San Valentino si avvicina: uomini, tremate!

Ci siamo, il momento è vicino, pericolosamente vicino. Mancano trenta giorni esatti alla festa più odiata dell’anno: San Valentino.

Non bastava lo stress del regalo a Natale appena passato, o l’idea da farsi venire per regalare alla vostra bella un Capodanno indimenticabile.

No, il destino è ancora più spietato: vi ha piazzato a pochi giorni di distanza un evento ben più crudele.

San Valentino è una trappola: vi aiuteremo ad evitarla.

Regalo…che?

La prima decisione da prendere è se fare il regalo o meno. Un sacco di donne dicono che il regalo non lo vogliono, è una festa commerciale, l’amore è ogni giorno…belle parole, sì. Dette apposta per mettervi alla prova.

Provate a presentarvi senza neanche un orecchino, un anellino preso nelle patatine, un peluche riesumato dalla camera della sorellina. Provateci. Poi non sarete qui a raccontarlo.

Lei inizierà a farsi film mentali tipo non mi ama più, mi sta lasciando, proprio a San Valentino che stronzo! Adesso richiamo Marco, quello del liceo…così impara!

Date retta, uomini: spendere 20 euro per un regalo qualsiasi è un buon investimento.

Regalare…che?

Ok, quindi è chiaro: il regalo va fatto. Ma il domandone è lì, pericoloso come una spada di Damocle: cosa le regalo?

Niente panico, potete cavarvela. Altrimenti potete sempre emigrare nel deserto libico:

  • Fiori: un classico intramontabile. Un bel mazzo di rose rosse non dispiace mai. L’unico rischio è che i fiori spesso vengono visti come “antipasto”. Della serie: sì ok, mi hai fatto i fiori, ma il regalo vero dov’è? Quindi, meglio una rosa sola insieme ad un oggetto “materiale”.
  • Libro: date retta, lasciate perdere. Se le piace leggere, un libro è comunque una scelta troppo soggettiva e personale, più pericoloso di un paio di scarpe. Andate oltre.
  • CD musicale: va bene se conoscete bene, ma proprio bene bene, i suoi gusti. Bene.
  • Peluche: buona scelta per le romantiche. Quelle che la sera si addormenteranno stringendo l’orsacchiotto pensando a voi, immaginandovi mentre le abbracciate…insomma, una donna di 5 anni.
  • Album di foto: non male. Forse sarebbe meglio per un anniversario, ma può andare anche per San Valentino. Si preferisce per le coppie che non stanno insieme da tantissimo. Riassumere una convivenza di 10 anni in un album è un lavoraccio… ma se siete riusciti a rimanere insieme per tutto questo tempo senza ammazzarvi, meritate comunque di celebrare l’evento.
  • Smartbox: scelta sicura. Sarà un regalo che farete anche a voi stessi, avendo la possibilità di trascorrere una bella giornata in una spa o in un day use hotel a Roma o in altre località d’Italia
  • Viaggio: regalo impegnativo ed economicamente importante: se potete permettervelo, sarà sicuramente accolto con felicità!
  • Anello: regalo stra-impegnativo. Un anello è una promessa, una proposta; insomma, pensateci proprio molto molto bene. E’ un regalo da fare solo se siete certi della donna che avete vicino.

In ogni caso, qualunque sia il regalo scelto, fatelo con amore. E’ quella la cosa più importante, a San Valentino e in tutti gli altri giorni. Alla fine, vedete?, siamo diventati tutti sdolcinati. E’ l’effetto 14 febbraio.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi