Il Peridon per i bambini: indicazioni, prezzo, e il bugiardino

nausea

Che cos’è il Peridon

Può accadere che i bambini comunichino una sensazione di nausea che può arrivare a trasformarsi in vomito vero e proprio. Se non vi è modo di sollevare da questo disagio si può ricorrere ad un anti emetico come il Peridon. Questo farmaco è a base di Domperidone, tale principio attivo aiuta ad alleviare la sensazione di nausea rilassando le pareti dello stomaco.
È bene sapere però che il Peridon non è un medicinale specifico per i bambini ma è stato creato in generale per gli adulti per il trattamento dei sintomi dati da infiammazioni gastrointestinali, tra cui la nausea. Per la somministrazione del farmaco ai bambini bisogna seguire le indicazioni del proprio pediatra.

Come funziona il Domperidone

Il principio attivo del medicinale, il Domperidone, blocca i conati di vomito e l’acidità gastrica che spesso si presentano come conseguenza ad influenza o ad una indigestione.
Il Peridon generalmente si può reperire sotto forma di compresse, supposte per bambini, granulato effervescente o sospensione orale. Il suo impiego in età infantile deve essere effettuato con precauzione e sotto controllo medico.

Posologia e modalità di utilizzo

Il dosaggio deve essere stabilito dal pediatra secondo la patologia da trattare, in generale viene prescritto il Peridon sotto forma di sospensione orale in dosaggio di 0,3/0,5 mg/kg per 2/3 volte nell’arco della giornata evitando il superamento di un dosaggio massimo di 70 mg giornalieri.
Il Peridon in compresse non sono adeguate ad un uso in età infantile, soprattutto per bambini che pesano meno di 34 kg. In caso di somministrazione non deve essere superata la dose di 70 mg giornalieri.
Per i bimbi dai due anni in poi sono più indicate le supposte, il dosaggio si deve stabilire secondo il peso del bambino. Se l’infante supera i 15/20 kg di peso si possono somministrare 2 supposte da 30mg nelle 24 ore.

Effetti collaterali

Un dosaggio eccessivo di Domperidone può avere effetti collaterali che si manifestano attraverso il sistema nervoso. Per esempio si avvertirà stanchezza, sonnolenza, emicrania e in alcuni casi anche episodi di convulsivi.
Coloro che soffrono di allergia al lattosio devono comunicarlo al pediatra in quando il Peridon contiene tale elemento tra i suoi componenti e potrebbe provocare una reazione allergica al bambino. L’intolleranza a tale zucchero non è da sottovalutare e quindi si deve fare attenzione alla composizione dei medicinali assunti per evitare lo shock anafilattico. Inoltre le conseguenze di ingestione di una sostanza a cui si è intolleranti porterebbe gravi disturbi al bambino con possibile aumento della nausea e vomito.

Controindicazioni

Il Peridon non deve essere assunto in caso di intolleranza ad uno qualsiasi dei componenti del prodotto o al principio attivo stesso. Inoltre chi è affetto da Tumore pituitario e conseguente rilascio di prolattina non può ingerire il Domperidone in quanto peggiorerebbe la situazione del paziente.
Se il farmaco o uno dei suoi componenti non è ben tollerato dal paziente, questo potrebbe manifestare alcuni sintomi di rigetto tra cui crampi grastrointestinali e aumento anomalo della prolattina con conseguente iperproduzione di latte e fuoriuscita dalle mammelle detta galattorrea. Si può verificare in alcuni casi il blocco delle mestruazioni e lo sviluppo del seno nei pazienti di sesso maschile.
In alcuni casi si possono manifestare reazioni allergiche come il prurito, eritemi cutanei, movimenti involontari della muscolatura, spossatezza, dolori diffusi ed emicrania, agitazione, episodi diarroici. Raramente si sono verificati casi di aritmia cardiaca fino ad arrivare, nei casi più gravi, all’arresto dell’attività cardiaca.

Utilizzo pediatrico

Per quanto riguarda l’utilizzo del Peridon in età infantile è fondamentale attenersi alle indicazioni del pediatra sia sulla posologia che sui tempi di assunzione del farmaco.
Si possono verificare in alcuni casi degli effetti collaterali di genere neurologico anche se raramente accade, alcuni di questi sono nervosismo, agitazione e scatti involontari dei muscoli. Lo sviluppo di effetti indesiderati dovuti all’assunzione di Domperidone sono più probabili nei bimbi molto piccoli che in età più adulta in quanto la funzione metabolica e la barriera encefalica non sono ancora completamente sviluppate. Per tale motivo si deve porre una maggiore attenzione alle indicazioni fornite dal proprio medico curante riguardo ai lattanti, ai neonati e i bambini ai primi anni di età.
Un dosaggio eccessivo potrebbe causare una sintomatologia extrapiramidale creando disturbi e disfunzioni al piccolo paziente. La sospensione istantanea della cura servirà ad eliminare tali disturbi che devono comunque essere comunicati immediatamente al pediatra.

Conservazione del Peridon

Il farmaco deve essere conservato sotto i 30°C per far sì che si mantenga integro ed attivo in ogni suo componente.
Tenerlo fuori dalla portata dei bambini per evitare che venga ingerito mettendo a rischio la salute dei più piccoli. Peridon deve essere utilizzato entro e non oltre, la data di scadenza indicata sulla confezione. Dopo tale data deve essere gettato utilizzando gli appositi contenitori per la raccolta dei medicinali presso le farmacie.

Contenuto delle confezioni di Peridon

La confezione di 30 compresse con rivestimento film hanno un dosaggio di 10/20 mg di Domperidone.
Il farmaco sotto forma di granulato è suddiviso in bustine da 10/20 mg di principio attivo, ogni confezione è formata da 30 bustine.
Le supposte di Peridon per bambini sono disponibili in confezioni da 6 supposte da 30 mg l’una.