Gasificazione sotterranea del carbone, rischi di contaminazione delle acque

Gasificazione sotterranea del carbone, rischi di contaminazione delle acque

Gasificazione sotterranea del carbone, rischi di contaminazione delle acque
UCG sta per underground coal gasification, cioè gasificazione sotterranea del carbone. La tecnologia non è nuova vista che è stata proposta da Siemens nel 19° secolo e sperimentata in Unione Sovietica nella prima metà del 20°, prima dell’ampio sfruttamento dei giacimenti di gas naturale. L’idea è effettuare una…

via Ecoblog.it:

|Gasificazione sotterranea del carbone, rischi di contaminazione delle acque

Gasificazione sotterranea del carbone, rischi di contaminazione delle acque

Gasificazione sotterranea del carbone, rischi di contaminazione delle acque
UCG sta per underground coal gasification, cioè gasificazione sotterranea del carbone. La tecnologia non è nuova vista che è stata proposta da Siemens nel 19° secolo e sperimentata in Unione Sovietica nella prima metà del 20°, prima dell’ampio sfruttamento dei giacimenti di gas naturale.

L’idea è effettuare una parziale combustione del carbone direttamente sottoterra, con iniezione di ossidanti (aria, ossigeno o vapore) da un pozzo e raccolta del syngas da un pozzo adiacente. Il syngas è formato da 27% di idrogeno, 6-7% metano, 27% CO2, 6% Co e il resto è vapore. e Grazie alle alte pressioni presenti sotterra, la reazione si innesca spontaeamente e procede a temperature tra i 700 e i 1500 °C.

In questo modo non è necessario estrarre il carbone fino alla superficie, riducendo tutti i rischi del lavoro di miniera (negli USA nel 20° secolo ci sono stati oltre 100000 morti per incidenti legati alle miniere di carbone), ma introducendo nuovi rischi di carattere ambientale.

Il primo è la subsidenza del terreno che potrebbe generare attività sismica nella zona.

Il secondo è la contaminazione delle falde acquifere. Un esperimento condotto di UCG dai laboratori Livermore a Hoe Creek nel Wyoming produsse una significativa contaminazione da benzene, potente carcinogeno e altri tentativi hanno prodotto problemi analoghi.

Proprio in Wyoming la compagnia australiana Linc, vorrebbe avviare progetti di UCG, ma si sta scontrando con l’opposizione dei residenti e degli agricoltori. Le preoccupazioni non sono solo di tipo NIMBY, visto che questa tecnologia genera una notevole quantità di emissioni di CO2 e la cattura di queste emissioni non è possibile con le attuali tecnologie.

Gasificazione sotterranea del carbone, rischi di contaminazione delle acque é stato pubblicato su Ecoblog.it alle 11:00 di lunedì 18 novembre 2013. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.

Gasificazione sotterranea del carbone, rischi di contaminazione delle acque

Gasificazione sotterranea del carbone, rischi di contaminazione delle acque Gasificazione sotterranea del carbone, rischi di contaminazione delle acque Gasificazione sotterranea del carbone, rischi di contaminazione delle acque Gasificazione sotterranea del carbone, rischi di contaminazione delle acque Gasificazione sotterranea del carbone, rischi di contaminazione delle acque

Gasificazione sotterranea del carbone, rischi di contaminazione delle acque
Gasificazione sotterranea del carbone, rischi di contaminazione delle acque
Gasificazione sotterranea del carbone, rischi di contaminazione delle acque

Gasificazione sotterranea del carbone, rischi di contaminazione delle acqueGasificazione sotterranea del carbone, rischi di contaminazione delle acque

Prosegui la lettura su: Gasificazione sotterranea del carbone, rischi di contaminazione delle acque

Ecoblog.it

Gasificazione sotterranea del carbone, rischi di contaminazione delle acque

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi