I 5 più comuni eco- crimini quotidiani

I 5 più comuni eco- crimini quotidiani

Yes.life: il web magazine della sostenibilità ambientale e della vita sostenibile e divertente

I 5 più comuni eco- crimini quotidiani

Ogni giorno senza rendercene conto, incidiamo sull’ambiente: ecco quali sono i 5 ecocrimini quotidiani che compiamo quasi senza accorgercene.

Come sappiamo bene, le azioni di noi cittadini del mondo industrializzato contribuiscono in maniera sostanziale all’inquinamento e ai cambiamenti climatici. Quello che però risulta più difficile da pensare è che ci sono alcune azioni abituali ed apparentemente normali che hanno in realtà degli impatti molto consistenti.
In particolare sono 5 gli eco-crimini quotidiani a cui ciascuno di noi contribuisce.

1) Il caffè è l’abitudine più diffusa del mattino:bere almeno una tazzina di caffè al mattino e altre 4 o 5 nell’arco della giornata, per l’italiano medio è sempre più irrinunciabile. Ogni espresso è infatti responsabile di 125 grammi di anidride carbonica. Il caffè solubile riduce le emissioni a 80 grammi.
Se poi si aggiungono l’energia consumata per coltivarlo, raccoglierlo, trasportarlo dai paesi tropicali e l’energia per la moka o la macchina del bar, in un anno il caffè che beviamo genera 175 kg di CO2, l’equivalente di un volo Roma-Londra. Rinunciare ad uno dei sei espressi medi che consuma un italiano rappresenterebbe già un risparmio del 16%.

2) I vestiti e la moda. Negli ultimi 15 anni la produzione tessile globale è cresciuta da 40 a 60 milioni di tonnellate, ma a causa della moda, dei saldi, della voglia di cambiare, ogni anno un milione di tonnellate di vestiti semi-nuovi finiscono nella spazzatura. Per ogni chilo di cotone vergine si producono 33 chili di anidride carbonica, quantità che sale molto per i tessuti sintetici: gli abiti usati possono quindi far risparmiare tonnellate di gas serra.
Consigli? Cerchiamo di non essere totali schiavi della moda. Investiamo in qualità e cerchiamo capi che durino nel tempo. Scegliamo abbigliamento in cotone biologico e capi riciclati. Basta un po’ di occhio critico, e anche Yes.life Store vi può aiutare.

3) La lavatrice. I vestiti portano con sé un altro eco-crimine, visto che per lavarli è necessaria un’enorme quantità di acqua ed energia. Si stima che solo il 7,5 % dei vestiti che va a lavaggio sia realmente sporco e ogni famiglia con 5 lavatrici medie a settimana produca mezza tonnellata di CO2, un contributo davvero importante al totale delle emissioni che in Italia sono di circa 9,5 tonnellate pro-capite annue.
Come fare? Laviamo i nostri abiti con detergenti naturali ed ecobio. Ormai si iniziano a trovarne tanti in giro (il web resta ancora la risorsa più fornita in Italia). Se abbiamo a disposizione un balcone o un giardino lasciamo gli abiti a prendere aria. Spesso non sono sporchi ma hanno solo bisogno di essere rinfrescati.

4) Lo scandalo del cibo buttato, quello moralmente più fastidioso ma anche il più diffuso, visto che per alcuni alimenti si arriva a buttarne anche il 30 % del totale prodotto. Si calcola che in Italia lo spreco di alimenti costi 560 euro a famiglia. Buttare il cibo soprattutto quello di origine animale ed in particolare carne e latte, significa consumare a vuoto. Solo il latte sprecato in un anno nel nostro paese costa 40 mila tonnellate di gas serra, l’equivalente prodotto da 10 mila automobili. Questi due aspetti vanno peraltro anche a pesare su tutto il sistema di gestione dei rifiuti e con qualche attenzione in più si potrebbero limitare i danni anche sotto questo punto di vista.

5) Alla toilette. Con un piccolo cambio di abitudini qui potremmo portare benefici ambientali notevoli. Nonostante sia ritenuta molto più ruvida di quella normale, passare all’utilizzo di carta igienica riciclata porterebbe ad una riduzione di 30 litri di acqua e di 3 kilowattora di elettricità per ogni rotolo, portando ad un risparmio di anidride carbonica di quasi due 2 tonnellate per ogni chilo di carta prodotta.

Tutti eco-crimini che potrebbero facilmente essere ridotti con un po’ di attenzione ai piccoli gesti quotidiani.

Giacomo Magatti

Se vuoi approfondire questo argomento segui il link: I 5 più comuni eco- crimini quotidiani

Argomenti trattati: 21030 | YesLife: Scienza e Tecnologia – Mobilità Sostenibile – Moda e Bellezza – Design e Architettura – Viaggi e Natura – Eco Cultura e Società – Prodotti e Consumi Eco
Altre informazioni inerenti I 5 più comuni eco- crimini quotidiani:

Yes.life: il web magazine della sostenibilità ambientale e della vita sostenibile e divertente
Yes.life è il web magazine della vita sostenibile, ecologica,solidale,green,e divertente

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi