Farmaci per dimagrire: quali sono i più diffusi in commercio?

amazon basics

I farmaci per dimagrire disponibili in commercio sono davvero numerosi, di conseguenza questi prodotti possono presentare le caratteristiche più disparate.

Farmaci e integratori: una distinzione fondamentale

 

Se si parla di farmaci per dimagrire è anzitutto necessario fare una distinzione tra i farmaci propriamente intesi e gli integratori alimentari finalizzati al dimagrimento.

Anche relativamente agli integratori, sul mercato è disponibile una gamma di prodotti estremamente variegata, e non di rado farmaci ed integratori sono impropriamente confusi l’uno con l’altro.

La principale differenza tra integratori e farmaci per dimagrire è nel fatto che i farmaci, ovviamente, possono essere acquistati esclusivamente tramite ricetta medica, e il loro consumo deve essere tassativamente suggerito da un medico; gli integratori alimentari, al contrario, sono in libera vendita, ciò non significa tuttavia che sia possibile abusarne o che si possa farne un uso improprio.

Tutti i farmaci, compresi quelli per dimagrire, hanno dei potenziali effetti collaterali, di conseguenza il loro utilizzo deve essere sempre estremamente oculato: sarà compito del medico valutare al meglio i reali bisogni del suo paziente e la sua generale condizione di salute prima di prescrivere l’utilizzo di un determinato farmaco.

I farmaci anoressizzanti

 

Tra i più diffusi farmaci per dimagrire vi sono senza dubbio i cosiddetti anoressizzanti, dunque dei farmaci che agiscono direttamente sul naturale stimolo alla fame, riducendolo.

Questi farmaci sono anche noti come farmaci antifame, e possono corrispondere a molteplici diverse sostanze, come ad esempio le anfetamine, un anoressizzante particolarmente diffuso.

Questo farmaco riesce effettivamente a ridurre la sensazione di fame, ma deve essere adoperato, qualora prescritto, con estrema cautela; l’utilizzo dell’anfetamina, peraltro, è ancora oggi molto discusso nei dibattiti medici.

Farmaci per dimagrire: quali sono i più diffusi in commercio?

L’anfetamina, infatti, non è esclusivamente un elemento anoressizzante, ma è anche uno psicostimolante: un utilizzo improprio di un farmaco anfetaminico, infatti, può implicare disturbi di natura psicologica quali ansia, stati confusionali, eccessiva euforia ed allucinazioni, oltre a controindicazioni di carattere puramente fisico quali vomito, diarrea, nausea, aritmie e tachicardie.

La scelta di prescrivere un medicinale di questo tipo deve dunque essere, da parte del medico, estremamente ponderata.

 

I farmaci che accelerano il metabolismo

 

Altri farmaci per dimagrire possono garantire un’azione preziosa tramite un funzionamento differente, ovvero accelerando i naturali processi metabolici.

Questi particolari farmaci, dunque, non agiscono in modo mirato nei confronti dei grassi, ma accelerano il metabolismo, dunque fanno in modo che l’organismo possa smaltire in modo più massiccio e più efficace, tramite la normale attività fisica, i tessuti adiposi accumulati.

Questi farmaci, dunque, sono prescritti assai spesso ai pazienti che presentano un metabolismo particolarmente lento, e contengono in molte occasioni degli ingredienti nervini, ovvero caffè, tè, guaranà.

Le sostanze nervine, come noto, sono sconsigliate a chi è interessato da tachicardia o da problemi cardiaci, e in generale possono causare delle accelerazioni del battito cardiaco, stati di eccessiva eccitazione o insonnia.

Il medico che prescrive un farmaco come questo, dunque, deve soppesare con professionalità ed accuratezza vantaggi e potenziali effetti indesiderati.

 

Altre tipologie di farmaci per il dimagrimento

 

Altri farmaci per dimagrire decisamente diffusi sono inoltre quelli che riducono la naturale capacità di assorbimento dei grassi da parte dell’organismo, dunque agiscono sostanzialmente sulla fase digestiva.

Questi farmaci, assai spesso, includono nella loro composizione degli ingredienti naturali noti per le loro capacità di accelerazione dei processi metabolici, come ad esempio il tè, il resvetrarolo, la damiana, il gingseng.

Molti farmaci per dimagrire, nonchè integratori alimentari dall’analoga finalità, prevedono tra i loro ingredienti delle ricche quantità di alghe marine, sostanze naturali che forniscono all’organismo rilevanti quantità di iodio, minerale che può rivelarsi molto prezioso nell’accelerazione del metabolismo con Ultrametabolismo.

Tra i farmaci per il dimagrimento di ultima generazione, inoltre, si segnalano alcuni prodotti che mirano ad accelerare i naturali processi di smaltimento dei grassi attraverso l’incremento della temperatura interna, infine è d’obbligo citare che la ricerca sembra aver prodotto una pillola per perdere peso realmente efficace.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi