Le banche francesi dicono no alla miniera

Dopo la denuncia di alcune Ong sull’impatto ambientale del Galilee Basin in Australia, che punta a diventare il più grande centro carbonifero del mondo, Crédit Agricole, Société Générale e Bnp Paribas hanno rifiutato il finanziamento
in primo piano

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi