I 7 luoghi più inquinati del mondo

Qui l’azione umana ha devastato il territorio e reso irrespirabile l’aria: i luoghi più inquinati ed inospitali del pianeta Spesso le classifiche stilate che siamo abituati a leggere parlano dei luoghi più felici del pianeta, più ricchi o dove comunque luoghi in cui si vive meglio, per qualità della vita…

Portiamo in evidenza questa news da:

Yes.life: il web magazine della sostenibilità ambientale e della vita sostenibile e divertente:

I 7 luoghi più inquinati del mondo

Qui l’azione umana ha devastato il territorio e reso irrespirabile l’aria: i luoghi più inquinati ed inospitali del pianeta

Spesso le classifiche stilate che siamo abituati a leggere parlano dei luoghi più felici del pianeta, più ricchi o dove comunque luoghi in cui si vive meglio, per qualità della vita e dell’ambiente.

Ma proviamo per una volta a capovolgere le cose: quali sono i posti dove è invece sconsigliato vivere e dove la sopravvivenza nostra e dell’ambiente è messa a rischio?
Ecco una classifica dei peggiori e più inquinati luoghi del pianeta

1) Linfen, Cina: la città più inquinata del mondo

Linfen. Città che si trova nello Shanxi meridionale, ovvero in quella che è definita come la cintura carbonifera cinese. La sua aria è considerata la più inquinata del pianeta.


2) Il fiume Yamuna, India: la fogna del mondo

Yamuna River. È il più grande affluente del Gange, una sorta di fogna a celo aperto. Volendo dare qualche numero, si stima che il 58% di tutti i rifiuti prodotti dalla città finiscano nelle acque di questo corso d’acqua.


 

3) La Oroya, Perù: la capitale del piombo

 

La Oroya. Una fonderia situata in una valle peruviana che dagli anni ’90 inqinua l’aria e le acqua senza alcun controllo. I valori di componenti chimici tossici quali piombo, cadmio e arsenico sono centinaia di volte più alti di quelli considerati “di sicurezza”, tanto che la popolazione soffre delle più disparate patologie.


 

4) Kabwe, Zambia: le miniere tossiche

Kabwe. Queste colline che si trovano in Zambia sono ricchissime di piombo e zinco. Nel sangue degli abitanti che vivono intorno alle miniere e alle fonderie è stata misurata una concentrazione di piombo anche dieci volte superiore al valore massimo ammesso.


 

5) Isola dei rifiuti, Oceano Pacifico

 

L’isola dei rifiuti. Ne abbiamo parlato a più riprese: si trova in mezzo all’Oceano Pacifico ed è la più grande discarica a cielo aperto mai prodotta dall’uomo. Un’isola formata da plastica e rifiuti di ogni genere che “naviga” indisturbata intrappolando pesci e altre forme di vita.


 

6) Fukushima, Giappone: la new entry del nucleare

 

Fukushima. Dopo un anno dallo tsunami che ha colpito il Giappone, l’area intorno alla centrale nucleare registra ancora valori altissimi, tali che potrebbero causare la morte di una persona in sette minuti. Stessa cosa vale per le acque marine della costa.


 

7) Chernobyl, Ucraina: ancora scorie nucleari

 

Chernobyl. Ancora un incidente ad una centrale, solo che in queste terre sono passati più di vent’anni. I livelli sono certo un po’ più bassi, tanto che si è pure sviluppato una sorta di turismo estremo. Eppure le radiazioni (provenienti soprattutto) dalle contaminazioni dovute dai rottami presenti, sono ancora pericolose e sottovalutate.

Per questa news ringraziamo:

Yes.life: il web magazine della sostenibilità ambientale e della vita sostenibile e divertente

e vi invitiamo a continuare la lettura su:

I 7 luoghi più inquinati del mondo

I 7 luoghi più inquinati del mondo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi