Maculopatia: la perdita graduale della vista con l’avanzare dell’età. I sintomi e come curarla

Con l’avanzare dell’età, uno dei problemi più frequenti è la perdita di alcune funzioni della vista, causato dall’ossidazione naturale delle cellule del nostro corpo.

L’ossidazione è un processo naturale che noi possiamo però accelerare con alcune pratiche e abitudini scorrette, che non faranno altro che aumentare a dismisura il processo di invecchiamento del nostro corpo.

La maculopatia, o degenerazione maculare legata all’età, è una delle principali cause della perdita parziale o totale della vista per le persone a partire dai 60 anni in poi, età in cui l’ossidazione sulle cellule corporee si fa sentire in maniera consistente.

I sintomi più comuni della maculopatia sono la perdita della vista centrale in modo graduale, con abbinata una percezione distorta di tutti gli elementi che sono dritti (righe, gradini, etc…) e la percezione sbiadita dei colori.

Esistono 2 forme principali di maculopatia: la DMLE neovascolare, che viene curata in modo eccellente con delle iniezioni intravitreali, e la l’atrofia geografica (GA), per la quale, purtroppo, è disponibile solamente un approccio di tipo preventivo nel tempo.

Se nel primo caso possiamo fare affidamento sul supporto di un medico per curarla, nel secondo dovremo tenere in considerazione il presentarsi di questo problema nel tempo e sviluppare una serie di abitudini e pratiche che allontanino questo fenomeno da noi il prima possibile.

Esistono inoltre moltissime altre varianti, legate ad esempio al diabete e alla genetica. Per approfondire vi consigliamo la lettura di questo articolo, dove troverete cause e sintomi della maculopatia nelle sue varie forme.

 

Pratiche per limitare al massimo la possibilità della degenerazione della maculopatia o atrofia geografica

Abbiamo quindi detto che esistono alcune buone abitudini e pratiche utili per ridurre al massimo il rischio che questo fenomeno si presenti al nostro organismo.

Alcune sono più o meno standard e valgono per moltissime altre patologie che si possono presentare con l’avanzamento dell’età.

In primo luogo abbiamo l’eliminazione di alcool, caffè e zucchero, per prevenire l’aumento del livello di diabete nel nostro organismo. Anche questo è uno dei fattori che possono causare questo spiacevole fenomeno.

Proseguendo troviamo la pratica dell’esercizio fisico regolare e un controllo approfondito di eventuali allergie alimentari. Evitando di causare danni con la nostra alimentazione al nostro corpo saremo già sulla buona strada.

Troviamo poi la corretta gestione della nostra alimentazione. La maculopatia tende a formarsi grazie all’eccessiva ossidazione delle cellule del nostro corpo, in particolar modo quelle relative alle funzioni oculari.

Per ovviare a questo problema dovremmo assumere moltissime vitamine, che hanno la funzione di antiossidanti, cioè di prevenire l’invecchiamento precoce delle nostre cellule, e sali minerali.

È consigliato avere una dieta sana, composta in gran parte da frutta e verdura di stagione, carne bianca, pesce e tutti gli alimenti che possano dare un fortissimo contributo vitaminico al nostro organismo, in particolar modo in merito alle vitamine A, C ed E.

Queste ultime sono le principali nell’ambito delle antiossidanti.

Se non dovesse bastare esistono anche degli integratori alimentari a base naturale, ricchi di luteina, che possono aiutare nella prevenzione di questo fenomeno che potrebbe causarci non pochi problemi con l’avanzare della nostra età.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi