E' operativo il nuovo battello anti-rifiuti

fonte

E' operativo il nuovo battello anti-rifiutiLa “guerra” ai rifiuti galleggianti è iniziata. E’ stata inaugurata la nuova barca che permetterà una rimozione sistematica dell’immondizia dal canale. Il battello rappresenta il frutto del lavoro di squadra tra Comune, Regione e Bacino Padova 3.

I rifiuti galleggianti trasportati dalla corrente fino al centro del Comune di Battaglia Terme, si accumulano costantemente nell ‘”Arco di Mezzo”, un punto nevralgico a causa del complesso sistema di regolazione idraulica. Questo manufatto, posto al centro del paese, sulla sponda orientale del Canale Battaglia, regola il deflusso delle acque che si gettano nell’alveo del canale “Vigenzone” (lo sbocco verso il mare). Le acque afferenti all’Arco di Mezzo provengono sia da Padova, dal Fiume “Bacchiglione”, che da Monselice, dal Canale “Bisatto”. E’ chiaro quindi che gli ormai famosi rifiuti galleggianti provengono da tutti i Comuni che insistono nei corsi d’acqua confluenti nel centro di Battaglia Terme. La frequenza delle operazioni di asporto dei rifiuti varia durante l’anno, con picchi in primavera ed autunno quando, sia per operazioni di manutenzione (sfalcio delle sponde), e sia per le precipitazioni più abbondanti, si verificano gli episodi più frequenti e caratterizzati dalle maggiori quantità di rifiuti rinvenuti ed asportati. A consuntivo dell’anno 2010, i rifiuti galleggianti raccolti, sono stati complessivamente circa 112 tonnellate per 17 interventi, mentre nel 2011, circa 89 tonnellate per 16 interventi. Nel 2012 invece, gli interventi sono stati 11 per 67 tonnellate di rifiuti raccolti. Finora i rifiuti sono stati raccolti con un natante e la successiva raccolta tramite ragnatura dalla strada adiacente il corso d’acqua con conferimento in container stagno ed avvio in idoneo impianto autorizzato.

Con il mezzo inaugurato oggi invece, saranno possibili passaggi settimanali con pulizia di tutto lo specchio d’acqua nei tratti di canale che vanno dal ponte del “Catajo” fino a Monselice con raccolta dei rifiuti prima del loro arrivo nel centro del paese. Con la nuova imbarcazione è inoltre possibile eseguire con maggiore frequenza la pulizia del canale, evitando il formarsi di importanti quantitativi di rifiuto e conseguente formazione di cattivi odori, oltre a permetterne una costante e completa navigabilità. Inoltre vengono eliminati i disagi arrecati dalla precedente operatività alle famiglie, alle attività ed alla viabilità del centro storico del paese. Questa soluzione, permette quindi di diminuire i costi attualmente sostenuti dai cittadini del Comune eliminando parte delle attrezzature ad oggi utilizzate per gli interventi con conseguente abbattimento dell’inquinamento atmosferico ed acustico. Il battello ecologico è attrezzato con un “pontone” trasportabile su strada e permette la rimozione dei rifiuti solidi. Il costo complessivo è stato determinato in 95.310 euro di cui 40 mila garantiti da un finanziamento regionale. L’utilizzo e la manutenzione della barca ecologica è a carico del Bacino Padova 3.

«E’ un grande risultato, frutto del lavoro di squadra tra Comune, Regione e Bacino Padova 3 – ha commentato Simone Borile, Presidente del Bacino Padova 3 – Dopo anni di disagi ci stiamo avviando a risolvere un problema che costituiva non solo un disagio per la cittadinanza, ma anche una carenza di igiene e salute pubblica. Gli sforzi profusi da tutti gli enti, hanno portato a questa soluzione definitiva». «Finalmente siamo riusciti ad ottenere questo importante risultato – ha spiegato Daniele Donà, Sindaco di Battaglia Terme – Quello dei rifiuti galleggianti è un problema di lunga data e questo battello per fare pulizia rappresenta un risultato storico. In questo modo riusciremo a tenere pulito il canale anche a garanzia del turismo che risentiva del disagio causato dai rifiuti. Ora sarà opportuno trovare un accordo con le amministrazioni dei Comuni che insistono sul canale: i rifiuti che arrivano da fuori trasportati dalla corrente, non è giusto che siano un costo solo per i cittadini di Battaglia Terme». «Per far fronte al forte disagio subito negli anni dai cittadini che vivono lungo il corso d’acqua, con il riparto 2011 dei finanziamenti derivanti dall’utilizzo del tributo speciale per deposito in discarica dei rifiuti solidi, la Regione ha deciso di assegnare 40 mila euro per l’acquisto di questo natante attrezzato – ha affermato Maurizio Conte, Assessore Regionale all’Ambiente – Avevo verificato, con un sopralluogo, la situazione che si viene a creare sul canale, specialmente nella zona centrale del Comune di Battaglia Terme. Di qui l’impegno a trovare una soluzione efficace con questo intervento che, oltre a contrastare il livello di degrado ambientale conseguente all‘accumulo di rifiuti galleggianti, servirà anche la navigabilità del corso d’acqua».

Alternativa Sostenibile: portale di informazione sullo sviluppo durevole e sostenibile.
Web: www.alternativasostenibile.it

Approfondisci l’argomento consultando l’articolo principale
Fonte:
Argomenti trattati: 6727 | Ecologia | Ambiente | Inquinamento | Acqua | Agricoltura | Effetto Serra | Riscaldamento Globale | Biodiversità | Energie Rinnovabili | Fonti Rinnovabili | Eolico | Fotovoltaico | Cementificazione | Biogas | Biomasse | Sviluppo Sostenibile | Rifiuti | Riciclaggio | Sostenibilità | Inceneritore | Termovalorizzatore | Rigassificatore
Altre informazioni inerenti E' operativo il nuovo battello anti-rifiuti: , , , Alternativa Sostenibile News – FEED RSS, Alternativa Sostenibile: portale di informazione sullo sviluppo durevole e sostenibile…

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi