Non solo Oriente: le proprietà terapeutiche del Reishi secondo la scienza mondiale

Acclamato per millenni nella cultura cinese e nipponica come erba divina, fungo miracoloso ed elisir di lunga vita, il Ganoderma Lucidum o Reishi, un fungo tradizionalmente considerato uno dei rimedi più importanti nella cura di decine di patologie, ha suscitato l’interesse anche della medicina occidentale che ha dedicato diversi studi scientifici alle sue tanto decantate proprietà benefiche.

Sebbene il Reishi non possa essere definito la panacea di tutti i mali, non si può negare che i dati emersi da numerosi studi, sia occidentali che orientali, abbiano confermato le proprietà terapeutiche di questo fungo che, se utilizzato con costanza, si rivela un aiuto concreto nel trattamento di molti disturbi e/o patologie più o meno importanti.

Trattandosi di un fungo che agisce sul sistema nervoso in maniera piuttosto profonda, il Reishi non ha un effetto curativo solo sul corpo ma anche sulla mente, tanto che viene prescritto con successo nei casi di ansia, insonnia e nervosismo. Inoltre essendo costituito prevalentemente da polifenoli, amminoacidi, grassi polinsaturi, vitamine B, C, D e sali minerali, tra cui il germanio che è utilissimo per contrastare l’attacco dei radicali liberi, questo fungo ha un’indiscussa efficacia come antiossidante, antinfiammatorio, immunomodulante, antitumorale ed epatoprotettore.

Ma entriamo più nello specifico. Dal punto di vista fisico il fungo reishi:

  • funge da modulatore delle difese naturali e rafforza attivamente il sistema immunitario, aumentando dunque le difese in caso di infiammazioni delle vie respiratorie, allergie e micosi;
  • combatte i radicali liberi e mantiene giovane la pelle e l’intero organismo;
  • ha effetti curativi in caso di problemi broncopolmonari, cardiovascolari, gastroenterici o in casi più specifici come la mononucleosi infettiva e l’artrite reumatoide;
  • fornisce maggiore energia e vigore in quanto riduce il senso di fatica e aumenta la reattività;
  • influisce positivamente sui meccanismi disintossicanti e facilita i processi digestivi.

Dal punto di vista psico-emozionale invece:

  • combatte lo stress in tutte le sue forme o quantomeno ne agevola la gestione;
  • aiuta a combattere ansia, insonnia, depressione e nervosismo, tutti disturbi generalmente legati allo stress psicofisico;
  • favorisce la meditazione e il ripristino di una situazione di armonia ed equilibrio tra corpo e spirito.

Alla luce di quanto detto finora bere uno o due infusi di Reishi al giorno, magari una alla mattina e uno alla sera prima di andare a letto, è un toccasana per la propria salute psicofisica.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi