Far passare il mal di denti velocemente: i rimedi migliori

Un improvviso mal di denti non riesce a farvi dormire e non avete modo di recarvi subito dal dentista?

Premesso che un rapido controllo dal proprio odontoiatra di fiducia resta sempre la via maestra, non sempre vi è la possibilità immediata di una visita di controllo.

Questo perché:

  • potremmo trovarci in viaggio per motivi ludici/lavorativi e quindi impossibilitati ad effettuare una visita rapida;

  • lo Studio in questione potrebbe essere chiuso per ferie.

Di conseguenza, come far passare il mal di denti velocemente, in attesa di poter essere controllati da uno specialista? 

Di seguito proporremo alcuni utili suggerimenti redatti per noi dalla Dr.ssa Paola Falchetti, dello Studio Falchetti di Roma San Giovanni.

 

Perché si genera un mal di denti

Iniziamo intanto con il dire che il mal di denti resta forse la principale patologia che colpisce il cavo orale, a causa di:

  • processi cariosi trascurati nel tempo;

  • mobilità di uno o più denti dovuta a malattie parodontali o gengiviti espulsive;

  • avvenimenti traumatici che hanno provocato mobilità o fratture dentali.

Il mal di denti solitamente si presenta all’improvviso, e il fastidio può essere tale da metterci in una condizione di panico, andando a provare metodi e rimedi tra i più disparati (e spesso inutili) per cercare di lenire il dolore.

Ricordiamoci che l’odontalgia è un fastidio che si evolve progressivamente, solitamente durante le ore notturne. 

Questo accade non a caso, poiché una posizione distesa determina un maggior afflusso di sangue verso la testa, e di conseguenza si ha una maggior irrorazione anche sul dente stesso. 

Il maggior afflusso infiamma maggiormente la polpa dentale, al punto tale da farla iniziare a pulsare, generando, così, il dolore sulla parte.

 

Far passare il mal di denti velocemente: vediamo come

Se non avete modo di andare subito dal dentista, e siete sorpresi dal dolore durante la notte, la prima cosa da fare resta quella di mettersi in posizione eretta, proprio per evitare il maggior afflusso sanguigno sulla parte infiammata.

Un rimedio che non passa mai di moda è il classico sacchetto di ghiaccio da applicare sulla guancia, anche se i risultati tendono ad essere modesti, considerando che il dente infiammato necessiterebbe di una vera e propria operazione di pulizia. 

Nel caso in cui il dolore sia pulsante è possibile puntare su un farmaco analgesico (ibuprofene, aspirina, paracetamolo su tutti), così da sfiammare temporaneamente la parte.

Ad eccezione di questi semplici medicinali da banco, evitate di prendere ulteriori farmaci casualmente, senza prima aver consultato il vostro medico curante o il vostro dentista, in attesa di una visita.

Pulizia dei denti

La pulizia dei denti non può essere trascurata in ogni caso, per aver paura di provare dolore!

 Di conseguenza, utilizzate sempre dell’acqua tiepida in questi casi, per non aggravare il dolore.

L’uso di un filo interdentale è sicuramente utile per eliminare residui di cibo rimasti incastrati tra dente e dente, ma in questo caso cerchiamo di farlo con estrema cautela, soprattutto nei pressi della parte maggiormente infiammata. 

Rimedi naturali

In alternativa a questo, esistono una serie di rimedi naturali che possono aiutare a far passare il mal di denti velocemente.

Un valido alleato è sicuramente l’olio essenziale di chiodi di garofano. Alcune goccioline su un batuffolo di cotone consentiranno di tamponare la parte dolorante, così da ottenere sollievo in tempi rapidi.

Particolarmente consigliata è anche la tintura idroalcolica di propoli, che può essere direttamente applicata sulla parte anche con un pennellino, qualora ne fosse provvista la confezione, oppure applicando due o tre gocce con l’apposito dosatore, evitando poi di risciacquare la parte.

Altri rimedi naturali interessanti sono i classici prodotti di erboristeria. 

In commercio si trovano facilmente piante come la calendula o l’aloe vera, che possono essere applicate sulla parte dolorante per un paio d’ore circa, così da ottenere un effetto calmante.

Un rimedio pratico diverso dai soliti farmaci

Volete provare una soluzione diversa dal classico farmaco o rimedio della nonna?
Mettiamoci davanti a uno specchio e prendiamo un oggetto dalla punta smussata, come ad esempio una matita. 

Considerando che spesso un mal di denti tende ad irradiarsi su un’intera arcata, senza quindi farci riconoscere esattamente quale sia il dente incriminato, sfruttiamo questa matita per picchiettare ogni dente, partendo dall’arcata superiore e procedendo con quella inferiore.

Percependo un dolore più acuto, avremo sicuramente individuato il dente cariato, o quanto mai la zona infiammata. 

Prendiamo adesso un batuffolo di cotone e realizziamo delle piccole sferette, che andremo a bagnare con dell’acqua ossigenata, e andiamo (con l’aiuto di una pinzetta) a tamponare il dente.

La schiuma che si andrà a generare aiuterà a pulire il dente nel quale si è creata la carie ed a disinfettare tutta la parte.

Ripetiamo questo passaggio tre o quattro volte, andando in seguito ad asciugare la parte con un ulteriore batuffolo di cotone, stavolta non imbevuto di acqua ossigenata.

Successivamente andiamo ad utilizzare altri batuffoli imbevuti di una sostanza analgesica e andiamo sempre a tamponare la parte, stavolta cercando di lasciarlo dentro la cavità formatasi a causa del processo carioso (eventualmente cercando di tenere ferma la parte con del cotone).

Il rimedio dovrebbe consentire di ottenere un sollievo reale per alcune ore, considerando che la parte sarà stata ben pulita e disinfettata e vi consentirà di poter arrivare alla visita odontoiatrica senza troppe sofferenze.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi