Bergamotto: proprietà e benefici

Piperina e curuma plus

L’albero del bergamotto, nome scientifico Citrus bergamia, è un sempreverde appartenente alla famiglia delle Rutaceae; l’albero ed il suo frutto sono molto conosciuti in tutto il mondo per le loro proprietà terapeutiche ed i benefici per la salute del nostro organismo. Il bergamotto si utilizza soprattutto per l’estrazione dell’olio essenziale che, come vedremo, ha molte proprietà terapeutiche e viene quindi utilizzato per il trattamento e la prevenzione di diverse patologie; l’olio essenziale di bergamotto oltre che dalla buccia del frutto, si ricava anche dai fiori, dai rametti e dalle foglie dell’albero. Il frutto prodotto dal bergamotto è un agrume dalle dimensioni simili a quelle di un’ arancia, la buccia è di colore verde, gialla quando il frutto è completamente maturo; la fioritura della pianta avviene poco prima dell’inizio della primavera con fiori bianchi caratterizzati da un buon profumo. Il bergamotto è formato per l’82 % da acqua, contiene acido citrico, zuccheri per il 31,7 % ( fruttosio, glucosio, saccarosio ), ceneri, proteine, fibre alimentari, fosfati, pectine, flavonoidi e vitamina C. Sul fronte dei minerali il bergamotto contiene sodio, potassio, calcio e magnesio. Gli aminoacidi presenti nel bergamotto sono: leucina, lisina, acido aspartico, acido glutammico, fenilalanina, valina, tirosina, GABA, asparagina, serina, treonina, istidina, glicina, arginina e glutammina. Grazie alla presenza dei flavonoidi ed alle loro proprietà antiossidanti ed anti infiammatorie, il bergamotto può essere d’aiuto nel contrastare l’aterosclerosi e l’attività dei radicali liberi; tra gli agrumi, il bergamotto è quello che contiene la maggior quantità di sostanze ad attività antiossidante. Negli ultimi tempi si parla molto del bergamotto e delle sue proprietà benefiche nei confronti del colesterolo cattivo. Come riportato in un articolo su La Stampa, secondo uno studio condotto da ricercatori italiani dell’Università Magna Grecia di Catanzaro, pare che il bergamotto produca quasi gli stessi effetti delle statine ( farmaci utilizzati per controllare il colesterolo ) senza avere però effetti collaterali. Lo studio è stato pubblicato sul Journal of Functional Foods. L’estratto di bergamotto ha buone proprietà cicatrizzanti ed apporta, in generale, benefici per la pelle; viene utilizzato anche contro la forfora e la caduta dei capelli. Il bergamotto ha inoltre proprietà antibatteriche ed antisettiche. Il fine principale della coltivazione del bergamotto è la produzione di olio essenziale che attualmente viene esportato in tutto il mondo, prevalentemente ad uso dell’industria cosmetica. Per ottenere un chilogrammo di olio essenziale occorrono circa 200 kg. di frutti. In campo cosmetico l’essenza di bergamotto rappresenta un ingrediente fondamentale dell’acqua di colonia e dell’ Eau de Toilette. In campo alimentare l’essenza di bergamotto viene utilizzata per aromatizzare caramelle, torroni, marmellate, gelati, canditi, liquori e bevande di vario tipo. Grazie alle sue molteplici proprietà, l’olio essenziale di bergamotto viene utilizzato in ambito medico in diversi settori come chirurgia, dermatologia ed odontoiatria. Ogni 100 grammi di bergamotto si hanno 85 Kcalorie.
Feed dell’ alimentazione di Mr. Loto

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi