Londra ecologica: cosa c’è da sapere

Piperina e curuma plus

 

 

In un momento storico nel quale l’attenzione alla sostenibilità è sempre più forte nella popolazione mondiale, l’idea di pensare ad un turismo green è senza dubbio una carta vincente da sfruttare al meglio.

Dal centro di Londra dovrebbero snodarsi, in tutte le direzioni, oltre 30 km di autostrade ciclabili organizzate in strutture a più corsie; altre piste ciclabili sono già state realizzate sia nel centro urbano che nelle zone limitrofe; ma la Cycle Superhighways darà vita a un ambiente urbano senza precedenti.

Nel Regno Unito la frequentatissima Londra ha dato vita recentemente alla cosiddetta “Londra ecologica”, un progetto di Richard Hammon che, in collaborazione con Visit England e Green Traveller, ha creato una simpatica ed utile mappa di Londra decisamente diversa dal solito.

Gli obiettivi principali di Londra ecologica sono sostanzialmente due: il primo è ovviamente quello di fornire informazioni utili ai turisti, soprattutto se si tratta del loro primo viaggio nella capitale britannica; il secondo è quello di fornire non solo semplici indicazioni ma soprattutto info mirate e particolarmente utili a coloro che desiderano scoprire una Londra diversa dal solito, ecologica per l’appunto.

Nella mappa messa a punto da Hammon, quindi, il turista-green avrà la possibilità di trovare numerose attrazioni ed utilities già raggruppate per settore e dunque di facilissima consultazione. Qualche esempio? Ecco i principali:

 

  • Dove dormire: può sembrare strano ma Londra dispone di numerosi alberghi green per una sistemazione sostenibile durante il proprio soggiorno. Questi hotel sono interamente arredati con mobili realizzati con prodotti riciclati e spesso prendono parte a progetti sostenibili;
  • Mangiare e bere: anche ristoranti, bar e pub possono prendere parte alla Londra ecologica. In che modo? Richard Hammon ha selezionato ristoranti vegetariani che servono unicamente pietanze preparate con prodotti biologici e pub e wine bar dove troverete solo vino prodotto localmente;
  • Visite green: nella mappa di Londra ecologica anche i posti da visitare devono rispettare rigorosi criteri di eco sostenibilità. Ecco quindi che nella mappa realizzata per vivere delle vacanze green a Londra sono stati selezionati solamente quei musei, quei parchi e quelle piazze nelle quali le strutture sono realizzate con materiali naturali e/o riciclati;
  • Shop green: per concludere in bellezza il viaggio nella Londra ecologica, come rinunciare a qualche acquisto rigorosamente green?  Ecco allora che nella mappa sono presenti piccole attività che vendono prodotti locali sempre biologici.

 

La cartina di Londra ecologica con tutti i ragguagli su cosa c’è da sapere sul turismo eco-sostenibile è disponibile, una volta arrivati a destinazione, nei Tourist Information Point londinesi ma anche in formato digitale sul sito di Green Traveller.

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi