Cattolica tra Natura ed Ecologia

Pest Away

Cattolica tra Natura ed Ecologia

Cattolica tra Natura ed Ecologia
Prima di partire alla scoperta delle meraviglie dei paesi che andremo a visitare, saranno necessarie poche ma importanti accortezze, per una vacanza perfetta e nel rispetto dell’ambiente che ci ospita. Per prima cosa sarà necessaria la voglia di conoscere nuove realtà e il sapersi adattare ad queste senza inquinare…

via L’ecoBottega, il BLOG:

|

Cattolica tra Natura ed Ecologia

conca big beta-2Prima di partire alla scoperta delle meraviglie dei paesi che andremo a visitare, saranno necessarie poche ma importanti accortezze, per una vacanza perfetta e nel rispetto dell’ambiente che ci ospita. Per prima cosa sarà necessaria la voglia di conoscere nuove realtà e il sapersi adattare ad queste senza inquinare, avendo cura di limitare gli sprechi e soprattutto non gettare alcun materiale non biodegradabile in mezzo a strade o riserve naturali.

Altri fattori importanti sono scegliere per il pernottamento quelle strutture che contribuiscono a rispettare l’ambiente ad esempio prevenendo gli sprechi di biancheria o l’utilizzo di materiale riciclato per la cancelleria, ed infine tutelarsi con una polizza per il viaggio o per la salute per prevenire qualsiasi imprevisto relativo al nostro viaggio, ai bagagli e per provvedere ad eventuali problematiche riguardanti la nostra salute come ad esempio gli infortuni. Ed ora, siamo pronti a partire!

Probabilmente la maggior parte dei lettori conoscerà Cattolica in quanto località balneare non troppo distante dalla riviera romagnola più frequentata. Eppure nel suo entroterra c’è un mondo ricco di parchi, oasi e riserve naturalistiche altrettanto degno di essere visitato ma purtroppo ancora poco conosciuto.

Esistono strutture alberghiere che offrono ai turisti la possibilità di una vacanza all’insegna dell’ecologia, facilmente rintracciabili su Internet.

Scegliendo di soggiornare nelle strutture adatte ad ogni esigenza avrete modo di ammirare le aree protette attraversate dai fiumi Conca, Marano e Marecchia e magari di incrociare un capriolo o di avvistare un airone.

Infatti, lungo il corso del Conca, che nasce nelle Marche, sul Monte Carpegna, e sfocia nei pressi di Cattolica, ci sono sia sentieri percorribili a piedi sia piste ciclabili che permettono all’uomo di avvicinarsi ad esemplari anche piuttosto rari dell’Oasi faunistica del Conca.
Inoltre, per chi fosse appassionato di bird watching, c’è la possibilità di visitare l’Osservatorio Ornitologico della Valconca, una struttura raggiungibile anche per mezzo della già citata pista ciclabile. Tra gli uccelli più diffusi nel territorio dell’entroterra di Cattolica, ci sono gli aironi bianchi maggiori e gli aironi cenerini, ma non è impossibile scorgere alcune specie più rare, come le spatole e i pellicani.

Un amante della natura che si rispetti, naturalmente, si bea anche solo di camminare immerso nel verde, in mezzo a quella vegetazione spontanea che non è possibile ritrovare in città. Non potrà mancare allora una visita all’Arboreto di Mondaino, un’area nei pressi di Cattolica che raccoglie oltre 5.000 piante tipiche del Mediterraneo, che offre anche una splendida vista panoramica sulla Valconca. Oltre all’Arboreto, comunque, chi visiterà l’entroterra di Cattolica in Primavera, incontrerà diversi prati coloratissimi nonché terreni coltivati a olivi e filari di vigneti.

La parte di valle che volge verso l’interno, invece, offre un territorio ben diverso allo sguardo, pieno di rocce e di calanchi e caratterizzato dalla presenza esclusiva di piante grasse. Obbligatorio per chi dovesse passare di qui è fare una tappa nelle grotte della Riserva Naturale di Onferno, scavate nel gesso.
Anche nei pressi del fiume Marano il territorio è quello tipico dei calanchi. In quest’area si trova un’ulteriore riserva protetta visitabile gratuitamente e dalla fauna ricca e variegata, il Parco Naturale del Marano.

Nella Valle del fiume Marecchia il paesaggio si trasforma ancora, man mano che si procede verso il mare, da roccioso a collinare, arrivando ad assomigliare molto a quello dell’entroterra toscano. Anche lungo quest’ultimo fiume si ritrovano delle aree naturalistiche, una delle quali, la Cava di Poggio Berni, è anche di interesse geologico per via dei ritrovamenti di pesci fossili risalenti al Pliocene.
Questi ed altri luoghi suggestivi sono alla portata di un click: basta scegliere un hotel ecologico online e la natura che circonda Cattolica non avrà più segreti per voi.

immagine via riminitoday.it articolo sponsorizzato

Prosegui la lettura su: Cattolica tra Natura ed Ecologia

L’ecoBottega, il BLOG

Cattolica tra Natura ed Ecologia

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi