L’energia rinnovabile e le fonti disponibili

L’energia rinnovabile e le fonti disponibili

Negli ultimi decenni sono molte le attività svolte per cercare di allontanarsi dal consumo di combustibili fossili. Le motivazioni sono varie, a partire dal fatto che questo tipo di combustibili sono oggi sovra utilizzati, cosa che porta ad un accumulo di inquinanti nell’atmosfera. Il carburante delle autovetture è solo una parte del problema, visto che una enorme quantità di carbone, gas naturale e petrolio sotto varie forme sono stati utilizzati per produrre energia. Fortunatamente nel tempo sono state individuate anche fonti di energia rinnovabile, visto che i combustibili fossili, oltre ad essere inquinanti, sono destinati ad esaurirsi prima o poi.

Cosa si intende per energia rinnovabile

Mentre i combustibili fossili sono, per loro stessa natura, disponibili in quantità limitate, le cosiddette fonti di energia rinnovabili sono disponibili in quantità infinita, oppure si può agire in modo da ricostituirne le riserve. Non necessariamente le fonti rinnovabili si possono considerare anche pulite per l’ambiente, tutte però sono meno inquinanti rispetto ai combustibili fossili. Un esempio di fonte rinnovabile non completamente pulita è il legname; utilizzare il legname come combustibile causa infatti la presenza di poveri sottili nell’ambiente, ci sono però già oggi bruciatori che consentono di trarre la massima energia possibile dagli scarti di legname e biomasse di vario genere, limitando al massimo le emissioni in atmosfera. In questo modo si attiva in circolo virtuoso, nel quale si sfruttano gli scarti per produrre energia pulita.

Le fonti di energia rinnovabile

Ci sono poi delle fonti di energia chiamate rinnovabili, ma che in realtà sono disponibili in quantità “infinita”, se mi passate il termine. Si tratta della possibilità di trarre l’energia da ciò che è disponibile naturalmente nel nostro Pianeta, evitando la combustione e approfittando di fenomeni fisici del tutto naturali che si verificano sul nostro pianeta. Tra le fonti rinnovabili più note una è di certo l’energia solare, che oggi si può accumulare grazie agli impianti fotovoltaici. Si tratta di una fonte di energia non solo rinnovabile, ma di fatto quasi inesauribile, cui siamo sottoposti quotidianamente. Un vantaggio di questa fonte di energia sta nel fatto che gli impianti si possono posizionare sulle coperture, delle abitazioni ma anche di impianti industriali, parcheggi o stadi, accumulando ingenti quantità di energia. Per altro negli ultimi anni si stanno producendo pannelli fotovoltaici sempre più efficienti.

Altre fonti di energia rinnovabile

Un’altra fonte molto conosciuta è il vento, dal quale si trae l’energia eolica, utilizzando apposite pale collegate a delle turbine. Nelle zone molto ventose le pale eoliche consentono di raccogliere dal vento grandi quantità di energia, sufficienti a fornire l’energia elettrica a intere città. Da vari decenni in Europa, e in gran parte nel nostro Paese, si sfrutta anche l’energia potenziale dei fiumi e dei torrenti alpini, predisponendo apposite centrali idroelettriche. Anche in questo caso l’energia è rinnovabile, visto che le piogge alimentano costantemente fiumi e torrenti, di fatto consentendo di prelevare costantemente energia idroelettrica. Anche le maree offrono le medesime opportunità e sono numerosi gli impianti predisposti sulle coste oceaniche, appositamente progettati per raccogliere questo tipo di energia.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi