Buona tisana a tutti

fonte

Esistono diversi periodi dell’anno in cui ci può essere un’esigenza superiore di depurazione e di benessere. E il periodo natalizio è sicuramente uno di questi. Se sapete già che farete i bagordi ed esagererete durate le feste, meglio quindi, anziché correre ai ripari successivamente, prepararsi per tempo. Non è infatti semplice rinunciare alle leccornie che ci vengono propinate per giorni e giorni di fila e, anche gli esperti ammettono che è del tutto controproducente rinunciare e privarsi di ciò che più ci piace. “Conviene piuttosto, due o tre giorni prima delle feste, prepararsi alle abbuffate con giornate dal menù leggero e qualche tisana depurativa“, spiega Angela Corti, nutrizionista con la passione per la medicina fitoterapica.

“Io suggerisco sempre di puntare su un’alimentazione a base di pesce e verdure a pranzo, e minestra di verdure a cena, il tutto abbinato a un decotto depurativo composto da tre efficaci fitoterapici, che potrete trovare in vendita in qualunque erboristeria”. Ecco quindi gli ingredienti da acquistare subitoper prepararsi al meglio: innanzitutto il carciofo in foglie (g 40), la radice di tarassaco (g 30) e infine i frutti del finocchio (g 30). ”Se ne possono assumere due o tre tazze al giorno, e continuare anche nei giorni di Natale e Santo Stefano fino a Capodanno, senza nessuna controindicazione”, continua l’esperta. Con questa tisana viene stimolato delicatamente il lavoro di fegato, cistifellea e reni, facilitando così l’eliminazione di scorie e tossine e, al contempo, si da anche una mano all’intestino.

Per preparare l’organismo e disintossicarlo è molto efficace anche un infuso diureticodrenante e rimineralizzante, che costituisce una vera e propria cura naturale. “Chiedete alla vostra erboristeria di fiducia la seguente miscela di erbe: 30 g di equiseto, 30 g di ortica, 20 g di bardana, 20 g di fumaria”, specifica la nutrizionista, “usate un cucchiaio per tazza d’acqua bollente, lasciatelo in infusione tra i 5 e i 10 minuti, filtrate e bevete. Ricordatevi che il momento ideale per assumere una tisana disintossicante è al mattino a digiuno”.

Preparare una decotto depurativo non è affatto complicato, dal momento che abbiamo solamente bisogno di un pentolino, un fornello e le erbe che abbiamo precedentemente scelto nel dosaggio più adatto e un filtro. Ed è certamente molto più semplice che doversi mettere subito a dieta dopo le feste oppure correre in palestra per estenuanti ore di sessione di addominali. Quali quindi i consigli per la realizzazione di una buona tisana? “Dopo aver raggiunto l’ebollizione dell’acqua, si deve provvedere a versare le erbe, per poi aspettare diversi minuti in infusione”, conclude l’esperta, “l’ultima fase sarà quella di filtrare il preparato e, infine, si potrà servire nelle tazze, per essere bevuta a piccoli sorsi”.

Il momento dell’infuso deve essere vissuto piacevolmente, come un attimo di coccola personale, un momento dedicato a noi stessi. Ecco perché anche la scelta degli ingredienti richiede il tempo necessario e la persona giusta cui affidarsi per ricevere i consigli migliori.

Alessia Sironi

Related posts

  • Infusi, decotti e macerati: tre modi di dire “Tisana”
  • Infusi e tisane per l’equilibrio del corpo e della mente
  • La Melissa, un infuso di dolcezza
  • A Natale siamo tutti più buoni…con Holly!
  • Ipertensione, un aiuto dalle erbe

Approfondisci l’argomento consultando l’articolo principale
Fonte:
Argomenti trattati: Ricette Vegetariane | Salute | Wellness | Naturopatia | Fitoterapia | Rimedi Naturali | Medicina Naturale | Olistica | Vivere Bene | Benessere
Altre informazioni inerenti Buona tisana a tutti: , admin, , Viverenews, Uno Strumento Per Vivere Bene

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi