Architettura Ecosostenibile da oggi su Pinterest

Scritto da Redazione

Lunedì 31 Marzo 2014 07:23

Share

Ahi! Il pin ha colpito anche noi!
Ebbene sì, anche Architettura Ecosostenibile è stato colpito dal fascino di Pinterest, il social network tutto basato sulle immagini, e da oggi potrai seguirci anche lì!

La pagina di Architettura Ecosostenibile su Pinterest

La parola Pinterest nasce dall’unione delle parole inglesi pin (appendere) e interest (interesse). Gli utenti di questo social infatti possono “pinnare” (ovvero marcare con una puntina) le immagini trovate sul web e catalogarle in bacheche (o boards). Il concept è subito piaciuto agli utenti della rete, tant’è che oggi Pinterest, nato solo nel 2010, si colloca tra i primi siti più visitati al mondo.

L’idea di “pinnare” ha affascinato molto anche noi, che abbiamo scelto di catalogare le immagini più belle sulla bioarchitettura nelle bacheche della nostra pagina Pinterest. Ne troverai sulle architetture in legno, le facciate ed i tetti verdi, le architetture per lo sport con caratteri di sostenibilità e gli arredi in cartone. Non te le sveliamo tutte, invitandoti a scoprirle tutte sulla nostra pagina.

Un nuovo social per Architettura Ecosostenibile, per diffondere anche con le immagini la cultura della sostenibilità.

Seguici qui e, se ti piace la pagina, non dimenticare di invitare anche i tuoi amici a seguire le nostre “eco-bacheche”.

Leggi anche:

BioPiscine. La guida alle piscine naturali in Italia

L’estate si avvicina. E con lei la prova costume, il mare e, perché no, la piscina. Non è detto che dire piscina non significhi contatto con

La strategia per una vita senza rifiuti in Germania: Zero Waste

La Germania è in testa alle altre nazioni europee in termini di riciclo, con una percentuale di circa il 70%, che viene recuperata e riutilizzat

3 mila orti urbani a Bologna: tornare indietro nel tempo per vivere sostenibile

Lo stile di vita frenetico di città ci fa riscoprire la passione per le cose autentiche, genuine e, perché no, sostenibili! In un contesto di n

Sostenibilità per tutti: il progetto mondiale promosso dalle Nazione Unite

“Sustainable Energy for All” (Sostenibilità per tutti) è un progetto a livello mondiale, promosso dalle Nazioni Unite, che ha avuto inizio

Passeggiata solare: in Usa si cammina su piastrelle fotovoltaiche

Gli studenti della George Washington University hanno ideato, in collaborazione con il team di architettura di Studio 39 la Solar walk, una

Ultimo aggiornamento Domenica 30 Marzo 2014 19:33

Leggi tutto

Manú, in Peru un parco nazionale da record

<!–occhiello:start–>Con 155 specie di anfibi e 132 di rettili, il parco nazionale peruviano vanta una biodiversità unica al mondo<!–occhiello:end–> Con oltre 5000 specie di piante, ben 1025 specie di uccelli (il 10% del patrimonio della fauna aviaria mondiale) , 221 specie di mammiferi, 300 di formiche, 210 di pesci, 132 di rettili…

Leggi tutto

Inquinamento, neonati più leggeri se esposti alle micropolveri

<!–occhiello:start–>Uno studio della Alpert Medical School della Brown University ha rilevato un nesso di causalità fra esposizione alle micropolveri e diminuzione del peso dei neonati<!–occhiello:end–> Uno studio condotto sulla città di New York, incrociando i dati sul peso di 250mila bambini nati nella…

Leggi tutto

Centro Yoga Il Geco – Quartu S.Elena (Ca)

via Othoca, 2 – Margine Rosso – Quartu S. Elena – Ca Contatti: Cell. 3455865281 yogailgeco@gmail.com www.facebook.com/ilgecoyoga Unico centro Yoga dove le varie scuole di Yoga si incontrano e dove si pratica: Kundalini Yoga – Hatha Yoga –Yoga Terapia – Pranayama – Kriya Yoga – Ashtanga – Shakti Dance – Qi …

Leggi tutto

12 container per una residenza: abitare l’eccezionale

Share

Distesi comodamente ai piedi delle Ande di Calle Manquecura, Santiago del Cile, 12 container per il trasporto merci spuntano dalle colline costituendo l’ultima residenza progettata dall’architetto cileno Sebastian Irarrazaval, la Caterpillar House. Idea compositiva che peraltro è stata sperimentata più volte dallo stesso progettista, avendo orientato la sua ricerca sull’abitare in tal senso già dal 2000 in occasione

della XII Biennale di Architettura a Santiago del Cile, proseguendola poi per la Container House 1 a Chicureo e soprattutto per la Chile’s Pontificial Catholic University a Retiro, sempre in Cile.

Il progetto: Cargotecture, quando il container diventa abitazione collettiva

CATERPILLAR HOUSE, LA RESIDENZA DELL’ARCHITETTO CILENO SEBASTIAN IRARRAZAVAL
Idea senz’altro originale, per quanto oramai moderatamente sfruttata nelle opere contemporanee, la riconversione dei 12 container navali per il trasporto merci in architettura presenta indubbi vantaggi, è economico, prefabbricato, modulare, facilmente montabile e smontabile, di certo sostenibile perché implica il riuso ed il riciclo, con ridotti tempi di costruzione e scarsa manutenzione.

In questo caso particolare risulta inoltre una scelta vincente anche per risolvere gli elevati salti di quota che presenta il sito e per permettere di seguire appieno l’orografia del terreno sottostante. I volumi distesi sul suolo a forte pendenza non solo si integrano perfettamente nell’importante paesaggio circostante, ma grazie alla loro forma allungata ed alle aperture opportunamente studiate nelle parti terminali dei container, convogliano lo sguardo incorniciando il panorama cileno.

I 350 mq dell’abitazione sono distribuiti su due livelli, la base in cemento armato ed i volumi sovrastanti, che rappresentano anche le diverse dislocazioni funzionali. Al primo livello è situata la zona giorno, mentre nei container per il trasporto merci troviamo la zona notte, la distribuzione verticale e, nell’unico open top, la piscina olimpionica, accessibile anche dall’esterno.

La drammatica ed impattante potenza strutturale dei volumi, enfatizzata peraltro dalle imponenti travi d’acciaio a vista che le collegano al livello di cemento armato, viene mitigata dal rivestimento di lamiera, che ha in realtà lo scopo di creare una parete ventilata e al contempo da la possibilità di inserire pannelli in poliuretano per l’isolamento termico. Gli spazi interstiziali che si formano dalla disposizione dei vari container sono invece appositamente studiati per ottimizzare e la ventilazione naturale e l’illuminazione interna.

In netta contrapposizione con il luogo comune che lega l’utilizzo del container al concetto di modularità e standardizzazione, il progettista sa sapientemente modellare e movimentare i volumi della residenza. Nasce così uno spazio per l’abitare frantumato e scomposto in una successione di cellule spaziali con differenti altezze interne, di pieni, di vuoti e di sbalzi a strapiombo sull’importante orografia cilena.

La Caterpillar House risulta dunque il frutto maturo di un’indagine che lega insieme espressione formale, sostenibilità energetica e filosofia del riciclo, e allo stesso tempo ci offre importanti spunti di riflessione sull’indirizzo verso il quale si sta orientando la contemporanea ricerca architettonica.

Leggi anche:

L’esordio israeliano al China Solar Decathlon

Sono questi i giorni del concorso internazionale creato dal dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti in cui, universitari di tutto il mondo,

Il centro di formazione ambientale in una riserva naturale è il nuovo gioiello del Texas

Il Centro di formazione ambientale è stato realizzato da Jackson & McElhaney Architects nella riserva naturale di Westcave, ad Austin

La casa su tre ruote autosufficiente e trasportabile

Tricycle House e Tricycle Garden sono stati realizzati in occasione della mostra di produzione creativa “Get It Louder” a Pechin

Case-giardino come isole verdi. L’abitazione CorManca

A Città del Messico – Messico – su di una piccola area, circa 160 metri quadrati, ha trovato posto un monolite scavato e sventrato per permett

Il bar come una foresta di bambù

Kontum Indochine Café è un bar in bambù parte di un complesso alberghiero lungo il fiume Dakbla, nella città di Kontum, in Vietnam: è adia

Tags:



Leggi tutto

Articoli&nbsp;- LA GRANDE BARRIERA CORALLINA

Il maggiore ecosistema marino – Una distesa di isole, lagune, atolli e scogliere di corallo lunga 2000 km ed estesa su un territorio poco più piccolo dell’Italia. Una meraviglia naturale in pericolo. Lo spettacolo è sensazionale: tra madrepore a forma di fungo, di cervello umano, con ramificazioni marroni e azzurre o intricatissimi …

Leggi tutto

Alzheimer e diabete: esiste un legame

Spesso chi convive con l’Alzheimer è anche a rischio di diabete, ma non lo sa. Il legame fra le due patologie, già suggerito in passato da alcuni studi, è stato ribadito dai dati emersi da una nuova ricerca della Georgetown University (Washington, Stati Uniti), discussi da Scott Turner, direttore…

Leggi tutto

Calcoli renali, rischia di più chi beve bibite gassate e zuccherate

<!—->Le bevande gassate e zuccherate possono causare moltissimi problemi al nostro organismo: se sappiamo che potrebbero essere fonte di sovrappeso, soprattutto nei più piccoli, ma non solo, adesso sappiamo anche che chi è solito bere grandi quantità di queste bibite potrebbe essere a rischio maggiore per …

Leggi tutto