcate proprietà aromatiche racchiuso nel frutto ( macis ) di una pianta sempreverde originaria dell’Indonesia e chiamata Myristica fragrans. Oltre alla spezia prodotta dal seme, che è appunto la noce moscata, anche dal frutto viene ricavata un’altra spezia molto pregiata e più delicata che prende il nome di macis. L’albero del Myristica fragrans appartiene alla famiglia delle Myristicaceae, può raggiungere un’altezza di 20 metri e fiorisce tutto l’anno fruttificando anche tre volte in un anno. I suoi frutti sono simili a grandi albicocche che quando giungono a maturazione si aprono a metà lasciando intravedere il seme, ovvero la noce moscata. La noce moscata contiene acqua nella percentuale del 6,23%, grassi, carboidrati, fibre ( 20 % ), proteine, zuccheri e ceneri. Discreta la percentuale di minerali, questi quelli presenti: sodio, calcio, ferro, potassio, fosforo, magnesio, zinco, rame, manganese, selenio. Nella noce moscata sono presenti la vitamina A, alcune vitamine del gruppo B, per la precisione vitamina B1, B2, B3 e B6 e la vitamina J. In piccole quantità è presente anche la vitamina C. La noce moscata non contiene colesterolo. La noce moscata contiene sostanze con proprietà antiossidanti come ad esempio il betacarotene che viene considerato una sostanza molto utile per il mantenimento della salute del nostro organismo. La noce moscata ha proprietà digestive, combatte i dolori muscolari, aiuta in caso di spossatezza ed ha proprietà riequilibranti dello stato psicofisico. La noce moscata ha anche proprietà utili in caso di diarrea ed apporta benefici in caso di infezioni dell’intestino. La noce moscata viene utilizzata in aromaterapia per contrastare gli stati depressivi, l’ansia e l’affaticamento mentale. Benefici sull’uso della noce moscata si riscontrano anche in caso di reumatismi. In ultimo la noce moscata ha proprietà depurative per il fegato in quanto lo aiuta ad eliminare le tossine. Dal seme dell’albero Myristica fragrans si ricava l’olio essenziale di noce moscata che trova largo impiego a scopo terapeutico grazie alle proprietà delle sostanze in esso contenute come ad esempio il limonene, l’eugenolo, il geraniolo, il borneolo ed la canfora. Attenzione: l’olio essenziale di noce moscata non va mai applicato puro sulla pelle e va utilizzato in quantità minime. Ad alte dosi l’olio essenziale è tossico e può provocare allucinazioni e convulsioni per cui è sempre d’obbligo rivolgersi ad un medico in caso di dubbi e perplessità. Anche la spezia in polvere deve essere usata con molta attenzione: quantità oltre i 5 grammi possono provocare avvelenamento, oltre i 10 grammi i danni possono essere molto gravi. Ogni 100 grammi di noce moscata abbiamo un apporto calorico pari a 415 calorie.
Feed dell’ alimentazione di Mist. Loto

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi