Le piante che aiutano la nostra salute sessuale

News by:

Yes.life: il web magazine della sostenibilità ambientale e della vita sostenibile e divertente:

Le piante che aiutano la nostra salute sessuale

Lo stress può influenzare negativamente la sfera sessuale. Ecco come arginare lo stress con piante specifiche che agiscono a livello del sistema nervoso ed endocrino, e dare nuova energia a tutto l’organismo.

La natura ci mette a disposizione alcune piante che sono ottime per il sistema endocrino e aiutano a ritrovare il piacere anche sotto le lenzuola. Tonificando tutto l’organismo, anche la circolazione sanguigna ne trae giovamento e beneficio.

Lo stress ha notevole impatto su tutto l’equilibrio della psiche, o meglio, la gestione dello stress è qualcosa che si impara e di adatta alle proprie capacità.

Gli adattogeni vegetali sono ottimi per restituire energia a tutto l’organismo. La loro funzione teraputica risiede soprattutto nella capacità di regolare la secrezione delle ghiandole (surrenali, ipofisi e pancreas).

Tra le piante che combattono la stanchezza e facilitano il recupero delle energie vi segnaliamo il ginseng, il guaranà, la damiana, la rhodiola rosea.

Diversi studi scientifici sul ginseng hanno comprovato che i meccanismi d’azione e i principi attivi presenti in questa pianta sono alquanto efficaci nel trattamento dell’impotenza e delle disfunzioni erettili nell’uomo, e per risvegliare il desiderio sessuale nella donna. Questo perché il ginseng agisce a livello dell’asse ipotalamo-ipofisi aumentando il rilascio di ACTH, un ormone che induce la liberazione surrenale dicortisolo o “ormone dello stress”. Il cortisolo, promuove la sintesi del glicogeno e quella delle proteine a livello muscolare e stimola la funzionalità del sistema immunitario, permettendo all’organismo di resistere meglio al freddo, al caldo, alle intossicazioni chimiche, alla fatica, ecc.

Ottimo per migliorare le prestazioni sessuali è anche il guaranà, che ha soprattutto effetti positivi sulla durata del rapporto.

L’azione della damiana invece influenza l’attività dell’ormone ossitocina e di alcune sostanze (“neurotrasmettitori”) che giocano un ruolo importante a livello del sistema nervoso centrale. Viene comunemente usata da tempi antichi per aumentare la potenza sessuale da parte dei popoli indigeni del Messico, tra gli indiani, Maya, e viene utilizzata nella impotenza sessuale maschile e femminile, che per l’aumento di energia, contro l’asma, la depressione, l’impotenza e problemi mestruali.
Il nome della damiana è turnera aphrodisiaca ed è nota con il nome di tè Messicano, è un albero dell’America del sud, del Messico, delle Antille, ha i fiori piccoli e gialli ed era già conosciuta ai tempi dei Maya.

Infine, la rhodiola rosea. Questa pianta perenne è anche usata per problemi di peso, nello specifico in caso di sovrappeso. Simultaneamente, aiuta a combattere gli effetti di stanchezza e stress. In passato, medici mongoli prescrivevano l’estratto di Rhodiola per il trattamento della tubercolosi e del cancro. Gli imperatori cinesi hanno organizzato in antichità numerose spedizioni in Siberia orientale con il compito di reperire i luoghi in cui tale pianta cresceva spontaneamente. Perfetta per quei distrubi sessuali dovuti a sovraffaticamento e stress cronico, in quanto la sua azione provoca una risposta dell’organismo graduale e fisiologica, riducendo l’impatto dei fattori di stress, senza portare il sistema all’esaurimento, come possono fare invece i farmaci stimolanti.

Dalla redazione di Cure-Naturali.it

 

Per questo post si ringrazia: Yes.life: il web magazine della sostenibilità ambientale e della vita sostenibile e divertente e vi invitiamo a continuare la lettura su: Le piante che aiutano la nostra salute sessuale

Le piante che aiutano la nostra salute sessuale

Argomenti trattati:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi