Realizzare un laghetto in cemento: cosa c’è da sapere

Abbellire un giardino con un laghetto può essere davvero una splendida idea, e sono sempre di più le persone che scelgono di impreziosire i loro ambienti esterni realizzando un piccolo angolo di natura acquatica, un’autentica oasi di relax.

Quando si parla di laghetti outdoor si pensa subito alle classiche vasche in plastica le quali vanno semplicemente interrate: è evidente che per realizzazioni di questo tipo non è necessario compiere dei lavori importanti, e basta un po’ di tempo e di olio di gomito per ottenere un risultato ottimale.

Alcuni laghetti sono tuttavia molto più pregevoli, sia a livello strutturale che di dimensioni, di conseguenza i medesimi rientrano a tutti gli effetti nel mondo dell’edilizia. Come si può fare, dunque, a realizzare un laghetto di questo tipo?

Sicuramente è molto importante rivolgersi a un’azienda specializzata, la quale avrà il compito di far collimare le esigenze espresse dal cliente con la necessità di realizzare un progetto tecnicamente impeccabile; sarà la stessa azienda inoltre a verificare l’assenza di vincoli edili e a provvedere ai vari adempimenti burocratici legati all’effettuazione dei lavori.

La realizzazione degli scavi

A livello tecnico, è evidente che il primo step corrisponde alla realizzazione degli scavi.

Per laghetti di simili dimensioni devono essere realizzati degli scavi piuttosto importanti, per i quali si rende necessario l’utilizzo di macchinari analoghi come può essere ad esempio un miniescavatore, relativamente al quale si possono leggere degli interessanti approfondimenti sul sito Internet ufficiale di Giffi Noleggi.

La realizzazione della struttura in cemento

Una volta ultimato lo scavo deve essere realizzata una struttura portante in rete, la quale andrà dunque a sorreggere il laghetto propriamente inteso.

Una volta disposta tale struttura viene eseguita la colata di cemento, con la quale il laghetto potrà prendere definitivamente corpo, esistono anche dei laghetti ancor più elaborati dal punto di vista strutturale, i quali prevedono la realizzazione di veri e propri elementi in muratura.

L’impermeabilizzazione del laghetto

A prescindere dal tipo di laghetto che si va a realizzare, è importante che una volta creata la struttura la medesima venga interamente ricoperta da appositi impermeabilizzanti, come ad esempio la classica gomma liquida che richiede un intervento di posa in opera sull’intera superficie.

Eseguire questo step con la dovuta accortezza è fondamentale in quanto esso scongiura l’eventualità che possano verificarsi delle infiltrazioni d’acqua.

La realizzazione dell’impianto di filtraggio

Un laghetto deve necessariamente essere munito di un impianto di filtraggio, il quale va collegato alla rete elettrica; alcune pompe filtro possono essere applicate nell’acqua esternamente, altre invece vengono integrate nella stessa struttura del laghetto.

Nel momento in cui si progetta il laghetto, dunque, è necessario tenere bene in considerazione anche tali aspetti.

La preparazione biologica del laghetto

Prima di procedere con il riempimento del laghetto è utile sistemare il fondale: si possono prevedere delle rocce decorative, ad esempio, oppure si può creare un fondo costituito da ghiaia, magari impreziosendolo con dei fertilizzanti in modo che vi si possano associare delle piante acquatiche molto rigogliose.

Un laghetto, ovviamente, non è mai un mero elemento di edilizia, ma è un vero e proprio biotopo, di conseguenza deve essere realizzato e soprattutto gestito affinché tutti gli organismi viventi, dalle piante ai pesci, possano vivere nel miglior modo possibile.

Alla luce di questo, dunque, è importante informarsi a dovere circa le necessità delle specie animali e vegetali che si sceglieranno, nonché sulle modalità più corrette di avviamento del laghetto.

Prima di inserire le piante ed i pesci, ad esempio, è molto utile aggiungere all’acqua il cosiddetto biocondizionatore, un prodotto biologico che rende la comune acqua dolce di rubinetto più adatta alla vita delle specie ospitate e che le aiuta ad acclimatarsi nel più breve tempo possibile.