Cucinella per il più grande quartiere di housing sociale in Italia

Share

Anche Mario Cucinella firma il Villaggio Expo 2015, la cui inaugurazione è prevista per il primo Maggio 2015. A seguito del concorso del 2008 indetto dalla società Cascina Merlata s.p.a., è stato siglato l’accordo tra Euro Milano e Expo 2015 per il Programma Integrato di Intervento nella zona nord ovest di Milano, dove saranno realizzate sette torri residenziali che formeranno il più grande quartiere destinato ad housing

sociale in Italia. L’architetto italiano realizzerà tre delle sette torri che, durante l’Expo, ospiteranno 1200 delegati in 391 alloggi per poi essere convertite in residenze

  Expo 2015: sarà l’ora del riscatto per l’Italia?

  I progetti di Mario Cucinella

 IL MASTERPLAN 
Cascina Merlata, in prossimità del polo fieristico di Rho-Pero, dell’area Expo 2015 e della direttrice Nord-Ovest, è l’area su cui la società EuroMilano sta promuovendo la realizzazione di un’area metropolitana progettata secondo i più moderni principi di sostenibilità ambientale

Il Villaggio Expo sorgerà nel primo quartiere interamente a emissioni zero, così come spiega EuroMilano in una nota, progettato con le più avanzate tecnologie per ridurre l’impatto ambientale e servito esclusivamente da fonti di energia rinnovabili (teleriscaldamento, geotermia, fotovoltaico) unite a soluzioni per l’involucro quali facciata a cappotto e vetricamera basso emissivi, che ridurranno i consumi annui per riscaldamento invernale di una percentuale pari al 50%.

I sette edifici, realizzati dagli architetti Mca di Mario Cucinella Architects, Teknoarch, B22 e Pura, saranno tutti in classe A e nell’area saranno ospitati anche parcheggi temporanei per mezzi pubblici e autobus a servizio dell’esposizione, al termine della quale il progetto di riqualificazione prevede la costruzione di edilizia libera. Il piano terra ospita spazi polifunzionali, quali portineria, assistenza medica, locali lavanderia, palestra, spazio interreligioso, sala riunioni attrezzata, sala living ed emeroteca, che probabilmente resteranno attivi anche al termine della fiera.

A partire da Luglio 2016, al termine dell’Expo, saranno realizzati altri 4 edifici con 293 alloggi, cosicché Cascina Merlata diventerà il più grande insediamento di housing sociale in Italia; grazie all’accordo tra il Comune di Milano e il Fondo “Housing Sociale Cascina Merlata” vedranno la luce 11 edifici per un totale di 684 alloggi e relative cantine, 608 posti auto, 104 box. 

Il nuovo quartiere si estende su una superficie di 540.000 mq, destinati a 52.500 mq di housing sociale, 127.000 mq di edilizia convenzionata e 143.500 mq di edilizia libera; le restanti aree vedranno sorgere servizi, quali un asilo, una scuola elementare e una media inferiore, due asili nido, un centro anziani, spazi pubblici attrezzati, cinque parchi giochi, il recupero della Cascina, un centro commerciale e uffici. Il tutto sarà immerso in un parco pubblico attrezzato di oltre 200 mila mq e servito da 10 km di piste ciclabili che collegheranno l’Expo alla città di Milano attraverso il Raggio verde n.7.

L’investimento complessivo è di circa 1,2 miliardi ed entro il 2015 sarà realizzato l’80% delle opere pubbliche
(infrastrutture, servizi e la maggior parte del parco), per un valore di 150 milioni di euro.

 IL PROGETTO DI CUCINELLA
Il progetto di MCA si innesta sul masterplan elaborato da Antonio Citterio & Partners e Caputo Partnership e appare imperniato sul benessere e la qualità della vita di chi lo abiterà. Trattasi di tre torri degradanti verso l’alto, come dei blocchi granitici, disposte attorno ad uno spazio centrale.

I volumi hanno forme regolari ma sfaccettate, uniformi nei materiali ma variegati nei colori, con un  sistema a gradoni che permette di illuminare lo spazio centrale e i locali più bassi. Appare degna di nota l’attenzione rivolta all’orientamento e al dimensionamento delle parti vetrate in seguito all’analisi solare condotta valutando il numero di ore di soleggiamento/giorno sulle superfici.




Il piano terra è uno spazio condominiale luminoso e ospita zone verdi e spazi di uso collettivo; durante l’Expo accoglierà una sala giochi, una sala di culto, l’emeroteca, le lavanderie comuni e un punto ristoro.

Dei 179 alloggi previsti nelle tre torri sono previsti 29 bilocali, 103 trilocali, 32 quadrilocali e 15 duplex, grazie al sistema di piani degradanti che determina una configurazione diversa degli appartamenti sui vari livelli, in funzione della fruizione di ogni ambiente e del suo soleggiamento, con terrazze divisibili e utilizzabili da appartamenti contigui.
Immagini: © Engram Studio

Leggi anche:

Energy Box apre nuove frontiere per la ricostruzione a L’Aquila

Energy Box è un progetto virtuoso di ricostruzione post-sisma, terminato la scorsa primavera, in cui prevalgono efficienza, sicurezza e sostenib

Un’enorme cupola in rame per una cantina umbra: il Carapace di Arnaldo Pomodoro

Osservando da lontano questa imponente eppur quieta cupola di rame che cerca di mimetizzarsi tra gli elementi naturali del paesaggio che ospita l

Milanofiori: modello abitativo contemporaneo sostenibile

Il quartiere Milanofiori Nord ad Assago (Milano) si sviluppa su criteri di elavata qualità e sostenibilità ambientale sia a livello compositivo

Un monumentale parco di archeologia industriale vicino alla cascata delle Marmore

Che fine fanno i macchinari industriali, una volta dismessi? Sono spesso accantonati da qualche parte, troppo grandi per essere smaltiti facilmen

Costruzioni in paglia: l’ampliamento di un’abitazione con materiali naturali a km zero

Incontro gli architetti Giuseppe Andreoli e Simone Lorenzoni nello studio dove lavorano, il DDA, e cominciamo. Ci sono anche l’architetto Aless

Tags:





Leggi tutto

Articoli - ZURIGO, L’UTOPIA DI UN FUTURO SENZA AUTOMOBILI

Ecologia urbana nella maggiore città svizzera – È la seconda città d’Europa, dopo Vienna, per eco-sostenibilità e qualità della vita. Ma ha progetti coraggiosi che forse la riporteranno in testa alla graduatoria. Zurigo è stata per sette anni la città più eco-sostenibile d’Europa grazie alla limpidezza del …

Leggi tutto

Bresaola della Valtellina Festival

Sabato 21 e domenica 22 settembre 2013, Sondrio ospita la prima edizione del Bresaola Festival, rassegna promossa dal Consorzio di Tutela Bresaola della Valtellina in collaborazione con la Città di Sondrio. Un’occasione per valorizzare l’intero territorio alpino, la cultura e le sue eccellenze eno-gastronomiche. Due giorni di degustazioni, laboratori di …

Leggi tutto