Il miele: caldo dolce abbraccio

fonte

Il miele è una sostanza che le api producono a partire dal nettare e dal polline dei fiori. L’ape operaia, detta ape bottinatrice, vaga di fiore in fiore succhiando il nettare e immagazzinandolo in un organo definito, appunto, borsa melaria. Lo stesso vale per il polline, che viene accumulato  nelle cosiddette cestelle (sacchetti situati sulle zampette), e la melata (insieme di secrezioni zuccherine lasciate da altri insetti sulle piante). Al termine della raccolta l’ape bottinatrice ritorna all’alveare e deposita il raccolto all’interno di particolari celle dove, grazie al lavoro di altre api operaie, viene elaborato, purificato e arricchito di enzimi e diventa ufficialmente miele. Per produrre un kg di miele sono necessari almeno 250 mila andirivieni fiore-alveare di un’ape bottinatrice!!! Ma perché le api producono il miele? Il miele viene prodotto dalle api essenzialmente come fonte di nutrimento ideale per i mesi invernali quando non possono svolazzare da fiore in fiore per raccogliere polline e nettare.

Il miele prodotto dalle api, viene sfruttato allo stesso modo anche dagli esseri umani da secoli: si tratta di un alimento energetico e nutriente molto importante costituito da acqua (circa il 20%), zuccheri come glucosio, fruttosio e saccarosio (per un totale di circa l’80-85%) e per il resto sali minerali, cera, polline, enzimi e anche vitamine (nello specifico vitamina A e vitamine del gruppo B), con un apporto calorico di circa 320-350 kcal per 100 g di prodotto.

Il miele oltre ad essere un alimento energetico, presenta anche alcune proprietà terapeutiche: si tratta innanzitutto di un alimento utile per il nostro apparato respiratorio, infatti irritazioni della gola, tosse, faringiti sono solo alcune delle situazioni patologiche che possono  trarre giovamento dall’uso del miele.

Il miele è inoltre un importante tonico ed energizzante, grazie alla presenza di zuccheri che permettono di creare importanti riserve energetiche ed aumentare la resistenza fisica; inoltre il miele presenta importanti proprietà disinfettanti e antibatteriche, oltre che gastroprotettive .

Negli ultimi anni è diventato sempre più un alleato della nostra bellezza in quanto si tratta di uno degli ingredienti più utilizzati in cosmetica per via delle sue proprietà addolcenti, nutrienti e antirughe.

A seconda del fiore da cui è stato estratto il nettare, il miele assume diversi aromi e sapori (e  ovviamente proprietà benefiche): oltre al classico miele d’acacia esistono infatti il miele di eucalipto, il miele di castagno, il miele di agrumi, di girasole, lavanda, carrubo e il millefiori (che è costituito dal nettare di più piante).

Patrizia Lombardi

Related posts

  • La propoli, il miracolo dell’alveare
  • Mondi Paralleli
  • Effetti benefici e Proprietà terapeutiche e curative del miele di castagno
  • Rimedi naturali per il viso: curarsi con lo yogurt?
  • Superare lo stress dei preparativi del Natale con la Floriterapia

Approfondisci l’argomento consultando l’articolo principale
Fonte:
Argomenti trattati: Ricette Vegetariane | Salute | Wellness | Naturopatia | Fitoterapia | Rimedi Naturali | Medicina Naturale | Olistica | Vivere Bene | Benessere
Altre informazioni inerenti Il miele: caldo dolce abbraccio: , admin, , Viverenews, Uno Strumento Per Vivere Bene

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi