Marzo e i suoi sapori

prozis amminoacidi

Marzo e i suoi sapori

Viverenews

Marzo e i suoi saporiIl mese di Marzo porta con se i profumi inconfondibili della primavera, e con questo il desiderio dell’uomo di depurarsi per affrontare in piena forma la nuova stagione. La natura si risveglia dal torpore invernale e comincia a regalarci le sue primizie che ci aiutano proprio a depurarci.

A marzo comincia infatti la raccolta delle insalatine primaverili, come il lattughino da taglio, o la lattuga a foglia di quercia che hanno innumerevoli qualità: per esempio sono ricche di betacarotene e di vitamina A, E, C, B1, B2 e B3, contengono diversi minerali come calcio, magnesio, potassio, ferro e sodio. Inoltre la luttaga è ricchissima di fibre ed ha un potere sedativo e tranquillizzante e risulta molto utile per chi soffre di insonnia. Ha proprietà digestive, aiuta a regolare i livelli di zuccheri nel sangue ed è ricca di antiossidanti.

Un altro sapore di marzo è l’asparago noto per le sue caratteristiche depurative e diuretiche, ricco di fibra, di vitamina A e C, di potassio, calcio, fosforo ed inoltre hanno un bassissimo contenuto calorico.

Marzo e i suoi sapori

Marzo è il mese della raccolta delle gustose carote corte, quelle di piccole dimensioni con un cuore più tenero e dolce. Proprio in  questo periodo dobbiamo intensificare il consumo di questo ortaggio perchè contiene betacarotene, sostanza che il nostro metabolismo trasforma poi in vitamina A, che ci aiuta a proteggere e a mantenere la pelle giovane e a contrastare l’insorgere di eritemi solari.

A Marzo poi fioriscono i carciofi cimaroli o mammole, che sono ricchi di potassio e sali di ferro, rame, zinco, fosforo. Troviamo inoltre alcuni zuccheri consentiti ai dibetici, come mannite e inulina. Favoriscono la diuresi e la secrezione biliare e grazie alla presenza di inulina permette di abbassare i livelli di colesterolo. Nel cuore del carciofo poi, è presente un acido clorogenico, antiossidante, che è in grado di prevenire malattie arteriosclerotiche e cardiovascolari.

 Marzo e i suoi sapori

Accanto alle primizie marzo, mese di transizione, offre ancora frutta e verdura invernali come ad esempio le arance. Ora è il momento delle bionde a maturazione tardiva, tipo il Sanguinello Moscato o della Valencia Late, tutti frutti a polpa con elevato succo ricco di vitamina C.

Un’altra verdura prettamente invernale è lo spinacio, che fa la sua comparsa in questo periodo nella varietà dello spinacino novello a foglia piccola, ideale per essere mangiato crudo nelle insalate. Questo ortaggio è tonoficante e diuretico, ricco di acido folico ideale per rafforzare il nostro sistema immunitario.

Quindi ancora una volta Madre Natura viene incontro alle nostre esigenze e dal suo grembo germogliano tante piante per il nostro benessere.

Paola Agnolucci

Related posts

  • Avocado, frutto prodigioso
  • Oli essenziali:cosa sono e come utilizzarli
  • Ibisco: rinfrescante e antietà
  • Biancospino: amico del cuore
  • La Fitoterapia nella storia

Se vuoi approfondire questo argomento segui il link: Marzo e i suoi sapori

Argomenti trattati: 333 | Il Benessere in primo piano: salute, crescita personale, spiritualità. Ambiente, Alimentazione e Rimedi Naturali.
Altre informazioni inerenti Marzo e i suoi sapori:

paola

Viverenews
Uno Strumento Per Vivere Bene

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi