Definizione di Energie Rinnovabili

Definizione di Energie Rinnovabili

Definizione di Energie Rinnovabili
Che cosa s’intende esattamente per energie rinnovabili? E’ un’espressione ormai in voga da diversi anni ma ancora molte sono le persone che non hanno un’idea precisa del suo reale, concreto significato.Fonte, energia, risorsa naturaleSarebbe molto più chiaro parlare di fonti di energia rinnovabile, perché sono queste …

via Ecosostenibile:

|

Definizione di Energie Rinnovabili

Che cosa s’intende esattamente per energie rinnovabili? E’ un’espressione ormai in voga da diversi anni ma ancora molte sono le persone che non hanno un’idea precisa del suo reale, concreto significato.

Fonte, energia, risorsa naturale

Sarebbe molto più chiaro parlare di fonti di energia rinnovabile, perché sono queste ultime il vero soggetto della questione. Infatti l’energia è sempre la stessa, qualunque forma assuma, mentre la fonte da cui viene prodotta, può essere molto diversa.

Chiarito questo punto, definiamo come energie rinnovabili, quelle energie prodotte a partire da fonti che non provochino, nel tempo, un depauperamento delle risorse disponibili per la sopravvivenza umana, considerando anche le generazioni future.

E’ bene anche specificare che con il termine fonti indichiamo l’intera percorso della risorsa naturale alla base della produzione di energia, dalla sua collocazione originaria, fino al prodotto finale, se necessario, utilizzato come combustibile. Ad esempio gli impianti eolici utilizzano la risorsa naturale così com’è, il vento, mentre i cogeneratori utilizzano gli oli ottenuti da biomasse, quindi un prodotto ricavato dalla lavorazione di risorse naturali.

Perché rinnovabili?

Esistono definizioni precise, come ad esempio quelle tratte dal testo di riferimento Thermodynamics. An Engineering Approach di Y.Cengel, M.Boles, secondo le quali le fonti di energia rinnovabile devono essere tali da:

rigenerarsi almeno alla stessa velocità con cui vengono consumate;

non esaurirsi in tempi nell’ordine di ere geologiche;

essere impiegate con modalità che non compromettono la loro disponibilità per le generazioni future.

Un’importante caratteristica comune a molte fonti rinnovabili è quella di non immettere nell’atmosfera sostanze tossiche, inquinanti o tali da produrre alterazioni nel clima, come ad esempio l’anidride carbonica (CO2).

Le energie rinnovabili si contrappongono alle energie non rinnovabili, le quali invece tendono ad esaurirsi nel tempo e a produrre inquinamento, alterando così le condizioni ideali per la sopravvivenza umana (come ad esempio, in generale, i combustibili fossili).

Per queste ragioni l’utilizzo di energie rinnovabili è sostenuto anche da associazioni ecologiste come Legambiente.

Esempi classici di energie rinnovabili sono: l’energia eolica, l’energia solare, l’energia idroelettrica, l’energia da biomasse, l’energia marina e l’energia geotermica.

Prosegui la lettura su: Definizione di Energie Rinnovabili

Ecosostenibile

Definizione di Energie Rinnovabili

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi