BioFach 2014 conferma il successo del biologico

“Anche quest’anno BioFach/Vivaness ha mostrato l’attenzione mondiale per il biologico alimentare e cosmetico” così Fabrizio Piva commenta la chiusura della Fiera internazionale di Norimberga che, dal 12 al 15 febbraio, ha registrato 40mila visitatori, 2400 espositori, 76 paesi presenti. “Il successo del biologico non si ferma qui” continua Piva …

Leggi tutto

Non solo Paella: Fideuà, un altro tipico piatto valenziano

Una specialità valenziana molto famosa in Spagna ma meno all’estero è il Fideuà, l’antagonista della paella. I due piatti sono molto simili, orgoglio di Valencia e presentano come differenza principale l’utilizzo di pasta per uno e riso per l’altro. Inoltre il fideuà si prepara con il pesce, utilizzando calamari, crostacei …

Leggi tutto

Casa del pescatore. La ristrutturazione in bilico tra antico e moderno

Scritto da Chiara Nicora

Martedì 21 Gennaio 2014 07:07

Share

A L’Escala, un piccolo borgo marinaro nei pressi di Girona – Spagna – tra una serie di strade perpendicolari al fronte mare è situata casa Friedman, opera dell’architetto Guim Costa Calsamiglia. In origine la costruzione era una delle tante povere dimore dei pescatori con un duplice affaccio su due strette vie parallele che negli anni aveva subito diverse modifiche diventando in un certo periodo anche un semplice

magazzino. Oggi una sapiente ristrutturazione l’ha trasformata in casa d’abitazione in bilico tra antico e moderno.

Casa in sabbia e paglia: il recupero di un ex villaggio di pescatori

Si accede alla casa del pescatore direttamente dalla strada dove è stato eliminato il parcheggio ed è stato ripristinato il patio d’ingresso.

L’edificio si sviluppa su tre livelli: due esistenti e uno costruito ex-novo. Al piano terra come di consueto si trova la zona pubblica della casa: soggiorno, sala da pranzo, cucina e un piccolo bagno. Al primo piano sono situati uno studio e una camera da letto con il relativo bagno e al secondo piano sono collocate due camere da letto e un bagno.
Il tetto è stato reso agibile ed è occupato da un solarium e da una piccola piscina ed è diventato il luogo dove contemplare dall’alto il paese incorniciato dal mare.

Le scelte progettuali sono state guidate dalla volontà di conservare l’esistente ed adeguarlo alle nuove esigenze abitative. Il vecchio tetto in legno è stato smontato e le travi sono state riutilizzate per creare le parti divisorie del primo piano e le mensole della cucina.

Tutti gli elementi ancora in buono stato sono stati mantenuti nella ristrutturazione e ripristinati dopo un adeguato trattamento conferendo alla casa il suo sapore autentico: porte, finestre, balconi, pavimenti, travi in metallo e in legno dei soffitti sono, infatti, quelli originari. Le pareti perimetrali sono state isolate termicamente aggiungendo uno strato in sughero e le superfici sono state semplicemente stuccate a calce.

Il nuovo volume aggiunto, invece, dichiara contemporaneamente la sua natura moderna e la sua sensibilità nei confronti del costruito che lo circonda: un parallelepipedo in cemento armato con una copertura piana che ripercorre il perimetro della costruzione su cui si poggia. Il nuovo livello è stato studiato per poter essere agevolmente trasformato in un unico ambiente ampio e luminoso attraverso la realizzazione di una serie di porte scorrevoli a scomparsa.

Tutti i livelli sono collegati tra loro attraverso un ascensore e da una scala che racconta la storia della casa del pescatore: al piano terra è in mattoni e ha una struttura a volta rampante, salendo si trasforma fino ad arrivare all’ultimo tratto che conduce al tetto realizzato in cemento armato.
Foto | © Lluis Casals

Leggi anche:

La casa che suona con la pioggia. A Dresda quando piove è musica

La pioggia è un elemento naturale che può concorrere al funzionamento bioclimatico di un edificio. A volte la bioclimatica interessa non solo l

La vita in 10 mq. Le case in legno per studenti

Sembra impossibile poter vivere comodamente in 10 mq ma la piccola casa per studenti, progettata in Svezia dallo studio Tengbom, riesce a dimostr

Negozio di fiori e frutta in materiali riciclati

L’associazione di beneficenza londinese “Hackney City Farm” ha pubblicato un bando per la progettazione e realizzazione di un negozio di fi

Ristrutturare con fantasia. L’appartamento nel quartiere gotico di Barcellona

Il progetto ROC3, firmato dallo studio spagnolo NookArchitects, chiude il ciclo di progettazione e ristrutturazione di tre appartamenti all’int

Alberghi sostenibili a Parigi. L’hotel che combatte gli sprechi

Un boutique hotel nel cuore della capitale francese, un piccolo albergo di 12 camere affacciato sul canale Saint Martin. Così Le Citizen di Pari

Tags:



Leggi tutto

Pesca in acque profonde: l’Ue rigetta il divieto della Commissione

<!–occhiello:start–>Il Parlamento Europeo ha rigettato la proposta di abolizione della pesca a strascico in acque profonde che danneggia gli ecosistemi marini<!–occhiello:end–> Ieri, martedì 10 dicembre, il Parlamento Europeo ha rigettato il divieto della pesca a strascico in acque profonde, rispendendo al mittente la proposta…

Leggi tutto

APH80: un bilocale trasportabile su ruote

Share

Abaton, un team di architetti madrileni ha ideato e costruito l’APH80, una casa per due persone di 27 mq, trasportabile su strada con un autocarro e posizionabile quasi ovunque. Date le modeste dimensioni il bilocale su ruote è facilmente adattabile al contesto circostante, non entrandone in contrasto. Gli obiettivi principali, che il progetto si prefigge di raggiungere, sono: benessere, equilibrio ambientale e

semplicità. Gli 80 mc di abitazione sono nati da uno studio approfondito degli spazi per garantirne l’estrema funzionalità e riconoscibilità.

Case su ruote: la Living Box trasportabile ed ecoefficiente

Il concetto di prefabbricazione è fondamentale nell’unità residenziale trasportabile APH80, che stima un periodo di produzione pari a 4-6 settimane e un tempo di montaggio di un solo giorno.

Gli schemi planimetrici sono modulari (9×3 m) e presentano una living room centrale (circa 14,00 mq) con un bagno (circa 4,50 mq) e una camera matrimoniale (circa 9,00 mq) collocate sui lati opposti. La copertura, pur essendo a doppio spiovente, presenta un’altezza di 3,50 m nel punto più alto, assicurando spaziosità e ariosità dei locali. L’intero edificio è avvolto ed isolato da una facciata ventilata di 10 cm di spessore.

Lo scheletro della struttura e i rivestimenti interni in legno sono completamente costituiti da legno proveniente da foreste controllate, rendendo l’ambiente confortevole oltre che ipoallergenico. Il rivestimento esterno, invece, è composto da pannelli in trucioli di legno ricoperti da calcestruzzo grigio.

All’ariosità interna del bilocale, garantita dal legno tinto di bianco, si contrappone l’uniformità della superficie esterna che attribuisce ai prospetti un’immagine chiusa e molto compatta. Tuttavia alcuni dei pannelli di rivestimento, attraverso una rotazione su perni, sono completamente apribili e lasciano ampia visibilità alle grandi vetrate scorrevoli che mettono in stretta correlazione gli ambienti interni con lo spazio circostante. I materiali utilizzati nell’APH80, oltre a conferire un senso di robustezza e stabilità, sono prevalentemente riciclabili.

Il progetto futuro del team di architetti è quello di realizzare la produzione di una serie prefabbricata per questa tipologia di abitazione in base alle esigenze degli acquirenti, combinando in vari modi spazi, metrature dei locali e destinazione d’uso degli ambienti, e tra gli obiettivi della sostenibilità e della facilità e velocità di assemblaggio si inserisce anche quello di conservare un modesto prezzo di vendita che si aggirerà dai 32.000 ai 43.000 euro circa.

Leggi anche:

London Garden Bridge. Un ponte come un giardino sul Tamigi

Dopo aver vinto il concorso di idee indetto dalla Transport for London (TfL) per migliorare i collegamenti pedonali lungo il Tamigi, il designer

Ristrutturare una fattoria del XVIII secolo e trasformarla in casa con portico

Porch House è una casa con portico situata nei pressi della piccola cittadina di Santa Pau (Spagna) nel Parco Naturale della Garrota Volcanic Zo

Da fabbrica di ceramica a laboratorio di creatività. Il recupero di Espai Baronda

Il complesso Espai Baronda è il risultato di un attento recupero di una fabbrica di ceramica abbandonata nella città di Esplugues nel Parc dels

Biospheric Project. La rivoluzione verde nel cuore operoso di Greater Manchester

Salford, prima periferia della città di Manchester, appena 15 minuti di cammino dai negozi del centro e la sua affollata routine. È in quel sob

A Vienna il primo grattacielo certificato Passivhaus

I grattacieli moderni caratterizzati da ampie superfici vetrate, elevate altezze, ampi spazi da dover riscaldare in inverno e raffrescare in esta

Tags:




Leggi tutto