Come prendersi cura dei capelli in inverno

Temperature rigide, venti freddi, pioggia, riscaldamento e ambienti chiusi sono nemici dei capelli durante l’inverno, con il risultato di doppie punte secche e sfibrate, volume e lucentezza inesistenti.
I capelli necessitano di particolari cure e attenzioni, soprattutto durante questo periodo dell’anno, quando le basse temperature e l’umidità tendono ad increspare e spegnere il capello.
L’idratazione è essenziale, ma è importante non lavare troppo spesso i capelli.
L’acqua calda, inoltre, tende a far seccare molto i capelli rendendoli fragili e inclini alla rottura. È opportuno sciacquare shampoo e balsamo con acqua tiepida, magari facendo un ultimo risciacquo con acqua fredda se si riesce a sopportare: l’acqua fredda chiude le cuticole dei capelli rendendoli lisci, morbidi e lucenti.

In inverno, strumenti come piastre liscianti e arricciacapelli andrebbero usati con moderazione, poiché stressano tantissimo i capelli, e solo dopo aver applicato un prodotto termo protettivo.
Non potendo asciugare i capelli all’aria aperta, il phon deve essere utilizzato a bassa temperatura, tamponando prima i capelli con un telo in microfibra che assorbe maggiore umidità rispetto al classico asciugamano in cotone e previene la staticità.
Scopriamo nel dettaglio quali sono gli altri segreti e accortezze che aiutano a nutrire i capelli in inverno.

Capelli morbidi e luminosi in poche mosse: consigli per preparare maschere e impacchi

È possibile preparare ottimi impacchi per capelli secchi, crespi e ricci, con ingredienti naturali come l’olio di oliva, di argan o di jojoba che migliorano visibilmente la texture del capello.
Gli impacchi nutrienti sono proprio quelli a base di olio e consistono nel miscelare insieme diversi tipi per un risultato immediato e sorprendente. Ogni olio ha la sua specifica proprietà: l’olio di germe di grano e quello di avocado nutrono le fibre danneggiate dei capelli, donano volume e morbidezza; l’olio di jojoba invece li rinforza e previene rottura e caduta. L’olio di oliva, di lino, di mandorle dolci e di argan ti aiuteranno a migliorare l’aspetto dei capelli se utilizzati con costanza.

Miscela 2-3 cucchiai dei tuoi oli preferiti e passa l’impacco sui capelli umidi; aiutandoti con un pettine, vai a ricoprire tutta la lunghezza. Massaggia bene capelli e cute per alcuni minuti per far assorbire l’impacco, dopodiché avvolgi i capelli nella pellicola trasparente e riscalda con l’asciugacapelli umido per 2-3 minuti. Ricopri con un asciugamano e lascia in posa per un’ora prima di procedere con lo shampoo. Basterà ripetere il trattamento una volta a settimana oppure ogni 15 giorni per veder rinascere i tuoi capelli.

Tra i migliori prodotti per capelli disponibili in commercio, ci sono i prodotti Shultz, particolarmente adatti a ravvivare il colore e a donare lucentezza, soprattutto per chi ha i capelli chiari. Dopo l’impacco fai da te, puoi procedere con lo Shampoo Ristrutturante per capelli sfibrati e la Maschera Ristrutturante della stessa linea, entrambi a base di camomilla, pappa reale e germe di grano.

I capelli andrebbero sempre lavati utilizzando prodotti specifici, in accordo con le proprie esigenze.
Ovviamente, per chi ha i capelli grassi, bisogna optare per prodotti che eliminino il sebo in eccesso ed evitare impacchi a base di olio. Gli impacchi per capelli grassi devono essere infatti idratanti, con prodotti a base di aloe vera, limone e tea tree oil.

Freddo e capelli: cosa fare per proteggerli

Un trucco semplice ed efficace per proteggere i capelli dagli agenti atmosferici è quello di indossare sciarpa e cappello, a patto che questi siano in fibre naturali e non rendano elettrici i capelli.
Per limitare l’effetto dei capelli elettrici, è bene utilizzare una spazzola con setole naturali, oltre a tamponarli naturalmente con l’asciugamano in microfibra.
Di notte si dovrebbe dormire su federe di seta, per evitare l’effetto crespo al mattino e mantenere i capelli più sani: la seta ha il vantaggio di essere un materiale fresco e traspirante, capace di trattenere il calore in inverno, regalando un buon ristoro in tutte le stagioni.

Oltre a maschere, impacchi e trattamenti ristrutturanti, è importante eliminare impurità e cellule morte dal cuoio capelluto.
Lo scrub per il cuoio capelluto va effettuato non più di una volta al mese, come consigliato dai dermatologi. Solo se si hanno capelli grassi con forfora, è concesso due volte al mese e a distanza di due settimane.
È possibile prepararne uno con prodotti casalinghi, miscelando un ingrediente abrasivo, come lo zucchero, a uno idratante, come il miele. A differenza di quello per il viso, lo scrub con miele e zucchero va applicato prima della detersione: inumidisci poco i capelli e stendilo sulla cute, effettuando un leggero massaggio circolare con i polpastrelli. Lascialo agire per 5 minuti e procedi con il lavaggio.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi