Austria nei guai: non rispetta le regole europee per l’ecosostenibilità

amazon basics 2

Austria nei guai: non rispetta le regole europee per l’ecosostenibilità

Austria nei guai: non rispetta le regole europee per l’ecosostenibilità
L’Austria è nei guai.Da tempo l’Europa si è mossa in modo assai concreto per spingere con forza verso la sostenibilità ambientale.L’ha fatto promulgando normative tematiche in relazione ai vari aspetti della produttività, in modo che col tempo tutte le nazioni migliorino i loro standard ecosostenibili, …

via Ecosostenibile:

|

Austria nei guai: non rispetta le regole europee per l’ecosostenibilità

L’Austria è nei guai.
Da tempo l’Europa si è mossa in modo assai concreto per spingere con forza verso la sostenibilità ambientale.

L’ha fatto promulgando normative tematiche in relazione ai vari aspetti della produttività, in modo che col tempo tutte le nazioni migliorino i loro standard ecosostenibili, portando tutta la comunità europea a viaggiare nella stessa direzione: verso l’economia e la produzione ecosostenibile.

Ma se uno stato non recepisce totalmente o in parte tali normative, va soggetta a sanzioni.

L’Europa aveva prodotto una serie di regole riguardanti la produzione di energia elettrica integrando l’utilizzo di energie rinnovabili. Secondo tali direttive, si dovrebbe raggiungere, entro il 2020, il coinvolgimento del 20% di energie sostenibili nelle attività di produzione di energia elettrica. Ma l’Austria non ha recepito queste norme per tempo, ovvero entro il 5 dicembre 2010.

La Commissione Europea ha così prodotto una lettera di richiamo alla quale ha fatto seguito la remissione del mancato recepimento alla Corte di Giustizia.

La multa comminata consiste in poco più di 40.000 euro per ogni giorno di ritardo, A conti fatti si tratterebbe di circa 45 milioni di euro che potrebbero via via aumentare.

Il Commissario perl’Energia, Gunther Oettinger, ha dichiarato che la comunità europea è fortemente determinata a proseguire nella direzione dell’ecosostenibilità, perché è considerata l’unico modo per mantenere futuribili le risorse del territorio e rimanere competitivi nel mondo, dove si è capito da tempo che perseguire con la vecchia produttività distruttiva, significa indebolirsi sempre di più.

Le energie rinnovabili – continua il commissario – sono una via assolutamente imprescindibile per tutte le nazioni europee, e rappresentano una grande possibilità di rilancio economico per il nostro continente. Senza di esse non vi è alcuna possibilità di contrastare i mutamenti climatici e la graduale, implacabile erosione delle risorse naturali. Ma perché questa lotta porti risultati è necessario che tutti i governi si adoperino per produrre i risultati richiesti dai promulgamenti del governo europeo.

Prosegui la lettura su: Austria nei guai: non rispetta le regole europee per l’ecosostenibilità

Ecosostenibile

Austria nei guai: non rispetta le regole europee per l’ecosostenibilità

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi