Una vernice che produce energia: viene dal Galles la vernice fotovoltaica

Una vernice che produce energia: viene dal Galles la vernice fotovoltaica

Yes.life: il web magazine della sostenibilità ambientale e della vita sostenibile e divertente


Si tratta di una particolare vernice fotovoltaica in grado di generare autonomamente energia elettrica. Una sfida che renderà gli edifici del futuro sempre più efficienti

E’ ormai diffusissimo e anche nei più piccoli comuni italiani lo si vede campeggiare su terreni e tetti. Il fotovoltaico in Italia è una scommessa in buona parte vinta – almeno per ora – tanto da farci meritare un secondo posto in Europa.
Ma nel futuro i moduli fotovoltaici potrebbero essere mandati in pensione e lasciare spazio a qualcosa di davvero sorprendente sul quale stanno lavorando da anni alcuni gruppi di ricercatori in tutto il mondo.

Il primo team di ricerca, del centro Specific, in Galles, sta mettendo a punto una particolare vernice fotovoltaica che sarà in grado di produrre autonomamente energia. Una svolta che potrebbe presto ridisegnare il volto delle nostre abitazioni, come testimoniato da questo servizio.

I ricercatori gallesi stanno infatti studiando come poter realizzare speciali tecniche di rivestimento per coprire i materiali edili con vernici in grado di convertire l’energia solare in energia elettrica.

Il processo, molto laborioso, prevede la preparazione e la stesura di diversi strati di composti chimici su vetro, plastica e ferro per produrre energia.“E’ il modo più semplice in cui possiamo utilizzare la grafite di carbonio, che troviamo in una matita ad esempio, perché si può usare anche una matita per condurre elettricità”, ha spiegato Eifion Jewell che sta collaborando alla ricerca.

Ma gli scienziati gallesi non sono i soli a battere questa strada. Insieme a loro si sono concentrati, qualche tempo fa, su questo particolare e innovativo sistema di generazione di energia elettrica anche dei ricercatori della University of Notre Dame in Indiana.

Anche nel loro caso la ricerca su è focalizzata sulla realizzazione di pitture in grado di rimpiazzare i tradizionali dispositivi fotovoltaici.

Nonostante i presupposti siano ottimi rimane, però, ancora il basso coefficiente di conversione elettrico – ovvero dell’energia solare in energia elettrica – di queste vernici. I tradizionali pannelli in silicio, e anche i più tecnologici moduli a film sottile, restano di gran lunga più efficienti.

Ci auguriamo che nel futuro anche questo gap possa essere colmato!

Sofia Capone

Se vuoi approfondire questo argomento segui il link: Una vernice che produce energia: viene dal Galles la vernice fotovoltaica

Argomenti trattati: 21030 | YesLife: Scienza e Tecnologia – Mobilità Sostenibile – Moda e Bellezza – Design e Architettura – Viaggi e Natura – Eco Cultura e Società – Prodotti e Consumi Eco
Altre informazioni inerenti Una vernice che produce energia: viene dal Galles la vernice fotovoltaica:

Yes.life: il web magazine della sostenibilità ambientale e della vita sostenibile e divertente
Yes.life è il web magazine della vita sostenibile, ecologica,solidale,green,e divertente

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi