Attrezzi da lavoro in prestito e artigiani con referenze social

Attrezzi da lavoro in prestito e artigiani con referenze social

EcoWiki

Attrezzi da lavoro in prestito e artigiani con referenze social“Non abbiamo bisogno del trapano, ma di fare un buco. Non c’è bisogno di comprare il trapano perché on line si trovano sia lo strumento in prestito che chi lo sa usare.” questa, in estrema sintesi, la filosofia alla base dell’economia di scambi, prestiti e condivisione di cui si e’ parlato a Fa’ la cosa giusta “Sharing economy: felici di condividere, ma cosa?”.

Fabrizio Bacchini ha presentato Sfinz.com, il servizio che trova servizi a pagamento e li valuta x qualità. Risolve il problema di scegliere un artigiano referenziato grazie ai feedback degli utenti, cosa impossibile da fare usando solo le pagine gialle o i volantini pubblicitari.

Il database di Sfinz fa incontrare domande e offerte locali on line. L’utente medio è un professionista il cui tempo vale più del tempo dello sfinzer quando si tratta di tinteggiare o portare a spasso il cane e i servizi scambiati sono a metà tra le prestazioni professionali e i lavori non fatti per mancanza di tempo. Ad offrire la propria competenza ci sono studenti che arrotondano, parttimers abili, hobbysti, artigiani occasionalmente disoccupati, ognuno con un profilo personale in cui inizialmente autodichiara le proprie capacità e poi accumula referenze.

In pratica Sfinz permette di essere pagati per un hobby al di fuori della propria cerchia di conoscenze. Sfinz, per adesso fa gratuitamente da intermediario, poi tratterà una percentuale su ogni transizione. Ogni pagamento tra coloro che si accordano su Sfinz e’ un accordo tra privati e può essere gestito a piacimento delle parti. Il sito e’ partito sei mesi fa e oggi gli iscritti sono concentrati soprattutto a Roma e Milano.

Il trapano per fare il buco di cui parlavamo all’inizio lo trovi in prestito gratuito su Zerorelativo oppure, volendo proprio averlo sempre in casa, ce ne sono di usati anche su Reoose.com, il sito di baratto asincrono fondato da Luca Leoni e sua moglie Irina nel settembre 2011.

Chi carica gli oggetti che non usa più su Reoose e trova un acquirente che li acquista, riceve crediti spendibili nel sito. Il valore degli oggetti e’ deciso a priori in ogni categoria e l’innovazione del sistema asincrono, rispetto a siti di baratto tradizionali come Zerorelativo, sta nel non doversi cercare subito e da soli una controparte per lo scambio che abbia qualcosa che ci interessa, ma nel poter dare la borsa a X e prendere il trapano da Y. In questo modo si perde un po’ lo scambio umano che ha fatto diventare Zerorelativo una community e non una semplice vetrina on line, ma si ampliano le possibilità di incontro tra domanda e offerta.

Su Reoose si guadagnano crediti anche invitando amici a partecipare agli scambi. Si possono donare crediti a delle onlus e si possono comprare crediti se quelli già accumulati non bastano per avere l’oggetto scelto. Mentre gli ideatori di ZeroRelativo erano tutti volontari, su Reoose lo scopo e’ fare utili grazie al commercio dei crediti. In pratica, comprando i crediti per ottenere un oggetto visto sul sito, si paga a Luca e Irina il servizio di averlo messo in una vetrina on line.

Insomma, molte delle cose che possediamo vengono effettivamente usate per pochissimo tempo e il loro valore resta sepolto. In tempi di crisi come questi molti iniziano a riconsiderare la possibilità di prendere in prestito quel che serve invece di acquistare tutto, di condividere quel che si ha e di usare le reti sociali per lavorare meglio. La crisi ci potrebbe davvero aiutare a ottimizzare quel che abbiamo e che ora sprechiamo.

Foto | Samuel M. Livingston

Se vuoi approfondire questo argomento segui il link: Attrezzi da lavoro in prestito e artigiani con referenze social

Argomenti trattati: 19556 | EcoWiki: il blog dell’eco-informazione partecipata.
Altre informazioni inerenti Attrezzi da lavoro in prestito e artigiani con referenze social:

lumachina

EcoWiki
ambiente ecologia energia natura

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi