Addio di Windows XP: Milioni di Computer Diventeranno Rifiuto ?

Addio di Windows XP: Milioni di Computer Diventeranno Rifiuto ?

Addio di Windows XP: Milioni di Computer Diventeranno Rifiuto ?
Windows XP, il giorno si avvicina, inesorabile. Come probabilmente avrete appreso dagli organi di informazione, a partire dall’8 aprile 2014, Microsoft interromperà il supporto tecnico per il Sistema Operativo Windows XP e per la suite Office 2003. Per avere maggiori informazioni al riguardo vi segnaliamo i link ufficiali: Windows xp e Office 2003. …

via Lecobottega Blog, Idee e consigli per una vita più #Green:

|

Addio di Windows XP: Milioni di Computer Diventeranno Rifiuto ?

Windows XPWindows XP, il giorno si avvicina, inesorabile.

Come probabilmente avrete appreso dagli organi di informazione, a partire dall’8 aprile 2014, Microsoft interromperà il supporto tecnico per il Sistema Operativo Windows XP e per la suite Office 2003.

Per avere maggiori informazioni al riguardo vi segnaliamo i link ufficiali: Windows xp e Office 2003.

La conseguenza più importante della fine del supporto di Windows XP è che Microsoft non sarà più tenuta a sviluppare aggiornamenti di sicurezza per questo sistema operativo con un rischio maggiore di malfunzionamento del sistema.

Questi eventuali malfunzionamenti potranno essere ancor più accentuati se i computer vengono utilizzati per navigare in Internet, anche in presenza di un antivirus, con l’ulteriore rischio di danneggiare altri pc collegati in una rete interna.

Per queste ragioni, esperti e consulenti stanno consigliando ai propri clienti di rottamare i propri pc dotati del sistema operativo in questione, per sostituirli con macchine nuove, più performanti e sicure.

Windows XP (1 Agosto 2001 – 8 Aprile 2014) resta il secondo sistema operativo più diffuso al mondo. Se tutti gli utenti di windows xp si vedessero costretti a disfarsi del proprio vecchio pc, seppur ancora funzionante, si creerebbe un rifiuto di proporzioni colossali. Sono, infatti, decine di milioni i pc coinvolti da questa svolta tecnologica.

Lasciare macchine Windows XP libere di collegarsi alla rete, dopo l’8 aprile 2014, almeno senza prendere opportune precauzioni, può significare aprire le porte ad una vasta schiera di attacchi. Si parla di rischi concreti che in ambito aziendale potrebbero avere come conseguenza la sottrazione di dati sensibili, la distruzione di informazioni importanti ed ingenti perdite economiche.

Se anche tu non hai alcuna intenzione di buttar via il tuo pc dotato di windows xp, ma vuoi continuare a lavorare in tutta sicurezza, ecco qualche utile consiglio.

Se volete rimanere in ambito windows, vediamo quali sono le alternative:

Passare a Windows 7 (soluzione a pagamento)

Questo sistema operativo vi permetterà, qualora la vostra macchina fosse non troppo obsoleta e quindi idonea per l’installazione, di proseguire ad utilizzare il computer ancora per molto tempo, in quanto sarà aggiornato da windows ancora fino al 2020. Se vuoi eseguire Windows 7 sul tuo PC, ecco i requisiti minimi:

  • Processore a 32 bit (x86) o a 64 bit (x64) da 1 GHz o più veloce;
  • 1 GB di RAM (32 bit) o 2 GB di RAM (64 bit);
  • 16 GB di spazio disponibile su disco rigido (32 bit) o 20 GB (64 bit);
  • Scheda grafica DirectX 9 con driver WDDM 1.0 o superiore;

Passare a Windows 8.1 pro (soluzione a pagamento)

Il prodotto più nuovo di casa Microsoft. Unisce le caratteristiche di base di Win7, con miglioramenti su sicurezza, tempi di avvio e risposta ai comandi. Attenzione, difficilmente il vostro pc dotato di Win XP potrà supportare questo nuovo sistema operativo. Ecco cosa ti serve se vuoi eseguire Windows 8.1 sul tuo PC:

  • Processore: 1 GHz o superiore con supporto per PAE, NX e SSE2 (altre info).
  • RAM: 1 GB (32 bit) o 2 GB (64 bit).
  • Spazio su disco rigido: 16 GB (32 bit) o 20 GB (64 bit).
  • Scheda grafica: Microsoft DirectX 9 con driver WDDM.

Passare all’Open Source (soluzione gratuita)

Una valida alternativa, soprattutto per i computer più datati, potrebbe venire dall’open source. In Olanda, per dirne una, il Ministero della giustizia ha caldamente consigliato a tutti i possessori di Windows Xp di passare a sistemi operativi Open Source, soprattutto basati su Linux. Il sistema operativo più consigliato ed affidabile è Ubuntu.

Ubuntu, per chi non lo conoscesse, è un sistema operativo tanto quanto Windows. La sua principale caratteristica è la focalizzazione sull’utente e la facilità di utilizzo. Essa viene pubblicata come software libero sotto licenza GNU GPL, è distribuita gratuitamente ed è liberamente modificabile. Ubuntu è orientata all’utilizzo desktop e pone una grande attenzione al supporto hardware. Per questo sistema operativo è prevista una nuova versione ogni sei mesi.

Il passaggio da Windows ad Ubuntu richiede un minimo di conoscenza tecnica. Se volete approfondire, nella pagina del supporto trovate tutte le informazioni che volete.

Insomma, prima di buttare via il vostro vecchio computer, pensateci bene!

photo by:

tsuihin – TimoStudios

Prosegui la lettura su: Addio di Windows XP: Milioni di Computer Diventeranno Rifiuto ?

Lecobottega Blog, Idee e consigli per una vita più #Green

Addio di Windows XP: Milioni di Computer Diventeranno Rifiuto ?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi