Vota la peggiore azienda tra le 8 che inquinano di più per The public eye awards 2014

Vota la peggiore azienda tra le 8 che inquinano di più per The public eye awards 2014

Vota la peggiore azienda tra le 8 che inquinano di più per The public eye awards 2014
<!–occhiello:start–>The public eye è il premio assegnato alle aziende che inquinano di più il Pianeta o violano i diritti umani<!–occhiello:end–> E’ stata aperta la votazione on line per l’assegnazione del premio Public Eye Awards 2014 che sarà assegnato all’impresa che si &egrave…

via Ecoblog.it:

|

Vota la peggiore azienda tra le 8 che inquinano di più per The public eye awards 2014

Le otto aziende che inquinano di più

The public eye è il premio assegnato alle aziende che inquinano di più il Pianeta o violano i diritti umani

E’ stata aperta la votazione on line per l’assegnazione del premio Public Eye Awards 2014 che sarà assegnato all’impresa che si è macchiata di reati contro l’ambiente o contro i diritti umani. L’idea del premio nasce dalla Dichiarazione di Berna e da Greenpeaace che ha progettato il Public Eye Awards che chiama al voto il popolo dei navigatori invitandoli a scegliere il caso peggiore di violazione.

Le aziende nominate sono: Eskom, FIFA, Gap, Gazprom, Glencore Xstrata, HSBC, Marine Harvest e Syngenta / Bayer / BASF. nella classifica del tutto provvisoria si piazza al primo post Gazprom seguita da FIFA e Syngenta, Bayer, BASF.

In un modo o nell’altro queste aziende con la loro attività hanno violato ambiente e diritti umani e il voto on line servirà proprio a riconoscere le loro responsabilità. Il voto sarà aperto fino all’inizio del World Economic Forum (WEF). Per ogni azienda c’è una scheda su cui è indicata la storia, le violazioni e presentato il CEO a cui viene chiesto conto della mancata assunzione di responsabilità.

Le candidature sono state proposte dalle associazioni e Ong e valutate dall’Università di San Gallo che ha preso in considerazione 19 aziende studiate da una giuria indipendente. Vi è anche la possibilità da ogni scheda di interagire con i social (da twitter a google+) per lanciare messaggi e appelli.

Kumi Naidoo, direttore esecutivo internazionale di Greenpeace e membro della giuria del Public Eye Awards, annuncerà personalmente i vincitori (o i perdenti, dipende dal punto di vista) in una conferenza stampa il 23 Gennaio 2014 durante il WEF a Davos.

Le otto aziende che inquinano di più

Le otto aziende che inquinano di piùLe otto aziende che inquinano di piùLe otto aziende che inquinano di piùLe otto aziende che inquinano di piùLe otto aziende che inquinano di piùLe otto aziende che inquinano di piùLe otto aziende che inquinano di piùLe otto aziende che inquinano di piùLe otto aziende che inquinano di piùLe otto aziende che inquinano di più

Eskom

Le otto aziende che inquinano di più

CEO Brian Dams

Eskom e un’azienda statale del Sudafrica che fornisce circa il 90% della energia elettrica con 18 centrali a carbone. E noto che la combustione del carbone – oltre alle emissioni di gas a effetto serra – ha gravi ripercussioni sulla salute delle persone ed è quindi un enorme onere finanziario per i contribuenti e lo Stato. In molti casi, le centrali di Eskom si trovano in zone non conformi con l’ Ambient Air Quality Standards del Sud Africa. Tuttavia, Eskom afferma che non ha i fondi necessari per conformarsi alle norme minime di emissioni. La società è attualmente alla ricerca di rinvio e, in alcuni casi anche esenzioni dal rispetto di queste norme messe in atto per proteggere la salute delle persone e il loro ambiente.

FIFA

Le otto aziende che inquinano di più

Responsabili Sepp Blatter e Jerome Valcke

Il Brasile è arrivato al dunque con gli impatti negativi della realizzazione di Coppa del Mondo FIFA 2014, in particolare per le persone che vivono nei luoghi presi di mira dal progetto. Infatti, centinaia di migliaia di persone nelle 12 città ospitanti sono state sfrattate e hanno perso le loro case e mezzi di sussistenza. Inoltre, la FIFA non ha alcuna intenzione di consentire alle piccole imprese a conduzione familiare di beneficiare delle opportunità emergenti durante la Coppa.

FIFA mantiene zone di esclusione nel raggio di due chilometri intorno agli stadi e siti dove controllano il movimento delle persone e la vendita di prodotti, tenendo fuori i tanti venditori ambulanti. I poveri stanno sopportando il peso e cercano di difendere i loro diritti.

Gap

Le otto aziende che inquinano di più

Chairman e CEO Glenn K. Murphy
Dopo il crollo del Rana Plaza nel Bangladesh, fabbrica tessile sotto le cui macerie hanno perso la vita oltre 1.100 operai, più di 100 marche di abbigliamento mondiale hanno assunto la responsabilità sulla sicurezza nella loro catena di approvvigionamento firmando l’Accord on Fire and Building Safety. Ma il gigante della moda Gap, uno dei principali acquirenti di vestiti Bangladesh si è rifiutato di firmare questo accordo vincolante con i sindacati. Invece, sta minando attivamente la seria riforma attraverso la promozione di un programma aziendale controllato non vincolante che è completamente inspiegabile per i lavoratori. Gap ha sostituito una strategia pubblicitaria per la sicurezza e i diritti dei lavoratori a cui hanno aderito colossi come come Wal-Mart e Target.

Gazprom

Le otto aziende che inquinano di più

Ceo Alexey Miller ex ministro per l’Ambiente nel 2000

Gazprom è la prima impresa a aver installato una piattaforma di perforazione petrolifera, laPrirazlomnaya, nel ghiaccio del Arctic Sea Pechora. I piani di Gazprom per estrarre il primo petrolio artico per dicembre 2013 sono stati pesantemente criticati a causa dei gravi rischi per l’ambiente. Gazprom ha finora rifiutato il piano di intervento in caso di fuoriuscita di petrolio.

Dalla sintesi a disposizione, è chiaro che Gazprom non è preparata per gli alti rischi che la perforazione in condizioni artiche comporta. Tuttavia, Gazprom sostiene di essersi impegnata a sostenere elevati standard ambientali e si sta muovendo con il suo progetto.

Glencore Xstrata

Le otto aziende che inquinano di più

Ceo Ivan Glasenberg
Glencore Xstrata è il più grande operatore commerciale del mondo in materie prime come carbone, petrolio, rame, zinco, piombo, alluminio, leghe metalliche, cereali e semi oleosi. Le attività minerarie di Glencore Xstrata stanno costringendo le comunità locali e le popolazioni indigene a abbandonare le loro case.
Acqua e terra – le loro necessità di base per la vita – sono state inquinate o distrutte e intere comunità vessate da autorità corrotte. Inoltre, la società sembra abbia collaborato con intermediari corrotti. Coloro che osano esprimere critiche sono perseguiti fisicamente e minacciati dalle forze di sicurezza e da gruppi armati. Dopo due cause sono state richieste sanzioni ma la Glencore Xstrata ha sistematicamente negato ogni responsabilità.

HSBC

Le otto aziende che inquinano di più

CEO Stuart Gulliver
Gruppo HSBC è uno dei principali servizi bancari e finanziari globali. La loro attività finanziaria si estende dall’Europa alla Malesia, all’Indonesia e alla Liberia dove sono stati documentati gravi casi di land grabbing e violazioni dei diritti umani. HSBC sta fornendo assistenza finanziaria alle due principali compagnie petrolifere, Sime Darby e Wilmar note per le loro violazioni dei diritti umani.

Nonostante ciò HSBC non solo continua a fornire prestiti, ma anche a possedere azioni di queste società.

Marine Harvest

Le otto aziende che inquinano di più

Il Marine Harvest Group norvegese è la più grande impresa di allevamento del salmone al mondo. Nel suo paese d’origine, Marine Harvest si presenta come una società sostenibile e trasparente. In Cile, invece, le pratiche commerciali irresponsabili della società in combinazione con la legislazione debole hanno portato catastrofi ambientali e ingiustizia sociale.
Marine Harvest sta mettendo a repentaglio la vita e l’habitat delle popolazioni indigene, inquinando l’ambiente e tenendoli fuori della pesca su piccola scala. I fiordi sono troppo contaminati dai rifiuti di settore e sono semplicemente lasciati alle spalle come ‘cimiteri ecologici’, mentre la società si muove verso sud, nel mondo ancora intatto della Patagonia.

Syngenta / Bayer / BASF

Le otto aziende che inquinano di più

CEO Marijn Dekkers, Michael Mack, Kurt Bock,
Syngenta, Bayer e BASF sono società multinazionali che producono e vendono pesticidi altamente tossici che stanno uccidendo le api e altri impollinatori indispensabili per l’ambiente, l’agricoltura e la produzione alimentare mondiale.

Il business con pesticidi genera una plusvalenza di migliaia di milioni di euro per le aziende ed è finalizzato a garantire il loro controllo sul sistema industriale di produzione alimentare. Alcuni di questi pesticidi sono stati vietati in Europa dal 2013, tuttavia, le aziende hanno in gran parte negato che la loro attività abbia effetti negativi sulle api e sugli ecosistemi. Invece, svolgono a pubblicità ingannevole, greenwashing, lobbying aggressivo e pressioni delle istituzioni politiche. Syngenta, BASF e Bayer hanno fatto causa alla Commissione europea per aver imposto un divieto sui loro prodotti per proteggere le api e l’agricoltura.

Vota la peggiore azienda tra le 8 che inquinano di più per The public eye awards 2014 é stato pubblicato su Ecoblog.it alle 12:03 di sabato 14 dicembre 2013. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.


Prosegui la lettura su: Vota la peggiore azienda tra le 8 che inquinano di più per The public eye awards 2014

Ecoblog.it

Vota la peggiore azienda tra le 8 che inquinano di più per The public eye awards 2014

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi