Le 5 tisane drenanti per dimagrire e combattere la ritenzione idrica

Avete mai usato le tisane drenanti durante una dieta dimagrante o quando vi sentite particolarmente gonfie? No? Allora è arrivato il momento di conoscere le virtù che alcune piante, sotto forma di infusi e tisane, possiedono e che ci aiutano a combattere quelle problematiche tipicamente femminili che tanto ci angustiano: ritenzione idrica e cellulite.

Molto spesso, infatti, ci guardiamo allo specchio e ci ritroviamo fuori forma, con qualche accumulo adiposo di troppo e la classica pelle a buccia d’arancia che affiora sulle nostre cosce e sui nostri glutei. Si tratta di disturbi comuni, che però, a volte cerchiamo di risolvere sottoponendoci a cure dimagranti non sempre salutari e non sempre opportune.

 

Ritenzione idrica

Perché quello ci sembra grasso, in realtà spesso è solo gonfiore, edema da ritenzione di liquidi, e non è riducendo le calorie che riusciremo a ritrovare la perfetta tonicità dei tessuti. Piuttosto, dovremo puntare su alimenti ricchi d’acqua e di antiossidanti con effetto antinfiammatorio, che ci permettano di migliorare la circolazione sanguigna e linfatica, come la frutta e la verdura, e di fibre che combattano stipsi e meteorismo intestinale. Fare un pò di moto è poi cruciale quando si soffra di questo genere di problematiche, ma un aiuto in più ci arriva anche dalle piante. Ecco le 5 migliori tisane drenanti che possiamo assumere anche tutti i giorni per sgonfiarci e veder finalmente ridursi quei cm di troppo che foderano pancia, cosce e fianchi.

 

Tisana dei monaci buddisti

Si tratta di una ricetta molto antica, con potente effetto drenante e dimagrante, che si basa su un mix composito di erbe diverse, tra cui citronella, fiordaliso, tè verde e aloe vera. La trovate tranquillamente in farmacia o in erboristeria e per prepararla dovete procedere in questo modo: in una tisaniera versate 10 g di miscela per 1 litro d’acqua bollente. Lasciate in infusione per almeno un quarto d’ora, filtrate e bevete la tisana dei monaci buddisti due o tre volte al giorno ma lontano dai pasti.

 

Tisana all’equiseto

Per preparare questa ottima bevanda drenante dovete procurarvi 4 cucchiaini di equiseto e 250 ml d’acqua. In un pentolino portate a bollore l’acqua con l’equiseto sminuzzato e fate cuocere per 10 minuti. Filtrate il liquido e quindi consumate la vostra tisana.

Ultimo aggiornamento il 6 Aprile 2020 10:27 am

 

Decotto al cardo mariano

Ecco un ottimo infuso diuretico. Vi servono 4 g di radici di cardo mariano e 250 ml d’acqua. Portate l’acqua a bollore in un pentolino, versateci le radici di cardo mariano e fate cuocere per 3 minuti. Fate riposare per 10 minuti e quindi filtrate l’infuso. Questa tisana va consumata la mattina a digiuno.

Decotto di parietaria

La parietaria è una pianta che stimola la diuresi e l’eliminazione dei liquidi in modo naturale. Per preparare il decotto procuratevi 6 g di sommità di parietaria, 200 g d’acqua e la scorza di limone (ne basta un pezzo). Fate bollire in acqua la parietaria e la scorza del limone per 5 minuti, e poi fate riposare per altri 5. Filtrate e bevete la tisana lontano dai pasti per due volte al giorno.

Ultimo aggiornamento il 6 Aprile 2020 10:27 am

Infuso di cicoria

Per preparare questa ottima tisana drenante vi serviranno 5 g di radici di cicoria sminuzzate e 100 g d’acqua. Dovete portare l’acqua a bollore, versarvi la cicoria e lasciare in infusione, a fuoco spento, per 10 minuti. Filtrate e consumate la tisana in moderate quantità lontano dai pasti anche più volte al giorno.

Ultimo aggiornamento il 6 Aprile 2020 10:27 am

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi