Maremma sotto attacco. È allarme per inceneritori, fanghi, fracking, autostrada, paesaggio

Maremma sotto attacco. È allarme per inceneritori, fanghi, fracking, autostrada, paesaggio

fonte

A lanciarlo non sono i soliti quattro ambientalisti, quelli del “no al progresso”, ma giornalisti del calibro di Sergio Rizzo del Corriere della Sera e Furio Colombo (nella foto), personalità del mondo universitario e della ricerca come Salvatore Settis, già direttore della Scuola Normale Superiore di Pisa, Andrea Segré dell’Univeristà di Bologna, Andrea Borgia ricercatore del Lawrence Berkeley National Laboratory dell’Università della California, Gianni Mattioli della Sapienza di Roma (…)


Ambiente

/
Firenze,
Bologna,
California,
Agricoltura,
Salute,
Università,
Nucleare,
Corriere della Sera,
ENEL,
Toscana,
Inceneritore,
Porto,
La Sapienza,
Ambiente,
Autostrada,
Cooperative,
Lazio,
Grosseto,
Fanghi Rossi,
PISA,
Energia geotermica,
Maremma,
No Cut,
Fracking,
FAI,
PD,
Monte dei Paschi di Siena,
Capalbio,
Beni Comuni

Approfondisci l’argomento consultando l’articolo principale
Fonte:
Argomenti trattati: 6727 | Ecologia | Ambiente | Inquinamento | Acqua | Agricoltura | Effetto Serra | Riscaldamento Globale | Biodiversità | Energie Rinnovabili | Fonti Rinnovabili | Eolico | Fotovoltaico | Cementificazione | Biogas | Biomasse | Sviluppo Sostenibile | Rifiuti | Riciclaggio | Sostenibilità | Inceneritore | Termovalorizzatore | Rigassificatore
Altre informazioni inerenti Maremma sotto attacco. È allarme per inceneritori, fanghi, fracking, autostrada, paesaggio: , Giorgio Zintu, http://www.agoravox.it/spip.php?page=backend&id_rubrique=37, AgoraVox Italia, Il primo sito europeo di giornalismo partecipativo – citizen journalism – ora anche in Italia

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi