La centrale solare più grande al mondo sarà in India

Di recente è stata avviata la costruzione in India di quella che sarà la centrale solare più grande al mondo. Costruito nella regione del Rajasthan, vicino al lago salato Sambhar, l’impinato vanterà un’area di 30 km2 di proprietà del governo della regione e di una impresa di produzione di sale. La sua potenza sarà di 4.000 MW di energia. Per finire la costruzione della centrale solare più grande al mondo servono 3,2 miliardi di euro e due anni di lavori. 

Dopo la Cina e gli Stati Uniti, l’India è la nazione al mondo con la più elevata emissione di gas serra. Questo Paese consuma, su base annua, ben 772.000 GW di energia, e l’emissione di anidride carbonica è stata nel 2012 pari a 1.970 milioni di tonnellate. Anche se la media di produzione di anidride carbonica a persona è di solo 1,58 kg (in Italia è di 6,41 kg), l’India ritiene fondamentale investire in energia rinnovabile per compensare queste altissime emissioni di gas serra.

Con la costruzione della centrale solare più grande al mondo, che funzionerà per 25 anni, l’India contribuirà in maniera notevole nella riduzione delle emissioni di gas serra del Paese; secondo le stime dell’Istituto dell’Energia e le sue risorse di New Delhi, la centrale solare consentirà di tagliare di oltre 4 milioni di tonnellate l’anno di CO2 equivalente.

Attualmente l’India soddisfa il 67% del proprio fabbisogno energetico attraverso il carbone; «per compensare questa dipendenza il Paese ha bisogno di una rivoluzione energetica pulita» ha spiegato A.N. Srivastava, ministro delle rinnovabili indiano.

Costruendo questa centrale solare, l’India sarà in grado di tagliare i prezzi dell’energia, mettendo un limite al grosso divario tra la produzione e la domanda energetica che continua a crescere in maniera costante.Nel 2009 infatti la domanda energetica era di 780 kWh pro capite, che però nel 2011 sono diventati 880 kWh. Per quanto riguarda il costo di produzione di un kW, nel 2011 è passato da 17 rupie (0,20 euro) a 7,5 (0,08 euro); tuttavia, l’energia solare è ancora molto più onerosa rispetto alle altre fonti di energia.

Leggi anche:  Meteoriti: il precedente di Tunguska e le altre rocce aliene piovute sulla Terra

Se siete interessati alle energie rinnovabili, vi ricordiamo che sul mercato libero è possibile attivare una tariffa luce verde, ovvero che fornisce energia elettrica prodotta esclusivamente da fonti rinnovabili. Con queste offerte non solo non occorrono modifiche agli impianti o investimenti di alcun tipo, ma addirittura si può risparmiare sulla bolletta della luce circa un 7%.

Per maggiori informazioni sulle caratteristiche e condizioni economiche delle offerte verde della luce, rimandiamo al portale di confronto di SosTariffe.it, dove è possibile individuare rapidamente le offerte luce più convenienti a seconda delle proprie esigenze ed interessi.

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi