Bellezza e salute – i 10 usi del Burro di Karité

Il burro di karité, un burro che si ricava dalle noci di una pianta africana, grazie alle sue innumerevoli proprietà (cicatrizzanti, emollienti, elasticizzanti, antiossidanti , lenitive e riepitalizzanti), è tra gli ingredienti più utilizzati per la realizzazione di cosmetici naturali.

Ciò che più lo rende prezioso è l’altissimo contenuto di insaponificabili, sostanze indispensabili per il mantenimento della naturale elasticità della pelle poichè intervengono nella formazione di collagene ed elastina.

Il burro di karité, grazie alla sua consistenza burrosa, risulta di facile applicazione in quanto si scioglie semplicemente ed in pochi minuti con il caldo della nostra mano o del nostro corpo. Questo burro, a differenza di altri, ha un elevato grado di assorbimento, è possibile quindi applicarlo e spalmarlo senza correre il rischio di avere la pelle unta. Ricordiamo comunque che non si tratta di una crema viso, se siete quindi di fretta è meglio rimandare l’applicazione ad un momento di tranquillità.

Come si usa il burro di karité ? Ovunque! La lista è lunga, il burro di karité è infatti considerato un cosmetico naturale multiuso, utile anche nella cura di eritemi, dermatiti, ustioni, couperose, pruriti, eczemi, psoriasi, ulcere cutanee e piaghe.

10 usi del burro di karitè

burro_di_karite_biologico_lasaponaria8311

  1. Viso e labbra: Dona o ridona elasticità, idratazione e protezione. Adatto come antirughe sia per il viso che per il décolleté;
  2. Narici: Utile per le narici secche ed irritate dal freddo;
  3. Corpo: Per avere pelle liscia ed idratata, spalmare una noce di burro su tutto il corpo, insistendo sulle parti più secche o ruvide;
  4. Calli: Aiuta ad ammorbidire e prevenire calli;
  5. Depilazione e rasatura: Ideale dopo la depilazione in ogni zona del corpo, sia per uomo che donna;
  6. Neonato: Aiuta a prevenire irritazioni e arrossamenti dovuti al contatto con il pannolino;
  7. Gravidanza: Aiuta a previene la formazione di smagliature da gravidanza (su addome e seno) e, durante l’allattamento, previene la formazione di ragadi;
  8. Capelli: Come rivitalizzante e ristrutturante si consiglia di utilizzare il burro di karitè prima dello shampoo (su tutta la lunghezza dei capelli), ed avvolgere il capo con un’asciugamano caldo per far assorbire le proprietà alla cheratina;
  9. Sole: Protegge la pelle dai raggi solari, evitando l’invecchiamento della pelle ed agevolando l’abbronzatura;
  10. Sport: Accelera il riscaldamento e facilita il recupero migliorando lo scarico e l’eliminazione delle tossine dal muscolo;

Suggerimenti

 

  • L’odore del burro di karité non a tutti piace. Potete quindi aggiungere degli oli essenziali per donare un buon profumo. Evitare l’utilizzo di essenze agrumate, possono essere fotosensibili;
  • Massaggi: Se si desidera una consistenza più morbida è possibile aggiungere degli olii (scaldare a bagnomaria);
  • Non sprecare: Una volta raffreddato il burro non si solidifica, sciogliere quindi solo la quantità da utilizzare;

Trovare burro di karitè puro non è sempre facile, ma non è impossibile. E male che vada Internet è sempre la risorsa numero uno, qui l’indirizzo dello shop online.

L’ecoBottega, il BLOG

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi