Itinerari naturalistici in Sardegna

Itinerari naturalistici in Sardegna - BioNotizie.comLa Sardegna è una delle regioni italiane che, specialmente in estate, attira un gran numero di turisti grazie soprattutto alle sue bellezze naturali e al suo incantevole mare. L’estrema varietà territoriale di cui questa regione è dotata, le hanno consentito di sviluppare diverse forme di turismo, attraendo così viaggiatori di ogni genere.

Così se la valigia è pronta, l’alloggio è prenotato e avete trovato tutte le informazioni per i traghetti Sardegna, allora è tempo di decidere in che modo passare questi giorni di vacanza, magari organizzando una serie di escursioni che vi permettano di conoscere meglio il territorio sardo.

Al di là degli itinerari tradizionali, la Sardegna può infatti offrirvi escursioni davvero particolari che vi consentiranno di scoprire alcuni suoi lati nascosti e segreti ma nei quali l’animo, lo spirito di questa terra si respira appieno.

Si tratta di tour tra loro molto diversi ma tutti molto interessanti che vi permetteranno di scoprire le due anime di quest’isola, da sempre caratterizzata dalla dualità zone costiere/zone interne. Una dicotomia che nei secoli ha dato vita a moltissime differenze di ordine linguistico e culturale, diversità che sono arrivate sino ai giorni nostri vivendo l’una accanto all’altra senza per questo perdere le proprie caratteristiche originarie.

Tra i tanti itinerari naturalistici che è possibile intraprendere in Sardegna, oggi vogliamo segnalarvene uno davvero molto interessante anche se poco conosciuto; dall’Altopiano del Golgo a Cala Goloritzè.cala goloritze

L’altopiano del Golgo si presenta come un’estensione più o meno pianeggiante posta a circa 400 metri sul livello del mare e circondata da una serie di costoni dolomitici a loro volta attraversati da corsi d’acqua e da moltissime spiagge.

L’altopiano è possibile giungere seguendo la strada che conduce a Baunei, lungo l’antica bia majore che porta sino alle piscinas, ovvero degli avvallamenti naturali che anticamente venivano utilizzati per raccogliere le acque piovane. Nei pressi di questa zona si trova anche la celebre voragine di Su Sterr, considerata come la più profonda voragine d’Europa. A breve distanza ci si imbatte nella gola calcarea di Codula di Sisine, interamente circondata da boschi e da rocce altissime.

Arrivati nei pressi del Golgo si può imboccare un sentiero facilmente percorribile grazie al quale si giunge su di una terrazza dalla quale si ammira un panorama davvero unico sulla cala di Goloritzè, una piccola spiaggia che si distingue per la presenza dell’omonimo arco in pietra e per il suo mare davvero trasparente.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi