Insegnare l’educazione ambientale ai propri figli

L’educazione ambientale attualmente è estremamente rilevante per quanto concerne lo sviluppo del mondo infantile.

E’ importante insegnare ai bambini dei comportamenti di responsabilità dal punto di vista ambientale, affrontando con fiducia argomenti attinenti lo sperpero e l’enorme produzione di rifiuti che creano come ripercussione delle problematiche per riuscire a smaltirli.

Argomentazioni difficili come queste possono essere spiegate in modo molto semplificato e alla portata di un bambino in maniera tale da insegnare loro una forma di rispetto assoluto verso l’ambiente.

Il bambino deve essere consapevole dell’importanza di prendersi cura dello stato ambientale in quanto ciò è strettamente correlato alla buona salute di noi stessi.

E’ fondamentale proteggere il nostro “pianeta” tramite le azioni che facciamo quotidianamente. Con troppa frequenza gli individui attribuiscono ad altri le colpe di dilemmi che, al contrario, ogni persona dovrebbe contribuire per risolverli, nel limite delle proprie possibilità. Infatti se siamo noi i primi a non mostrare interesse nei riguardi del nostro mondo, non si può pensare che altri lo facciano.

Ecco quali sono gli aspetti essenziali per tutelare il nostro “pianeta”.

Prima di tutto bisogna effettuare una corretta raccolta differenziata, visto che rappresenta un grandissimo gesto civile, poiché il materiale non è infinito.

La causa infatti di una grave forma di inquinamento sta proprio nel fatto che stanno terminando le “materie prime”. Tramite questo genere di raccolta si contribuisce in modo concreto a recuperare e riusare del materiale anziché scartarlo andando così a diminuire il gran numero di materiale di rifiuti presente in ogni discarica.

Esistono attualmente tanti elementi che possono essere usati nuovamente riciclandoli come ad esempio le “lattine” o la “plastica” e tanti altri svariati materiali.

Determinate materie devono essere smaltite in siti e contenitori per la differenziata, appunto per evitare ulteriori fonti di inquinamento.

Ci sono tanti piccoli ma preziosissimi accorgimenti che possiamo far diventare nostre abitudini quotidiane, come ad esempio cercare di adoperare una quantità minore di detersivo, proprio per aiutare a mantenere sani la “terra” ed il “mare”.

Un altro aspetto fondamentale è quello di dare maggiore importanza all’uso che si fa ogni giorno dell’acqua. Spesso non si pensa che in varie parti del mondo tante persone non hanno la possibilità di poter contare su questa fonte così importante per l’essere umano.

Mentre nella nostra zona occidentale purtroppo e di frequente si spreca fin troppa quantità d’acqua, ad esempio quando ci si lava i denti lasciando il rubinetto aperto anziché chiuderlo.

Un’altra attenzione che si può assumere è quella di farsi la doccia al posto del bagno, visto che in questo modo si andrà ovviamente ad usare molta meno acqua.

Tutte queste accortezze non solo contribuiscono ad una miglioria ambientale, ma pure a far diminuire i costi delle bollette, un aspetto, come insegna Risparmiate.it, da non sottovalutare per far quadrare a fine mese il bilancio famigliare.

Bisogna poi usare i prodotti di zona anche perché hanno subìto meno trattamenti per conservarli. Infine cercare di spostarsi di più con una bicicletta o meglio ancora a piedi, anziché con le automobili.

Tutto questo ed altro ancora saranno degli aiuti salienti per l’ambiente. Ecco perché è significante insegnarlo ai bambini.