Curry: properties and benefits

Il curry, per chi ancora non lo sapesse, non è una spezia ma una miscela di più spezie essiccate, frantumate e mescolate insieme in possesso di molte proprietà terapeutiche; il nome curry è di origine europea, e sta ad indicare una miscela di spezie che comunemente è composta da curcuma, cumino, coriandolo, cardamomo, cannella, pepe nero, chiodi di garofano, noce moscata, zenzero, peperoncino e fieno greco. In India, paese originario di questa miscela di spezie, il curry è chiamato “masala” ed è molto diffuso in tutti i paesi asiatici; esistono molte varietà di curry ( o masala ) e gli ingredienti variano a seconda delle zone in cui si prepara e delle tradizioni del luogo. A seconda degli ingredienti con cui si prepara, il curry assume diverse colorazioni che possono variare dal giallo fino al rosso con diversi gradi di piccantezza che vengono identificati con i termini mild e sweet: mild sta per mediamente piccante e sweet per molto piccante. Il curry è composto dal 9,5 % di acqua, dal 58,1 % di carboidrati, dal 12,6 % di proteine, dal 5,6 % di ceneri, dal 2,7 % di zuccheri e da grassi e fibre. Discreta la quantità di minerali presenti nel curry, che sono: potassio, fosforo, sodio, calcio, ferro, magnesio, rame, zinco, manganese e selenio. Il curry contiene alcune vitamine del gruppo B ( B1, B2, B3 e B6 ), vitamina C, vitamina E, vitamine K e J. Sono inoltre presenti i seguenti zuccheri: destrosio, fruttosio, saccarosio e galattosio. Il curry, essendo composto da molte spezie con proprietà benefiche per il nostro organismo, ha a sua volta effetti benefici sulla nostra salute. Il colore giallo del curry è dato dalla curcuma che, grazie alla presenza di curcumina, conferisce al curry molte proprietà benefiche come le proprietà antinfiammatorie ed antiossidanti. Altre caratteristiche della curcumina sono quelle di rallentare la degenerazione delle cellule nervose tipica dell’Alzheimer e l’attenuazione dei sintomi legati all’artrite reumatoide. L’assunzione di curry apporta benefici al processo digestivo ed è utile in caso di problemi legati all’aerofagia; queste due proprietà sono da ricondursi alla presenza nel curry di zenzero e cumino. I chiodi di garofano invece conferiscono al curry proprietà antibatteriche. Un’altra proprietà del curry è quella che regola il metabolismo ed aiuta l’organismo a bruciare i grassi; per questo motivo il curry viene spesso incluso nelle diete dimagranti. L’assunzione di curry è sconsigliata in caso di calcoli alla cistifellea, questo perché la curcumina presente nel curry ha la proprietà di stimolare la produzione di acidi biliari e può provocare la contrazione della cistifellea aumentando così l’intensità dei sintomi legati a questa patologia. Il pepe presente nel curry invece potrebbe creare problemi in quei soggetti che soffrono di gastrite ed ulcera, aumentando gli stati infiammatori. Ogni 100 gr. di curry si ha un apporto calorico pari a 320 kcalorie. Vista l’esistenza delle numerose varianti del curry è possibile prepararsi direttamente a casa propria questa preziosa miscela di spezie; partendo dalla composizione base del curry è possibile provare a fare dei leggeri cambiamenti togliendo ed aggiungendo altre spezie a piacimento fino ad ottenere una miscela che soddisfi i propri gusti personali in termine di gusto e grado di piccantezza. Salvo rare eccezioni di allergia a determinate spezie, il curry è ben tollerato in gravidanza a patto naturalmente di non esagerare con le dosi. Recenti studi condotti negli Stati Uniti avvalorano la tesi che vede il curry come un valido aiuto contro colesterolo e diabete. In caso di emergenza ed in mancanza di altri rimedi, il curry. grazie alle sue proprietà antibatteriche, può essere utilizzato per medicare piccole ferite ed abrasioni della pelle. Il curry è una spezia molto versatile e si adatta bene a molti tipi di piatti, sia di carne che di pesce e di verdure. Altri studi sempre condotti negli Usa hanno dimostrato come il curry si riveli utile nella prevenzione di alcuni tumori, in particolar modo di quello alla prostata.
Feed dell’ alimentazione di Mist. Loto

Potrebbe intessarti  Anche a Como e a Lecco la congiuntura cambia le abitudini della spesa alimentare

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi