La Medicina Ayurvedica Nella Gravidanza

Secondo gli antichi principi della filosofia ayurvedica, la gravidanza è un percorso di scoperta, conoscenza e crescita sia a livello fisico che mentale e spirituale: il dono più grande che la natura può fare all’individuo.

Questo è il motivo per cui la medicina ayurvedica contempla trattamenti specifici per gravidanza in ogni suo momento, a partire da quello in cui la donna desidera avere un bambino.

Infatti, in base ai dettami dell’Ayurveda, prima di rimanere in stato interessante la donna dovrebbe praticare un trattamento di purificazione dell’organismo per un periodo della durata di almeno sei mesi. Questo periodo di purificazione è volto a disintossicare il corpo e a ristabilire un perfetto equilibrio tra i dosha, per poter accogliere la nuova vita in un terreno completamente sano e dare al bambino la possibilità di svilupparsi in salute. Andiamo a scoprire in cosa consiste.

La dieta è di fondamentale importanza durante il periodo di purificazione, infatti, solo con una alimentazione corretta è possibile eliminare le tossine dall’organismo. È altamente raccomandata l’ingestione di alimenti biologici e di molta frutta e verdura, ad eccezione di quelli acidi, per esempio il peperone o il pomodoro, che vanno invece evitate. Inoltre, si dovrebbero assumere tisane depurative e si dovrebbe astenersi completamente dal consumo di alcolici e tabacco.
Oltre alla dieta, durante il periodo di purificazione, la donna dovrebbe praticare una regolare attività fisica e regalare pochi minuti al giorno allo yoga e a momenti di meditazione sulla nuova vita in arrivo.

Una volta che lo stato di gravidanza si sia stabilito, la futura mamma continuerà a seguire le regole alimentari, ma potrà beneficiare anche dell’azione riequilibrante del massaggio, che avrà effetti molto positivi anche sul bambino. Infatti, la medicina ayurvedica propone particolari massaggi (praticati anche dal futuro padre) con oli aromatici volti a preparare il corpo della donna per il parto e, inoltre, prevengono molti disturbi della gravidanza, contrastano la ritenzione idrica, migliorano la respirazione e aiutano a rilassarsi e ritrovare la serenità. I massaggi ayurvedici per la gravidanza si concentrano sulla stimolazione di punti energetici particolari, quali il viso, la testa e le estremità (mani e piedi), e gli oli utilizzati vengono preparati con le erbe richieste dalle particolari esigenze psico-fisiche della donna che molto dipendono anche da una corretta postura.

Dopo il parto, alla madre vengono praticati massaggi giornalieri che vengono ora concentrati particolarmente sul bacino e sull’addome, per aiutare la donna a mantenere il benessere psico-fisico e metterla quindi in grado di accudire al bambino con serenità.

Dott.ssa Eleonora Elez

Salute e Benessere

Related posts

Viverenews
Uno Strumento Per Vivere Bene

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi