Sintomi e Disturbi

Cardiopalmo – Cause e sintomi – Rimedi e cure

Con cardiopalmo si fa riferimento ad una percezione di battito cardiaco accelerato o irregolare. Da cosa dipende? Bisogna preoccuparsi? Quando è necessario recarsi dal medico? Quali sono i rimedi? Scopriamo come agire nei successivi paragrafi.

Indice rapido

Cos’è il cardiopalmo?

Il cardiopalmo, conosciuto anche come palpitazione, si manifesta sotto forma di battito cardiaco irregolare. Si presenta anche in caso di aumento della frequenza cardiaca, cioè tachicardia, e può essere indotto da uno sforzo fisico eccessivo o da una forte emozione.

Le cause alla base del cardiopalmo sono diverse e possono essere di natura organica oppure nervosa. Bisogna quindi individuare la causa principale per capire come intervenire nel modo più adeguato.

Ansia, stress, nervosismo, attacchi di panico, ipertiroidismo, anemia, febbre e determinati farmaci (antiasmatici, alcuni integratori alimentari, decongestionanti nasali ecc.) possono favorire la comparsa del cardiopalmo.

Altre cause sono invece di natura cardiaca e tra esse rientrano extrasistoli, infarto al miocardio, diverse forme di tachicardia, scompenso cardiaco, patologie delle valvole cardiache ecc.

Le palpitazioni sono sintomi di qualche condizione, non necessariamente patologica, e si manifestano con la percezione del cuore che batte più velocemente e la sensazione di sentire il battito in gola.

Le palpitazioni possono durare qualche secondo o anche qualche minuto, ma generalmente tendono a sparire da sole.

Come curare il cardiopalmo?

Sono diversi i fattori che possono determinare fenomeni di cardiopalmo, quindi bisogna individuarne la causa principale intervenendo su di essa in modo mirato effettuando i seguenti esami: anamnesi, visita cardiologica, ECG, analisi del sangue, ECH holter, test da sforzo ed ecocardiografia. Questi esami sono finalizzati a rilevare l’attività elettrica del cuore e capire se ci sono cause specifiche che determinano l’accelerazione dei battiti cardiaci.

Rimedi naturali

Le palpitazioni tendono a scomparire da sole ed in questo caso non c’è bisogno di ricorrere a terapie specifiche. Talvolta sono condizioni di vita troppo stressanti a provocare il cardiopalmo, quindi bisogna agire di conseguenza per allentare lo stress e le tensioni quotidiane.

Innanzitutto è consigliabile seguire uno stile di vita sano, andando a dormire sempre alla stessa ora senza fare troppo tardi ed evitando per quanto possibile comportamenti logoranti o che possono causare tensioni e litigi.

Lo sport può essere un vero toccasana, poiché aiuta a liberare il corpo dalle tossine negative e recuperare un eccellente equilibrio psicofisico. Non bisogna necessariamente praticare sport troppo impegnativi, basta anche una semplice camminata veloce una volta al giorno.

Tra le tecniche di rilassamento più diffuse negli ultimi tempi c’è lo yoga, da praticare in palestra o anche a casa. Lo yoga aiuta a ristabilire un certo equilibrio mentale, rinforzando contemporaneamente anche il corpo.

L’alimentazione deve essere sana ed equilibrata, evitando preferibilmente il caffè che contiene sostanze nervine a beneficio di tisane rilassanti alle erbe che ristorano il corpo e lo spirito.

Quando rivolgersi al medico?

Se il cardiopalmo si verifica periodicamente è opportuno consultare il proprio medico. I pazienti a cui è stata diagnosticata una malattia a carico del sistema cardiovascolare invece, in caso di cardiopalmo, devono recarsi subito dal pronto soccorso.

Quali malattie può causare il cardiopalma?

Le malattie che possono essere associate al cardiopalmo sono:

  • anafilassi;
  • anemia;
  • angina pectoris;
  • ansia;
  • cattiva digestione;
  • colica renale;
  • coronaropatia;
  • dislipidemie;
  • embolia polmonare;
  • infarto miocardico;
  • intossicazione da monossido di carbonio;
  • ipertiroidismo;
  • ipertrofia ventricolare;
  • morbo di Graves – Basedow;
  • stress.

Risposte a brevi a domande sul cardiopalma o palpitazioni

Quando si hanno le palpitazioni?

Le palpitazioni possono manifestarsi in diversi momenti della vita. Alcune persone sperimentano:

  • Palpitazioni cardiache con l’ansia. Le palpitazioni possono essere una reazione del corpo a sentimenti di ansia o panico.
  • Palpitazioni cardiache dopo aver mangiato. I cibi piccanti o ricchi possono causare palpitazioni, così come le bevande contenenti caffeina o l’alcol.
  • Palpitazioni cardiache notturne. Sono come le palpitazioni diurne, ma possono essere avvertite maggiormente di notte perché non si è impegnati o distratti.
  • Palpitazioni cardiache da sdraiati. Dormire su un fianco può aumentare la pressione nel corpo, causando le palpitazioni.
  • Palpitazioni tutto il giorno. Se avete palpitazioni tutto il giorno, consultate il vostro medico di fiducia. La maggior parte delle palpitazioni non dura a lungo.
  • Palpitazioni cardiache durante la gravidanza. In gravidanza, la frequenza cardiaca e la quantità di sangue che circola nel corpo aumentano per sostenere il bambino. È comune che le persone in gravidanza abbiano palpitazioni cardiache, che di solito sono innocue. Potete chiedere al vostro medico curante un farmaco sicuro da assumere durante la gravidanza.

Le palpitazioni sono normali?

Le palpitazioni cardiache (cardiopalma) sono molto comuni e di solito sono una risposta normale allo stress o all’ansia.

Quando devo preoccuparmi delle palpitazioni?

Le palpitazioni cardiache di solito non sono pericolose. Tuttavia, potrebbero essere il segnale di un problema di salute più serio se anche voi:

  • si hanno vertigini, confusione o giramenti di testa.
  • dolore o pressione al petto
  • hanno il fiato corto
  • sudorazione insolita
  • iniziano a peggiorare  o si verificano più spesso.

Quali esami vengono eseguiti per diagnosticare il cardiopalma – palpitazioni?

Il medico curante può ordinare esami quali:

  • Esami del sangue.
  • Analisi delle urine (pipì).
  • Elettrocardiogramma (ECG/EKG).
  • Test da sforzo.
  • Ecocardiogramma (ecografia cardiaca).
  • Monitor Holter da indossare per un giorno o più per registrare l’attività del cuore.
  • Studio elettrofisiologico.
  • Cateterismo cardiaco.

Potrebbe essere necessario rivolgersi a un elettrofisiologo. Si tratta di un medico specializzato in ritmi cardiaci anomali.

Qual è il trattamento per il cardiopalmo?

Il trattamento del cardiopalmo dipende dalle cause sottostanti. In alcuni casi, può essere sufficiente eliminare le sostanze o le situazioni che lo causano, ad esempio ridurre il consumo di caffeina o di alcol o evitare situazioni di stress. In altri casi, possono essere prescritti farmaci per controllare il battito cardiaco o l’ansia. In rari casi, può essere necessario un intervento chirurgico.

Le palpitazioni passano da sole?

Le palpitazioni cardiache spesso scompaiono senza trattamento medico se a causarle sono alcuni cibi, bevande o azioni, tra cui:

  • Fumare.
  • Bere alcolici.
  • Bere bevande contenenti caffeina.
  • Mangiare cibi piccanti o ricchi.
  • Allenarsi troppo.

Tuttavia, se avete una malattia cardiaca o un’anomalia del ritmo cardiaco, potreste aver bisogno di farmaci, di una procedura, di un intervento chirurgico o di un dispositivo per correggere il problema. Anche in questo caso è importante rispettare tutti gli appuntamenti di follow-up con il medico.

Come posso prevenire le palpitazioni?

A seconda della causa delle palpitazioni, questi consigli possono aiutare a ridurne la frequenza:

  • Ridurre il livello di stress con esercizi di respirazione profonda e/o di rilassamento, yoga, tai chi, immagini guidate o tecniche di biofeedback.
  • Evitare o limitare la quantità di alcolici bevuti.
  • Evitare o limitare la quantità di caffeina nella dieta.
  • Non utilizzare prodotti a base di tabacco o nicotina.
  • Esercitare regolarmente l’attività fisica. Prima di iniziare, chiedete al vostro medico curante quali sono i programmi di esercizio più adatti a voi.
  • Evitare gli alimenti e le attività che scatenano le palpitazioni.
  • Controllare la pressione arteriosa e i livelli di colesterolo.

Cosa sono le palpitazioni cardiache da ansia?

Le palpitazioni cardiache si manifestano come se il cuore battesse, fluttuasse, corresse o saltasse un battito. Quando si ha una palpitazione, si può sentire il cuore battere nel petto, nel collo o nella gola.

Molte persone sperimentano le palpitazioni cardiache insieme all’ansia. L’ansia scatena la risposta “combatti o fuggi” dell’organismo come parte del sistema nervoso autonomo (ANS). Quando ci si sente a disagio per una situazione, l’ANS entra in azione, aumentando la frequenza cardiaca.

Le palpitazioni cardiache dovute all’ansia sono pericolose?

Anche se le palpitazioni cardiache possono essere allarmanti, la maggior parte non sono pericolose. Di solito scompaiono dopo che la situazione ansiogena è passata.

Meno comunemente, le palpitazioni cardiache possono essere il segno di un problema di salute grave, come l’aritmia (ritmo cardiaco anormale). Queste palpitazioni possono sembrare la causa dell’ansia piuttosto che la sua conseguenza. Se le palpitazioni sono accompagnate da dolore al petto, difficoltà respiratorie, vertigini o confusione, è bene rivolgersi subito a un medico.

Quanto sono comuni le palpitazioni cardiache causate dall’ansia?

L’ansia è la causa più comune di palpitazioni non legate a un problema cardiaco. È molto comune avere momenti di ansia, soprattutto in situazioni di stress. Queste situazioni possono includere colloqui di lavoro, discorsi in pubblico o voli in aereo. Nella maggior parte dei casi, questi sentimenti ansiosi e le palpitazioni cardiache passano rapidamente.

Se l’ansia si manifesta spesso o per lunghi periodi, è bene parlarne con il proprio medico. Potrebbe trattarsi di un disturbo d’ansia o di un disturbo di panico. Il trattamento con farmaci, terapia o entrambi può aiutare ad alleviare i sintomi.

Quanto sono comuni le palpitazioni cardiache in gravidanza?

È molto comune avere palpitazioni cardiache durante la gravidanza. Sono particolarmente frequenti quando si entra nel terzo trimestre e il feto continua a crescere. Man mano che cresce, ha bisogno di più sangue per mantenersi in salute.

Se prima della gravidanza si soffriva di un’aritmia o di un altro tipo di malattia cardiaca, è più probabile che i sintomi si presentino durante la gravidanza. I sintomi possono verificarsi più spesso o peggiorare durante la gravidanza.

Cosa sono le palpitazioni cardiache dopo aver mangiato?

Le palpitazioni cardiache si manifestano come se il cuore corresse, battesse, fluttuasse o saltasse un battito. Si può notare il battito cardiaco quando si ha una palpitazione. Oppure si può sentire il cuore battere nella gola, nel collo o nel petto.

Le palpitazioni possono verificarsi in qualsiasi momento, anche dopo o mentre si mangia. Anche se le palpitazioni possono sembrare spaventose, di solito non sono pericolose.

Quanto è frequenti il cardiopalma dopo aver mangiato?

Le palpitazioni cardiache dopo aver mangiato sono molto comuni. Possono verificarsi in caso di allergie o sensibilità alimentari.

Un aumento della frequenza cardiaca si verifica in molte persone durante la giornata. Ma è più probabile notare le palpitazioni quando non si è distratti. Potreste avvertirle quando siete seduti, a riposo o sdraiati.

Quali sono i sintomi delle palpitazioni cardiache dopo aver mangiato?

I sintomi delle palpitazioni cardiache comprendono:

  • Fluttering: Si può avvertire una sensazione di sbattimento o fluttuazione nel petto. Il cuore può sembrare che faccia le capriole.
  • Frequenza cardiaca irregolare: Il cuore può avere la sensazione di saltare un battito, di battere fuori ritmo o di accelerare e rallentare. Può anche sembrare che il cuore si fermi per uno o due secondi.
  • Battito: Si può avere la sensazione che il cuore batta molto forte. Alcune persone che soffrono di battito cardiaco dicono di sentire il battito nelle orecchie.

Domande Frequenti sul Cardiopalmo. Risposte brevi

Cos'è il cardiopalmo?

Il cardiopalmo è una sensazione di battito cardiaco accelerato, lento o irregolare. Può essere avvertito nel petto, nella gola o nel collo.

Quali sono i sintomi del cardiopalmo?

I sintomi del cardiopalmo includono la sensazione di avere il cuore che batte troppo velocemente, troppo lentamente o in modo irregolare. Altri sintomi possono includere vertigini, mancanza di respiro, ansia o paura.

Il cardiopalmo è pericoloso?

Il cardiopalmo di per sé non è necessariamente pericoloso. Tuttavia, può essere un sintomo di una condizione cardiaca sottostante che richiede attenzione medica.

Cosa può causare il cardiopalmo?

Il cardiopalmo può essere causato da vari fattori, tra cui stress, ansia, esercizio fisico, consumo di caffeina o alcool, e alcune condizioni mediche come ipertiroidismo o aritmia cardiaca.

Come viene diagnosticato il cardiopalmo?

La diagnosi del cardiopalmo può includere un esame fisico, la raccolta della storia medica del paziente, un elettrocardiogramma (ECG), un monitoraggio cardiaco a lungo termine (Holter) o un test da sforzo.

Come viene trattato il cardiopalmo?

Il trattamento del cardiopalmo dipende dalla causa sottostante. Può includere cambiamenti nello stile di vita, farmaci per regolare il ritmo cardiaco o, in alcuni casi, interventi chirurgici o procedure.

È possibile prevenire il cardiopalmo?

In molti casi, è possibile prevenire il cardiopalmo evitando i trigger come la caffeina, l'alcool, lo stress eccessivo e mantenendo uno stile di vita sano con una dieta equilibrata e attività fisica regolare.

Il cardiopalmo può essere un sintomo di attacco di panico?

Sì, il cardiopalmo può essere uno dei sintomi di un attacco di panico. Altri sintomi possono includere sudorazione, tremore, mancanza di respiro e paura intensa.

Cosa fare in caso di cardiopalmo?

Se si sperimenta un cardiopalmo persistente o se è accompagnato da altri sintomi come dolore al torace, mancanza di respiro, vertigini o svenimento, è importante cercare immediatamente assistenza medica.

È normale avvertire cardiopalmo dopo l'esercizio fisico?

Sì, è normale che il cuore batta più velocemente o con più forza dopo l'esercizio. Tuttavia, se il cardiopalmo persiste per molto tempo dopo l'esercizio, è consigliabile consultare un medico.

Quali farmaci possono causare cardiopalmo?

Alcuni farmaci, tra cui decongestionanti, farmaci per l'asma, farmaci per la tiroide e alcuni antidepressivi, possono causare cardiopalmo.

Il cardiopalmo può essere causato da problemi ormonali?

Sì, alcune condizioni ormonali, come l'ipertiroidismo, possono causare cardiopalmo.

Cos'è la tachicardia parossistica?

La tachicardia parossistica è un tipo di aritmia cardiaca in cui il cuore inizia a battere in modo molto rapido e improvviso, causando spesso cardiopalmo.

Qual è la differenza tra fibrillazione atriale e cardiopalmo?

La fibrillazione atriale è un tipo di aritmia in cui il cuore batte in modo irregolare e spesso troppo velocemente, causando cardiopalmo. Tuttavia, non tutti i cardiopalmo sono causati da fibrillazione atriale.

Come viene trattato il cardiopalmo nei bambini?

Nella maggior parte dei casi, il cardiopalmo nei bambini è innocuo e non richiede un trattamento. Tuttavia, se è causato da una condizione medica sottostante, potrebbe essere necessario un trattamento specifico.

Il cardiopalmo può essere un sintomo di COVID-19?

Sì, alcuni pazienti con COVID-19 hanno riportato cardiopalmo. Se si sperimenta cardiopalmo insieme ad altri sintomi di COVID-19, è importante cercare assistenza medica.

Quali tecniche di rilassamento possono aiutare a gestire il cardiopalmo?

Tecniche come il respiro profondo, la meditazione e lo yoga possono aiutare a gestire lo stress e l'ansia che possono contribuire al cardiopalmo.

Il cardiopalmo può essere legato alla menopausa?

Sì, alcune donne in menopausa possono sperimentare cardiopalmo a causa delle fluttuazioni ormonali.

Cos'è la cardioversione elettrica?

La cardioversione elettrica è una procedura medica che utilizza l'elettricità per ripristinare un ritmo cardiaco normale in persone con certi tipi di aritmia cardiaca, come la fibrillazione atriale.

Cos'è l'ablazione con radiofrequenza per il cardiopalmo?

L'ablazione con radiofrequenza è un tipo di intervento chirurgico utilizzato per trattare alcune aritmie cardiache che causano cardiopalmo. Durante l'intervento, le piccole aree di tessuto cardiaco che causano l'aritmia vengono distrutte con l'energia delle radiofrequenze.

BioNotizie.com

Recent Posts

Tosse secca: cos’è, cause principali e come prevenirla

La tosse secca è una condizione assai frequente che colpisce indistintamente persone di ogni fascia…

2 giorni ago

Innovazione e Tradizione Vitivinicola: Franco Morando e la Cantina Montalbera

Nell'affascinante regione del Monferrato, Montalbera si distingue come un esempio di unione tra tradizione vinicola…

1 settimana ago

Farmaci per dolori articolari e muscolari: quali sono i più usati?

I dolori articolari (artralgie) e muscolari (mialgie) sono due forme di dolore muscoloscheletrico molto comuni,…

1 settimana ago

Oli essenziali nei profumi e nei cosmetici: a cosa servono

Gli oli essenziali sono componenti chiave in molti prodotti di bellezza e benessere. Questi estratti…

1 settimana ago

Guida alla scelta di zanzariere per uffici e spazi commerciali

L’installazione di zanzariere all’interno di uffici e spazi commerciali è fondamentale per migliorare il comfort…

2 settimane ago

Consigli sulla maternità: come trovarli facilmente online

Quando si è in attesa del primo figlio, si vive questo periodo con felicità ma…

2 settimane ago