Elezioni 2013: i numeri e le priorità dei programmi ambientali ed energetici a confronto

mind the gum

fonte

Elezioni 2013: i numeri e le priorità dei programmi ambientali ed energetici a confronto

Quanto spazio c’è per l’ambiente nei programmi elettorali dei principali partiti e movimenti in lizza per le elezioni politiche del 24-25 febbraio. Negli scorsi giorni Ecoblog ha cercato di fare luce sui programmi ufficiali così come pubblicati sui siti delle tre coalizioni di centrosinistra, centrodestra e centro e dei movimenti guidati da Beppe Grillo e Antonio Ingroia. Il portale Greeno ha concentrato l’attenzione su PD, PDL, Scelta Civica e Movimento 5 Stelle con un lavoro di word computing che ha quantificato la ricorrenza e “pesato” qualitativamente la ricorrenza delle parole usate nei programmi online in data 22 gennaio.

E così mentre il PDL titola un capitolo Ambiente, Green Economy e qualità della vita, il PD non utilizza nemmeno una volta la parola “ambiente”. Successivamente l’analisi prende in esame le righe dedicate al tema e dagli ingombri emergono differenze molto ampie in merito al peso del tema nei programmi: le 5 righe su 274 del PD rappresentano soltanto l’1,8% del totale, mentre le 27 su 335 del PDL sono l’8%. Mentre Scelta Civica Monti accenna all’ambiente il 39 righe su 713 (5%), il Movimento 5 Stelle risulta imprendibile con 67 righe su 284 che rappresentano il 23% ovverosia quasi un quarto dell’intero programma elettorale.

Sono solo parole potrebbe dire qualcuno. Certo, ma è (anche) sulle parole che si fondano i programmi e l’efficacia della comunicazione di una campagna elettorale.

Le differenze sono anche nell’impostazione del discorso ambientale: mentre per il PD il tema ecologico rientra nella difesa dei beni comuni, per Scelta Civica la tutela ambientale abbraccia un orizzonte più vasto che sconfina nella cultura e nel turismo. PDL e Movimento 5 Stelle, pur nella diversità di prospettiva, mettono il discorso energetico al primo posto del programma ecologico.

Sempre seguendo la logica quantitativa di quelli che giornalisticamente vengono chiamati “ingombri”, è interessante capire quali siano le priorità dei singoli programmi: per il PD Democrazia e Uguaglianza (28%), per il PDL (26%) e Scelta Civica (25%) le Politiche Economiche, per il Movimento 5 Stelle proprio l’Energia (23%).

Via I Greeno

Foto © Getty Images

Elezioni 2013: i numeri e le priorità dei programmi ambientali ed energetici a confronto é stato pubblicato su Ecoblog.it alle 11:59 di venerdì 25 gennaio 2013. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.

Elezioni 2013: i numeri e le priorità dei programmi ambientali ed energetici a confronto

Elezioni 2013: i numeri e le priorità dei programmi ambientali ed energetici a confronto Elezioni 2013: i numeri e le priorità dei programmi ambientali ed energetici a confronto

Approfondisci l’argomento consultando l’articolo principale
Fonte:
Argomenti trattati: 2360 | Green Economy | Efficienza Energetica | Fonti Rinnovabili | Educazione Ambientale | Rifiuti | Ecologia
Altre informazioni inerenti Elezioni 2013: i numeri e le priorità dei programmi ambientali ed energetici a confronto: , Davide Mazzocco, http://feeds.blogo.it/ecoblog/it, Ecoblog.it, Eco blog: natura, ambiente, ecologia e risparmio energetico

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi