Abbigliamento biologico per bambini

Abbigliamento biologico per bambini - BioNotizie.com

I bambini hanno una pelle particolarmente delicata e per proteggerli dall’inzoregnza di eritemi e altre problematiche simili sarebbe opportuno scegliere un abbigliamento biologico, realizzato con tessuti di origine naturale. La pelle ha il potere di assorbire le sostanze con le quali si trova a contatto come ad esempio i pesticidi adoperati nella coltivazione del cotone, colori di sintesi e altre sostanze chimiche non proprio benefiche spesso derivate dalla lavorazione del petrolio. Scegliendo invece tessuti in cotone e lino biologico o lana proveniente da allevamenti biologici si ha la certezza di avere un capo privo di sostanze potenzialmente tossiche.

Sul sito www.cocochic.it potrai trovare numerosi capi d’abbigliamento per neonati e bambini come tutine, camicie ma anche intimo sia in cotone biologico che in misto lana e seta rigorosamente biologiche. Alcuni marchi che vengono proposti su questo portale sono certificati biologici e rispettano tutti gli standard previsti per le produzioni biologiche.

Il cotone biologico adoperato per confezionare pantaloni, t-shirt, gonne e abiti risulta particolarmente delicato sulla pelle e può assorbire i sudore fino al 20% per trasferirlo poi sull’esterno del capo lasciando la pelle asciutta. I tessuti in cotone biologico, oltre ad essere antistatici e resistenti ai lavaggi, sono inattaccabili da parte delle tarme. Con il tessuto di cotone biologico si possono confezionare un gran numero di capi: dalle gonne all’abbigliamento intimo, dalle calze fino alle felpe. E’ un tessuto particolarmente versatile che può essere lavorato a più spessori: quello più fine è indicato per capi estivi mentre quello spesso viene solitamente usato per creare pantaloni e felpe invernali.

Invece i tessuti misti formati da lana vergine merino e seta riescono a regolare bene sia il calore che l’umidità favorendo al massimo la traspirazione della pelle. Spesso questi misti sono composti da un 70% di lana biologica e dal restante 30% di seta biologica. I tessuti risultano morbidi al tatto e sono particolarmente indicati per realizzare capi di abbigliamento autunnali e invernali.

Leggi anche:  Hummus agli spinaci con limone e cumino

I tessuti realizzati con lana biologica si ottengono lavorando il pelo delle pecore. Si tratta di una fibra proteica che ha una composizione molto simile a quella della pelle umana. La lana trattiene molto bene il calore del corpo e riesce a regolare in maniera impeccabile la traspirazione ma anche la riossigenazione della pelle. La lana è un ottimo regolatore del bagnato poiché riesce ad assorbire un’umidità pari a un terzo del suo peso e portarla verso l’esterno ovvero lontano dalla pelle. La lana vergine adoperata per confezionare capi di biancheria intima proviene quasi sempre da pecore di razza merino. È molto morbida e non punge sulla pelle. Ovviamente capi così delicati e preziosi devono essere lavati a mano perché la lavatrice li rovinerebbe in maniera irrimediabile.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi