Perché al Sud la racconta differenziata non funziona?

Perché al Sud la racconta differenziata non funziona?

Perché al Sud la racconta differenziata non funziona?
Lunedì 14 Ottobre 2013 a Roma si è tenuto un seminario promosso dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e Comieco durante il quale sono stati presentati i risultati di una ricerca sulla raccolta differenziata della carta. “Sviluppo della raccolta differenziata di carta e cartone nel sud Italia” è uno studio condotto …

via EcoWiki:

| Perché al Sud la racconta differenziata non funziona?

Perché al Sud la racconta differenziata non funziona?

Perché al Sud la racconta differenziata non funziona? Lunedì 14 Ottobre 2013 a Roma si è tenuto un seminario promosso dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e Comieco durante il quale sono stati presentati i risultati di una ricerca sulla raccolta differenziata della carta.

“Sviluppo della raccolta differenziata di carta e cartone nel sud Italia” è uno studio condotto su 6 città campione del mezzogiorno, Napoli, Salerno, Cosenza, Reggio Calabria, Palermo e Trapani, che sono state scelte per le loro affinità su parametri quali il tessuto urbano, la densità di popolazione e altri criteri utili.

Lo scopo della ricerca non é quello di stabilire una classifica dei comuni virtuosi ma di indagare le reali difficoltà di un’area geografica, il Meridione, che si attesta tra le peggiori in Italia, riguardo alla raccolta differenziata, in modo da stimolare la crescita della stessa rimuovendo eventuali ostacoli di varia natura.

La ricerca si inserisce nell’ottica del conseguimento del target fissato dall’Ue per tutti i Paesi membri ovvero il raggiungimento della soglia del 50% del riciclo di tutti i rifiuti solidi urbani. Il riciclo della carta è stato scelto perché costituisce il motore della raccolta differenziata, si comincia sempre separando la carta e poi segue tutto il resto e soprattutto è un indice importante di scala ovvero dove si fa più raccolta differenziata della carta, si fa più raccolta differenziata in generale.

Si fa poca raccolta differenziata perché manca la sensibilità o la cultura per farla? Oppure perché il processo di gestione dei rifiuti è poco trasparente o poco soddisfacente e non funziona bene? Che cosa incide sul meccanismo di raccolta differenziata? Quali sono le leve da utilizzare per coinvolgere la popolazione in questo processo?

Le problematiche emerse sono soprattutto di natura gestionale e amministrativa ed evidenziano anche un malfunzionamento del meccanismo di tassazione e di riscossione, che come conseguenza ha una forte insolvenza o evasione. Innanzi tutto la flessione sulla raccolta differenziata è legata anche alla crisi, si guadagna di meno, si spende di meno, si consuma di meno, si producono meno rifiuti e in questo caso viene da chiedersi se sia necessariamente un male.

Dalla ricerca emerge che la gente partecipa attivamente al processo di gestione dei rifiuti, con la differenziata, quando vede un servizio di gestione dei rifiuti efficiente, quando riconosce come eque le imposte che paga per il servizio e soprattutto quando capisce che più ricicla e meno probabilità ci sono che gli costruiscano una discarica sotto il balcone. Si tratta quindi di utilizzare le risorse provenienti dalla Tarsu, molte delle quali risultano non riscosse o non utilizzate dalle amministrazioni per offrire un servizio valido ma soprattutto trasparente e verificabile dal contribuente.

Ritornando al target fissato dall’Ue, la soglia di riciclo del 50% entro il 2020, si prevede che il perseguimento di tali obiettivi produrrebbe dei benefici economici che oscillano tra i 250 ed i 300 milioni di euro annui creando anche una crescita occupazionale tra le 11.000 e le 22.000 unità. Se non quindi per amore dell’ambiente almeno per interesse ci sono degli ottimi motivi per separare i rifiuti e partecipare alla raccolta differenziata.

Cominciando dalla carta ovviamente!

Prosegui la lettura su: Perché al Sud la racconta differenziata non funziona?

EcoWiki

Perché al Sud la racconta differenziata non funziona?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi