Car Sharing in Italia: dove, come e quanto costa

Il car sharing è un sistema di trasporto privato eco friendly basato sull’idea di condivisione. Nato per l’esigenza di compensare l’aumento del costo del carburante e ridurre al tempo stesso l’inquinamento e il traffico, inizialmente era un mero accordo tra privati: una persona offre passaggi in …

Leggi tutto

Distributori di metano: record europeo per l’Italia

<!–occhiello:start–>Con oltre 1000 distributori, l’Italia è il primo Paese del Vecchio Continente per numero di impianti a metano<!–occhiello:end–> L’Italia, con oltre mille impianti, è il Paese europeo con il maggior numero di distributori di metano, un primato continentale che testimonia il crescente…

Leggi tutto

Dr. Elisabetta Gasperini – Psicologa – Assemini e Capoterra

La Dott.ssa Elisabetta Gasperini è Psicologa iscritta all’Ordine degli Psicologi della Sardegna n. 2098. Riceve presso: Studio Benessere F.G. Psicologia e Nutrizione Via Parigi n.9 – Assemini (Cagliari), Ambulatorio del Dott. Lecca Via Bologna n. 34, Capoterra (Cagliari) Contatti: Tel. 349 086 3876, e-mail: gasperini.elisabetta@gmail.com web: http://elisabettagasperini.wordpress….

Leggi tutto

Sostenibilità: la certificazione EPD applicata alle filiere agroalimentari

CCPB organizza un corso sulla certificazione EPD applicata alle filiere agroalimentari. Un corso sulla sostenibilità che fornirà gli strumenti necessari per comprendere il significato degli impatti ambientali, degli studi LCA (Life CycleAssessment) e degli strumenti di certificazione. Perché un corso di formazione? Attenzione all’ambiente, salvaguardia delle risorse, produttività che …

Leggi tutto

L’agricoltura integrata protagonista della sostenibilità

L’agricoltura integrata in convegno venerdì scorso a Piacenza all’Università Cattolica. CCPB e l’Istituto di Entomologia e Patologia Vegetale hanno invitato produttori, grande distribuzione, istituzioni e mondo accademico per ragionare sulla situazione presente e le prospettive future. “L’agricolturaintegrata gioca un ruolo da protagonista verso la sostenibilità…

Leggi tutto

Agricoltura + Fotovoltaico = Agrovoltaico

Share

La preoccupante quota di territorio sottratta all’agricoltura per essere destinata alla disposizione di pannelli per la produzione di energia elettrica ha da sempre costituito l’aspetto negativo del fotovoltaico; vi è un gruppo di imprenditori che opera da alcuni anni che, cercando di conciliare queste due istanze, ha individuato una possibile soluzione, ponendo i pannelli ad una certa altezza da terra, in modo da lasciare il terreno

libero per le coltivazioni agricole: è così nato l’agrovoltaico.

 Approfondimento: che cos’è l’agrovoltaico?

La prima azienda agricola che ha utilizzato questo sistema che unisce agricoltura e fotovoltaico  è a Cappelletta, frazione del comune di Virgilio, in provincia di Mantova; altri impianti di agro voltaico sono stati successivamente posizionati nelle province Mantova e di Piacenza. Complessivamente queste aziende coprono un terreno agricolo di 55 ettari e la potenza di picco installata è di circa 10 MW.

I pannelli fotovoltaici  sono disposti a circa 5 metri di altezza da terra, in modo da essere in posizione tale da non ombreggiare in maniera eccessiva il terreno; i pali cui i pannelli sono fissati sono denominati “inseguitori solari biassiali”, e comunicano tra loro tramite un sistema di controllo wireless: in base ai dati comunicati, i pannelli cambiano orientamento nello spazio durante le varie fasi della giornata, per seguire le radiazioni solari e massimizzare il rendimento della trasformazione di energia solare in energia elettrica.

I pali sono tra loro distanziati di 12 metri, ancora per evitare un ombreggiamento eccessivo. In caso di intemperie, quali piogge o nevi di notevole intensità, i pannelli possono essere posti in posizione perfettamente verticale, o anche in posizione orizzontale se necessario.

Al di sotto dei pali possono essere compiute tutte le regolari operazioni agricole di rito, grazie all’altezza lasciata al di sotto degli assi dell’impianto fotovoltaico.

Nella prima azienda agricola italiana ad aver utilizzato il sistema agrovoltaico, “L’impianto è stato realizzato nel maggio 2010 ed il primo raccolto, in giugno, è stato una coltura semplice, ossia miglio per foraggio – afferma l’architetto Sara Belladelli, che con l’ingegnere Roberto Prati, ha dato vita a questa attività innovativa – Il terreno era sconnesso a causa dell’installazione, pertanto con il primo raccolto abbiamo rigenerato la terra; dalla stagione successiva abbiamo intrapreso la coltivazione biologica, in particolare insalate, frutti rossi, erbe curative ed aromatiche”.

Un gruppo di lavoro e di studio è stato impegnato per ben 18 mesi nella definizione del progetto, ritenendo potenzialmente vincente questa idea semplice ed originale, sintesi di agricoltura ed efficienza, produzione sostenibile e salvaguardia ambientale, ottimizzando l’uso del territorio, permettendo la produzione agricola ed energetica per l’approvvigionamento necessario all’azienda stessa.

Alcune perplessità sono relative alle possibili coltivazioni: sarebbero preferibili solo colture floreali? I campi elettromagnetici potrebbero interferire con il ciclo produttivo? Maurizio Gritta, presidente della cooperativa agricola biologica Iris, che opera su 40 ettari di terreno nel Parco naturale Oglio sud, vicino Cremona, fornisce risposte efficaci che lasciano comprendere come, al pari di quanto accade in ogni campo, difficilmente una tecnologia riesce a risolvere un problema senza crearne altri

Egli afferma: “Tecnologicamente tutto si può fare: in Olanda da anni coltivano i pomodori con l’acquacoltura nelle vasche da bagno, ma a livello nutritivo come sono quei pomodori? I campi magnetici non vanno d’accordo con i prodotti biologici e le coltivazioni in genere: nel nostro pastificio abbiamo dislocato assorbitori di campi magnetici per non danneggiare i cereali, perché le rivelazioni hanno dimostrato che le macchine ne producono”.

Leggi anche:

Le stampanti 3d trasformano il mercato manifatturiero: nascono gli artigiani digitali

Perché comprare oggetti dal negozio se possiamo costruirli direttamente a casa o in ufficio? Non si tratta di bricolage o del diffusissimo up-cy

Costruire in legno: tra tradizione e innovazione. L’evento di Biocity 2013

Con la terza edizione di Biocity, Salerno si conferma città attenta ai temi legati all’architettura ed alla sostenibilità. “Biocity. La cit

Concorso Space to culture: trasformare l’industria degli anni ’70 in polo culturale

Quarto Inferiore, provincia di Bologna. Un vecchio stabilimento industriale, progettato da Pierluigi Cervellati negli anni ’70, è vittima del

Scarti industriali assorbono l’inquinamento grazie ad una tecnologia tutta italiana

È possibile trasformare un grave problema ambientale in un vantaggio per l’ecosistema? Pare proprio di sì! Lo scorso Aprile è stato infatti

La storia della graffetta. Rivoluzioni dimenticate

Il XX secolo ha dato alla luce la maggior parte degli “umili capolavori” che fanno parte della nostra vita quotidiana. La comune clip, anche

Tags:


Leggi tutto

Il Design 2013 è Green: Lucky Strike Talented Designer Award

Il progetto ecologico “Ecodomestic Appliances” vince i 20.000 € del Lucky Strike Talented Designer Award. Assegnati altri premi per 10.000

Leggi tutto

Città senza trasporti pubblici e con smog in aumento, l’analisi di Ecosistema Urbano 2013

<!–occhiello:start–>E’ un analisi davvero preoccupate quella emersa da Ecosistema Urbano 2013 a cura di Legambiente che denuncia la presenza di troppe auto private, di trasporto pubblico inesistente e di smog fuori controllo<!–occhiello:end–> In moltissime città siamo già all’emergenza smog con il traffico impazzito…

Leggi tutto

Il biologico certificato CCPB vince due premi Anuga

Due premi per due aziende controllate per la certificazione di produzione biologica da CCPB. BioItalia e Pedon hanno ottenuto due riconoscimenti in chiusura di Anuga, la fiera internazionale del Food & Beverage a Colonia a inizio ottobre. Il paté di zucchine BioItalia ha vinto un premio come prodotto innovativo nella …

Leggi tutto